Maggio 17, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il veterano delle Paralimpiadi GB Thomas prende di mira lo shock del Milan Cortina

Thomas, 45 anni, è un sei volte paralimpico ed esperto della squadra britannica

Di Will Jennings a Pechino

L’evergreen Steve Thomas ammette di essere innamorato della prospettiva di prendere di mira uno scioccante lavoro paralimpico italiano nel 2026.

La stella di Barry, 45 anni, ha gareggiato nei suoi sesti Giochi Paralimpici a Pechino questo fine settimana, terminando la sua campagna di sci nordico, finendo 12° nella staffetta 4×2,5 km domenica.

Thomas ha gareggiato nei Giochi estivi del 2004, 2008, 2012 e 2016 come velista avendo anche recitato come parte della squadra britannica di hockey su ghiaccio a Torino 2006.

È uscito dalla pensione per tornare come sciatore nordico e afferma che la sua recente esperienza a Pechino gli ha stuzzicato l’appetito per una pausa ai 7° Giochi di Milano-Cortina 2026.

“Alla fine di ogni giro c’è un momento per sedersi, pensare e vedere dove è andato bene e vedere dove è andato storto”, ha detto Thomas, che domenica ha gareggiato insieme ai compagni di squadra Scott Minaj, Steve Arnold e Callum DeBois a Zhangjiakou .

“Ma amo lo sport: quattro anni sono tanti ma Mian sembra molto bravo.

“E’ stata una settimana fantastica – l’organizzazione era fuori dal mondo, il cameratismo della squadra è stato fantastico ed è apparso in un giorno come oggi, in una gara a squadre in cui eravamo tutti lì a fare il tifo l’uno per l’altro ed è stato tale una bella sensazione che hai.”

Thomas si è innamorato del mondo “selvaggio” dello sci scandinavo e si è spinto al limite a Pechino.

Il gallese era uno dei membri più anziani del campo pieno di forza e finì 32° e 25° nelle sue gare di singolare.

READ  Iga Swiatek entra nella top ten della WTA dopo aver vinto l'Open d'Italia

Ha iniziato la sua campagna in una sparatoria sprint prima di schiantarsi fuori dai primi 30 – e dietro ai suoi compagni di squadra britannici – nell’evento di mezzofondo più lungo tre giorni dopo.

Thomas è pienamente consapevole del forte sostegno a casa e ha invitato la sua famiglia e i suoi amici a continuare a guardare a tarda notte all’inizio di questa settimana.

E ha voluto ripetere con decisione questo messaggio prima della cerimonia di chiusura al famoso Bird’s Nest di Pechino ieri sera.

“Grazie a tutti a casa per l’amore e il supporto che ci hanno dato”, ha aggiunto Thomas, uno degli oltre 1.000 atleti in grado di allenarsi a tempo pieno, avere accesso ai migliori allenatori del mondo e beneficiare della tecnologia leader e del supporto medico e scientifico. grazie al finanziamento della vitale Lotteria Nazionale.

“I messaggi erano incredibili – penso che senza di esso non sarei stato in grado di farlo.

“Penso che questo sia solo il cardine della carriera di qualsiasi atleta, avere una buona e solida base alle spalle”.

Nessuno fa più dei nostri giocatori olimpici e paralimpici dei giocatori della lotteria nazionale, che raccolgono oltre 30 milioni di sterline ogni settimana per buone cause, tra cui la base e lo sport d’élite. Scopri l’impatto positivo di giocare alla lotteria nazionale www.lotterygoodcauses.org.uk E interagisci usando l’hashtag: #TNLAthletes