Maggio 23, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La guerra Russia-Ucraina: perché improvvisamente la Cina sembra voler mediare la pace in Ucraina?

La guerra Russia-Ucraina: perché improvvisamente la Cina sembra voler mediare la pace in Ucraina?
i punti principali
  • Il governo cinese ha rilasciato un piano in 12 punti per porre fine all’invasione totale dell’Ucraina da parte della Russia.
  • Gli esperti dicono che Pechino ha molto da guadagnare dall’avere un ruolo nella fine del conflitto.
  • I leader di Ucraina e Russia dovrebbero incontrare il presidente cinese nel prossimo futuro.
La scorsa settimana, il governo cinese ha pubblicato il suo piano in 12 punti per porre fine al conflitto tra Russia e Ucraina.
Il lancio del piano di pace ha coinciso con che Pechino si è costantemente rifiutata di condannare, da ultimo alla riunione del G20 di pochi giorni fa.

Quindi qual è l’agenda della Cina?

Perché stai entrando in Cina adesso?

Sue Kit Tock, dell’Asia Institute dell’Università di Melbourne, ha affermato che una delle ragioni per cui la Cina ha spinto per la fine del conflitto sono state le sue preoccupazioni strategiche.
“Dato questo attuale confronto tra Cina e Stati Uniti e l’Occidente in generale, aiuta avere la Russia dalla sua parte”, ha detto a SBS News.

“Poiché la Russia non sta andando bene sul campo di battaglia, aumentano le sanzioni [on Moscow] e un maggiore sostegno dall’Occidente [for Ukraine] Può effettivamente respingere i suoi obiettivi strategici”.

Tuck ha affermato che la partecipazione della Cina al processo di pace potrebbe aiutare a “estrarre” la Russia dal conflitto “salvando la faccia”.
Ci sono anche ragioni finanziarie per cui Pechino vuole la fine del conflitto, ha detto l’assistente professore Ben Hillman, del Centro per la Cina nel mondo dell’Australian National University.
“I leader cinesi sono preoccupati per l’impatto della guerra prolungata sulla stabilità globale e sull’economia globale mentre cercano di ripristinare la vitalità nell’economia cinese post-COVID”, ha detto a SBS News.
Il professore associato Hillman ha affermato che le preoccupazioni di Pechino sull’impatto economico del conflitto sono evidenziate dagli appelli per facilitare le esportazioni di grano e proteggere le catene di approvvigionamento inclusi nel suo piano di pace.

“È anche possibile che i leader cinesi percepiscano la pressione russa per fornire assistenza allo sforzo bellico della Russia – gli Stati Uniti hanno accusato Pechino di considerare le richieste di assistenza letale – e quindi cercano di chiarire la posizione della Cina al mondo”, ha affermato. .

READ  Adidas è entrata in una storica disputa tra Marocco e Algeria sul design della nuova maglia

Cosa può guadagnare la Cina dalla pace in Ucraina?

Poco prima che la Russia lanciasse la sua totale invasione dell’Ucraina lo scorso febbraio, il governo cinese ha dichiarato una partnership “senza confini” con Mosca.

“La pace in Ucraina impedirebbe alla guerra di espandersi e probabilmente trascinerebbe la Cina nella guerra dalla parte della Russia, il che è uno scenario devastante”, ha affermato il professor Hillman.

Un edificio distrutto a Kramatorsk, in Ucraina, martedì. È passato più di un anno da quando la Russia ha lanciato la sua invasione totale dell’Ucraina. fonte: GT / Agenzia Anadolu

Se la Cina è in grado di assumere un ruolo speciale come mediatore tra Russia e Ucraina, ha detto Tuck, potrebbe aiutare a rafforzare la posizione strategica della nazione, oltre a mostrare a Pechino un “stakeholder responsabile” e un “pacificatore”.

Ha detto che “gli Stati Uniti e l’Europa non stanno davvero aiutando a far dialogare le due parti a questo punto, quindi è probabile che la Cina giocherà quel ruolo”.

“Qualunque cosa guadagni la Cina può essere una perdita per l’Occidente”.

Il piano può raggiungere la pace in Ucraina?

Il professore associato Ben Hillman ha affermato che il piano cinese “invia segnali positivi”, ma è improbabile che venga utilizzato come “road map per la pace”.
“È facile chiedere la cessazione delle ostilità, ma il piano non offre un mezzo fattibile per raggiungere questo obiettivo”, ha affermato.

Da un lato, chiede la fine delle sanzioni, che sarebbero inaccettabili per l’Ucraina, gli Stati Uniti e l’Europa mentre le forze russe sono sul suolo ucraino.

Tuck ha affermato che Pechino deve anche chiarire cosa significano esattamente alcuni punti del suo piano di pace, in particolare per quanto riguarda la “protezione della sovranità”.
“Di quale sovranità stiamo parlando? È la sovranità ucraina? O è la Russia?”, ha detto.
“Dobbiamo davvero vedere quali sono i veri termini, in particolare, penso, che tipo di confini internazionali disegneranno dopo il conflitto”.

Ma sebbene pensasse che fosse “troppo ottimistico prevedere il successo a questo punto”, Tuck ha detto di sperare che la Cina possa almeno portare Ucraina e Russia al tavolo dei negoziati.

“In questa fase, Ucraina e Russia si rifiutano di fare marcia indietro. Hanno una soglia molto alta per i negoziati”, ha affermato.
“La partecipazione della Cina abbasserà effettivamente quella soglia e li farà almeno parlare tra loro? Penso che questa sia la parte importante su cui concentrarsi in questo momento”, ha detto.
“Finché iniziano a parlare, muoiono meno persone.”
Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha dichiarato di voler incontrare il suo omologo cinese, Xi Jinping, anche se la data non è stata resa nota.

Jinping dovrebbe visitare Mosca la prossima settimana per incontrare il presidente russo Vladimir Putin.

READ  Al via le sperimentazioni cliniche del vaccino Covid-19 senza ago