Giugno 25, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La NASA ha scattato una foto di una gigantesca zucca spaziale. Questa è la scienza dietro il sole “sorridente”.

La NASA ha scattato una foto di una gigantesca zucca spaziale.  Questa è la scienza dietro il sole “sorridente”.

Lo spirito di Halloween quest’anno era fuori dal mondo. Prima di celebrare il costume pieno di caramelle e le bomboniere, l’Osservatorio eliodinamico della NASA ha scattato una foto del sole “sorridente”, un’immagine che il cosmologo ha elogiato per il suo sole “sorridente”.zucca spaziale gigante. ”

L’immagine, che mostra un sole splendente con due buchi neri sopra un altro “sorriso a forma di mezzaluna”, è stata scattata il 26 ottobre.

“Queste macchie scure sul Sole, viste alla luce ultravioletta, sono conosciute come buchi coronali e sono regioni in cui il veloce vento solare scorre nello spazio”, ha scritto la NASA su Twitter.

La splendida foto del sole è stata sicuramente divertente, ma è arrivata anche con dei trucchi. apertura coronale tripla spinta a Osservazione di piccole tempeste geomagnetiche Sabato, con lo Space Weather Prediction Center della National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) che ha avvertito che i buchi avrebbero dovuto “migliorare e disturbare l’ambiente del vento solare e portare a condizioni instabili”.

fori coronaliSecondo la NASA, sono regioni del Sole che appaiono scure perché sono più fresche e meno dense delle regioni circostanti e hanno campi magnetici aperti. Queste proprietà consentono alle “correnti eoliche solari relativamente veloci” di fuoriuscire più facilmente. I buchi possono svilupparsi in qualsiasi momento e posti sul sole e i venti possono causare tempeste geomagnetiche, disposti su una scala Da G1 (piccolo) a G5 (estremo), che ha il potenziale per interrompere l’alimentazione e altri sistemi sulla Terra, influenzando anche le operazioni dei veicoli spaziali.

READ  Perché il tasso di casi di SF COVID è molto più alto degli Stati Uniti ora?

Anche piccole tempeste possono causare “deboli fluttuazioni nella rete elettrica”, secondo il centro, e influenzare il funzionamento dei satelliti e degli animali in migrazione. Queste tempeste fanno sì che l’aurora boreale sia più visibile nel sud.

Nelle tempeste più estreme, alcuni sistemi a griglia possono subire un “crollo completo” e l’aurora boreale può essere vista fino alla Florida e al Texas meridionale.

Il centro ha affermato la scorsa settimana che “condizioni instabili” dovrebbero estendersi fino a mercoledì. Ma da lunedì Nessuna tempesta geomagnetica Oppure prevedere la presenza di “caratteristiche del vento solare temporanee o ricorrenti”. Domenica, il centro ha affermato che la scorsa settimana non ci sono state “tempeste geomagnetiche”.

Il sole ha fatto un aspetto simile ad Halloween nel 2014, quando la NASA ha scattato foto del sole che gli somigliava Strano Jack O Lanterna. Il bagliore un po’ sfumato visto provenire dal sole era causato da regioni che emettevano più luce ed energia, ha detto la NASA in tempo.

halloweensun20142k.jpg
Questa immagine mostra il sole che splende come un jack-o’-lantern. La foto è stata scattata l’8 ottobre 2014.

NASA/SDO