Maggio 23, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

In questo giorno: l’opera debutta il giorno di Natale

In questo giorno: l’opera debutta il giorno di Natale
(Credito immagine: Christian Dageförde)

Risalenti al XVII secolo, opere audio sul Natale e temi sulla Santa Natività (es. La nascita di Gesù Cristo) e gli eventi del pellegrinaggio di pastori, angeli e saggi furono creati in rapida successione. Tutti dal compositore italiano Carlo Francesco CesariniPI Tchaikovsky, compositore russo, compositore tedesco Sigwart zu Eulenburgcompositore francese Saverio Lerouxe il compositore americano John Adams ha provato a drammatizzare la famosa nascita del Salvatore cristiano.

In origine, durante l’Avvento (da 3 a 4 settimane prima di Natale) potevano essere eseguiti solo atti sacri, che è un’invenzione Azioni Sacre (opere sacre – opere su temi religiosi) create per aggirare le regole. Successivamente (ad esempio, verso la metà del diciannovesimo secolo), le regole si allentarono quando l’opera divenne meno un divertimento d’élite e più un intrattenimento pubblico. Gli spettacoli d’opera assumerebbero abitualmente un carattere nazionale nel secondo spettacolo natalizio: Compleanno del padreE il Knecht RuprechtE il Re Venceslao assaggiare.

Compositori come Rimsky-Korsakov (“notte prima di natale) comporrebbe il core business, anche se l’innovazione si è diffusa in tutte le parti del mondo, Francesco Asengo Barbieri Zarzuela compone, “El Pavo de NavidadMentre il compositore francese Paolo Vidal creare il suo,”Noël ou Il mistero della natività. Nel 20° secolo, le opere a tema natalizio sono esplose in un fascino generale grazie alle acclamate opere in un atto di Gian Carlo Menotti.speranza e visitatori notturni,Oltre al famoso oratorio “Il Messia” (eseguito per la prima volta nel 1742) del compositore tedesco diventato britannico Georg Friedrich Handel.

Naturalmente, molti altri hanno lasciato il segno, inclusi i meno conosciuti come Das Crest Elflin (Hans Fitzner1906), Canto di Natale (Bernard Hermann1954), Lunga cena di Natale (Paul Hindemit, 1962), W Il dono dei Magi (Davide Conti1997). Mentre il canone delle “opere natalizie” si è stabilizzato nel tempo, molte opere contemporanee sono state presentate in anteprima di recente e nell’ultimo decennio molte altre hanno sviluppato il campo in modo significativo (El NinoE il Una notte tranquillaE il diventare Babbo Natale Solo tre esempi!

READ  Vince l'Eurovision, la band ucraina pubblica il nuovo video di guerra | intrattenimento

Mentre Opera Wire si prepara a entrare in un nuovo anno, ecco quattro opere che hanno avuto la loro prima storica il giorno di Natale!

Die Weihnacht (1900)

Composto da musicista e compositore italiano Alberto Gentilecon libretto di un drammaturgo FerdinandoFontana (responsabile della realizzazione dei libretti delle prime opere di Giacomo Puccini, Lou Philly e Edgar), l’opera ha debuttato al Königliches Hof und Nationaltheater in Germania. Sebbene non ci sia traccia dell’opera, è noto che il libretto era basato sull’opera teatrale del 1876 dello scrittore italiano Carlo Righetti “VDD Natal” (Cofondatore Scapigliatore movimento, o realismo primitivo). L’opera è liberamente ambientata nell’isola mediterranea della Corsica.

Nella bottega di Knecht Ruprecht (1907)

Forse una delle opere più oscure della lista, l’opera è stata composta da un compositore austriaco meno noto. Guglielmo Kienzelun ex studente di cosmetologia austriaca Edward Hanslick, Franz Liszt (era presente anche alla prima del ciclo dell’Anello di Wagner nel 1876 all’apertura del Festival di Bayreuth). Adattato dal libro biblico della scrittrice tedesca Hildegard Volgt (autrice di una piccola ma archiviata raccolta di opere), la storia è basata sulla poco conosciuta figura popolare tedesca e compagna di San Nicola. Knecht Ruprecht. L’opera è stata rappresentata ufficialmente al Teatro dell’Opera di Graz.

E Natale domani (1940)

C’è l’unica zarzuela qui (inclusi dialoghi parlati non musicali molto simili a un’operetta), e l’opera è stata composta dal compositore spagnolo Manuel Villacañas Sastre su libretto di Fernandez Cuesta, sebbene si sappiano poche informazioni su questi due artisti. Scritto per i bambini, questo lavoro è stato presentato in anteprima al Teatro Alcalá di Madrid (costruito nel 1903 e destinato solo ad attività culturali negli anni ’90 dopo essere stato per decenni un luogo polifunzionale). A partire dal 2022, l’opera non è stata ripresa o rappresentata in forma contemporanea sul palco.

READ  Netflix Originals in arrivo su Netflix a dicembre 2021

Il primo Natale (1969)

Forse l’opera più interessante della lista, non è stata scritta per il pubblico operistico ma per le onde radio. Il lavoro è stato inizialmente commissionato dal governo del New South Wales, un lavoro affidato al compositore australiano Giovanni Enrico Antille (Cantante ed ex ferroviere, meglio conosciuto per il suo balletto Corroboree). Il testo dell’opera è stato creato da Pat Flowers, le informazioni a riguardo non sono disponibili. Il lavoro è stato presentato in anteprima in diretta su un feed televisivo per la ABC e da allora apparentemente non è stato ripreso. Il lavoro vocale di Antill è relativamente sconosciuto al di fuori dell’Australia (Opera Critico musicalee retorica Inno Agar ad Abramo il Patriarca).