Gennaio 22, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La mappa di Taiwan mostra che non faceva parte della Cina “abolita” al vertice della democrazia americana

Caricamento in corso

Cina, Laos, Vietnam e Corea del Nord sono colorati di rosso e descritti come “chiusi”.

Quando il coordinatore è tornato a Tang pochi minuti dopo, non c’era nessun video di lei, solo audio e uno screenshot che diceva: “Ministro Audrey Tang Taiwan”.

Il disclaimer sullo schermo in seguito ha dichiarato: “Tutte le opinioni espresse dagli individui in questo pannello sono quelle dell’individuo e non riflettono necessariamente le opinioni del governo degli Stati Uniti”.

Una delle fonti ha detto a Reuters che la mappa ha innescato una raffica di e-mail istantanee tra i funzionari statunitensi e il Consiglio di sicurezza nazionale della Casa Bianca chiamato con rabbia il Dipartimento di Stato, che sembra mostrare Taiwan come un paese distinto.

Video di presentazione del Ministro del Digitale taiwanese Audrey Tang durante il Democracy Summit.

Washington si è lamentata con il governo taiwanese, che era anche arrabbiato per il taglio del video di Tang.

La fonte ha descritto la mossa degli Stati Uniti come una reazione eccessiva perché la mappa non riguardava intrinsecamente i confini nazionali, ma il Consiglio di sicurezza nazionale era anche arrabbiato per il fatto che la diapositiva non fosse apparsa nelle versioni “demo” della presentazione prima del vertice, sollevando interrogativi sul previsto messaggi da Tang e Taiwan. .

“Hanno soffocato”, ha detto la fonte della reazione della Casa Bianca.

Una seconda fonte direttamente coinvolta nel vertice ha affermato che l’operatore della cabina video ha agito secondo le istruzioni della Casa Bianca.

Caricamento in corso

“Si tratta chiaramente di preoccupazioni politiche”, ha detto la fonte, aggiungendo: “Questa è stata una reazione interna completamente esagerata”.

READ  Cane segue il proprietario in ambulanza in ospedale

Le fonti hanno ritenuto che questo passaggio durante una sessione di discussione su “affrontare la tirannia digitale” contraddica la missione del vertice di promuovere la democrazia di fronte alle sfide della Cina e di altri. Hanno anche affermato che potrebbe indicare che il sostegno dell’amministrazione a Taiwan non è stato “solido” come ha ripetutamente affermato.

Quando le è stato chiesto se pensava che il governo degli Stati Uniti avesse tagliato il video a causa della diapositiva, Tang ha scritto in un’e-mail: “No, non credo che questo abbia nulla a che fare con la mappa Civicus nelle mie diapositive, o con gli alleati degli Stati Uniti in Asia per quello importa.”

Il ministero degli Esteri di Taiwan ha accusato “problemi tecnici” di questo.

Caricamento in corso

La questione arriva in un momento particolarmente delicato per le relazioni tra Stati Uniti e Taiwan, quando alcuni critici dell’amministrazione Biden ed esperti di politica estera chiedono una più pubblica dimostrazione di sostegno all’isola, inclusa la fine della sua politica di lunga data di “ambiguità strategica”. ” .

Gli esperti di Taiwan hanno affermato di non vedere la codifica a colori della mappa come una violazione delle linee guida non ufficiali degli Stati Uniti, che vietano l’uso di simboli palesi di sovranità, come la bandiera di Taiwan.

“Non si tratta chiaramente di distinguere la sovranità, ma del grado di espressione democratica”, ha affermato Douglas Ball, l’ex ambasciatore non ufficiale degli Stati Uniti a Taiwan.

sotto il governo degli Stati Uniti Linee guida dal 2020, le mappe del governo degli Stati Uniti che mostrano la sovranità per colore richiedono che a Taiwan venga mostrato lo stesso colore della Cina, sebbene si possano fare eccezioni “quando il contesto richiede specificamente che Taiwan sia distinta”.

READ  Il linguaggio odioso del governo sui rifugiati afghani mostra che stiamo rivivendo ai tempi di Tampa | David Mar

Caricamento in corso

Bonnie Glaser del German Marshall Fund degli Stati Uniti ha affermato che le linee guida non si applicheranno a una mappa del governo non statunitense, “ma gli Stati Uniti probabilmente vorranno evitare l’apparenza di essere favorevoli al fatto che Taiwan non faccia parte della Cina”.

“Mi sembra che all’inizio sia stata presa la decisione che Taiwan può/dovrebbe essere inclusa al vertice della democrazia, ma solo in modo coerente con la politica statunitense”.

Reuters
Ricevi una nota diretta dal nostro alieno corrispondenti Su ciò che sta facendo notizia in tutto il mondo. Iscriviti alla newsletter settimanale What in the World qui.