Maggio 23, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Italia e Slovacchia chiedono un ripensamento della PAC alla luce della guerra in Ucraina – Eurasia Review

Di Gerardo Fortuna, Marián Koreň e Natasha Foote

(EurActiv) – Tra i timori dell’insicurezza alimentare causata dalla guerra in Ucraina, Slovacchia e Italia hanno chiesto una revisione della politica agraria generale (PAC), compreso un rinvio delle politiche e una revisione delle aspirazioni verdi dell’UE.

Da parte sua, il Ministero dell’Agricoltura slovacco (MPRV) Lo ha detto EURACTIV alla Slovacchia Ritiene che la politica alimentare primaria dell’UE, la strategia Form to Fork (F2F) e la guerra in corso tra Russia e Ucraina, e “la necessità di riconsiderare e adeguare parzialmente gli obiettivi della strategia sulla biodiversità in base all’impatto apparente”. Commercio agroalimentare rigorosamente limitato (principalmente importazioni) sull’agricoltura dell’UE.

“La cosa più importante è garantire la sicurezza alimentare”, ha detto un portavoce del ministero.

In tal modo, il ministero dell’Agricoltura slovacco (MPRV) aggiunge la sua voce all’elenco crescente di coloro che chiedono alla Commissione europea di apportare modifiche alla politica alimentare primaria dell’UE, alla strategia Farm to Fork (F2F) e alla strategia per la biodiversità.

Nonostante che Primi sintomi La Commissione può considerare questa un’opzione, da cui deriva Decisamente rifiutato A cura dell’amministrazione dell’UE.

Tuttavia, mentre la Commissione non è soggetta alle sue aspirazioni verdi, la Slovacchia ha ancora una carta nella manica; Modificare di conseguenza il proprio Piano Strategico Nazionale della Politica Agricola Generale (PAC).

I piani strategici nazionali (PSN) sono una delle innovazioni chiave della politica agricola generale riformata (PAC), il regime di sovvenzioni agricole dell’UE per il periodo 2023-2027.

Secondo MPRV, questa sembra essere un’opzione già sul tavolo.

“La Slovacchia si unirà al processo congiunto e apporterà le modifiche necessarie ai suoi obiettivi”, ha affermato il ministero quando gli è stato chiesto di modificare il suo piano della PAC.

READ  L'Opera Vivaldi ottiene la sua prima scena a Ferrara, in Italia, circa 300 anni dopo

I cambiamenti sono preoccupanti, ad esempio, ha spiegato il ministero, “comprese misure per mitigare gli effetti della situazione attuale e potenziali strumenti di compensazione per i produttori primari e trasformatori slovacchi”.

Tuttavia, non è chiaro se la Slovacchia sfrutterà l’opportunità per indebolire le aspirazioni ambientali e climatiche stabilite nel piano di sovvenzioni.

L’Italia fa sul serio

Nel frattempo, l’Italia ha fatto un ulteriore passo avanti e sta attualmente valutando la possibilità di “riattivare” la nuova PAC di conseguenza per sostenere una produzione agricola strategica e rispondere ai problemi di sicurezza alimentare.

Nel corso di un’inchiesta all’Assemblea nazionale, il ministro dell’Agricoltura italiano Stefano Pattuvanelli ha dichiarato di voler rinviare l’attuazione delle misure recentemente introdotte dalla Pac volte a limitare la produzione agricola.

“Cambiare alcune decisioni prese nella Pac non è sacro, ma sospenderle”, ha spiegato domenica (13 marzo) durante un programma radiofonico italiano.

Il governo vuole anche aumentare la percentuale dei pagamenti combinati per prodotti strategici dell’UE come proteine ​​vegetali e cereali.

L’Italia delineò una decisa radicalità, che, secondo Pattuvanelli, sarebbe stata quella di consentire l’uso delle aree riservate e di tutti i pascoli a fini produttivi, anche se parzialmente occupati da arbusti spontanei.

Il governo sta anche valutando la possibilità di introdurre una sorta di nuovo sussidio statale per tutti i terreni agricoli, rimuovendo la barriera legale per aumentare la produzione agroalimentare e aumentando le aree irrigate.

Per questo Padovanelli chiede all’Ue di riconoscere l’aiuto del governo nell’attuazione di un programma di aiuti straordinari attraverso l’Emergenza Governativa.

Un analogo allentamento degli aiuti di Stato dell’UE agli agricoltori durante le epidemie è stato attuato per aiutare i settori non coperti dalle misure di sostegno istituite dal sistema del mercato pubblico per creare una rete di sicurezza per gli agricoltori durante le crisi di mercato. Ad esempio, il calo dei prezzi.

READ  Gli Stati Uniti e l'Italia si sono uniti in Ucraina con toni leggermente diversi

Cambiare la regola del gioco

Da parte sua, c’è la Commissione Avvisato in precedenza contro Un’azione del genere renderebbe “imprudente” modificare radicalmente i piani della PAC e “fermare il processo seguendo la sua normale prassi”.

“Non dovresti cambiare le regole del gioco nel mezzo del gioco”, ha detto un funzionario della commissione ai giornalisti mercoledì (2 febbraio) durante una riunione della commissione per l’agricoltura del Parlamento europeo.

Ha affermato che la commissione intende completare il processo per garantire che non vi siano ritardi nell’attuazione della riforma della PAC.

Tuttavia, ha sottolineato che c’è spazio per alcune modifiche superficiali e “fine-tuning”, aggiungendo una caratteristica per garantire una certa flessibilità nei piani nei prossimi sette anni, grazie alla possibilità di revisioni annuali.

“È sempre possibile sostituire gli elementi del piano con revisioni annuali il prossimo anno, ma non gli elementi chiave del piano”, ha concluso il funzionario.