Luglio 28, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il lancio di SpaceX di questa settimana includerà il primo atterraggio di razzi sulla spiaggia da dicembre – Spaceflight Now

Un razzo Falcon 9 atterra in fase di atterraggio nella zona di atterraggio 1 dopo il lancio nell’agosto 2020. Credito: SpaceX

SpaceX lancerà martedì un razzo Falcon 9 su una traiettoria costiera a sud di Cape Canaveral per mettere in orbita polare 88 piccoli satelliti. Il primo stadio del booster Falcon 9 tornerà sulla costa spaziale della Florida per il primo atterraggio di razzi terrestri a Cape Canaveral da dicembre.

Un razzo Falcon 9 dovrebbe decollare dalla piattaforma 40 a Cape Canaveral durante una finestra di lancio di 58 minuti alle 14:56 EDT (1856 GMT) di martedì. SpaceX ha posticipato il lancio della scorsa settimana per ulteriori controlli pre-volo, ma la società non ha offerto ulteriori spiegazioni per il ritardo.

SpaceX ha testato martedì scorso un booster Falcon 9 lanciato in precedenza in preparazione della piccola missione satellitare Transporter 2.

C’è una probabilità dell’80% che il tempo a Cape Canaveral sia accettabile per il lancio martedì.

Secondo SpaceX, la missione Transporter 2 lancerà in orbita 88 piccoli veicoli spaziali per i clienti di tutto il mondo. La prima missione dedicata alla condivisione del volo di SpaceX, Transporter 1, è stata lanciata a gennaio con 143 piccoli satelliti, un record per singolo veicolo spaziale in un singolo lancio.

La missione Transporter 2 non batterà quel record, ma SpaceX ha affermato che il veicolo spaziale del cliente in attesa del decollo martedì ha una massa combinata maggiore di quella della precedente missione di condivisione del volo.

I carichi utili a bordo del Transporter 2 includono piccoli satelliti dell’esercito americano, oltre a radar e satelliti per l’osservazione della Terra per Satellite e Ice IE, due società commerciali di telerilevamento con sede in Argentina e Finlandia. Ci sono anche diversi CubeSat a bordo per operatori statunitensi e internazionali.

READ  La Cina lancerà stasera 3 astronauti sulla stazione spaziale. Ecco come guardare dal vivo.

Il lancio di venerdì sarà il ventesimo lancio del Falcon 9 dell’anno, ma tutte le 19 missioni finora nel 2021 sono state finalizzate all’atterraggio di navi droni nell’Atlantico. L’ultimo atterraggio di un razzo di SpaceX alla Cape Canaveral Space Force Station è avvenuto durante l’ultima missione 2020 della compagnia, un lancio per il National Reconnaissance Office il 19 dicembre.

Tutti tranne uno dei tentativi di atterraggio del booster di SpaceX quest’anno hanno avuto successo.

SpaceX in genere fa atterrare booster Falcon 9 su navi senza equipaggio in missioni che trasportano carichi utili pesanti nello spazio o voli che trasportano carichi utili in orbite ad alta quota.

Su lanci con carico più leggero, il booster ha una riserva di carburante sufficiente per funzionare da solo utilizzando la combustione “back-boost” subito dopo la fase di separazione. Questo sarà il caso quando Transporter 2 verrà lanciato martedì.

Staccandosi dallo stadio superiore del Falcon 9 dopo circa due minuti e mezzo dall’inizio della missione, il booster da 15 piani riaccenderà tre dei suoi motori per liberarsi della sua velocità orizzontale e ricomincerà ad accelerare verso la zona di atterraggio 1 a Cape Canaveral .

La prima fase tornerà a Cape Canaveral circa otto minuti dopo il decollo, mentre la seconda fase del Falcon 9 manovrerà il “cane” per cambiare la sua rotta da una rotta primaria sud-est a una rotta sud approssimativamente parallela alla costa orientale della Florida.

La seconda fase sorvolerà gli Stretti della Florida e Cuba prima di raggiungere l’orbita di circa 88 carichi utili.

Questa sarà la terza volta che SpaceX verrà lanciato da Cape Canaveral per utilizzare il percorso di lancio antartico dallo scorso agosto. Prima di agosto, la rotta di lancio polare da Cape Canaveral non veniva utilizzata dal 1969.

READ  La Russia potrebbe abbandonare la Stazione Spaziale Internazionale nel 2025: cosa succederà dopo?

SpaceX ha affermato che la fase di ritorno del razzo potrebbe generare uno o più boom sonici che potrebbero essere uditi in tutta la Florida centrale, a seconda delle condizioni meteorologiche.

Il booster di Falcon 9 scende nella zona di atterraggio 1 presso la stazione della forza spaziale di Cape Canaveral dopo il lancio nel dicembre 2020. Credito: SpaceX

L’atterraggio del booster vedrà il 20° atterraggio del primo stadio del Falcon 9 alla Cape Canaveral Space Force Station e l’89° recupero del Falcon 9 in generale. Ci sono stati 66 atterraggi di propulsori di successo sulla flotta di navi drone di SpaceX e tre atterraggi di razzi alla Vandenberg Space Force Base, in California.

“Inoltre, il Falcon 9 volerà lungo la costa orientale della Florida sull’oceano e potrebbe essere visibile da terra”, ha affermato SpaceX in una nota.

Lo stadio superiore del Falcon 9 consegnerà il veicolo spaziale 88 in un’orbita eliosincrona a un’altitudine di circa 310 miglia (500 km), aprendo la strada a una sequenza di distribuzione del carico utile accuratamente progettata.

SpaceX ha annunciato un piccolo servizio di lancio satellitare nel 2019. Dopo Transporter 1 a gennaio e Transporter 2 questa settimana, il lancio di SpaceX, Transporter 3, è provvisoriamente programmato per un lancio di SpaceX a dicembre da Vandenberg, situato sulla costa centrale della California.

Sul suo sito Web, SpaceX afferma che sta addebitando almeno $ 1 milione ai clienti per lanciare un carico utile di 440 libbre (200 kg) su un volo in condivisione su un’orbita sincrona solare. Grazie alle riduzioni dei costi derivanti dal riutilizzo dell’hardware del razzo Falcon 9, i prezzi di SpaceX sono significativamente inferiori a quelli di qualsiasi altro fornitore di lancio per un carico utile di massa simile.

“Questi lanci sono molto convenienti e i più economici fino ad oggi”, ha dichiarato Jane Medvedeva, vicepresidente dei servizi di lancio per Exolaunch con sede a Berlino, in un’intervista all’inizio di quest’anno.

READ  La luna di Giove Europa potrebbe contenere abbastanza calore interno per alimentare i vulcani del fondo marino

Aziende come Exolaunch hanno prenotato nicchie sui loro stack di carico utile Transporter 1 e Transporter 2, quindi hanno suddiviso tale capacità tra i loro numerosi piccoli clienti satellitari. Anche Spaceflight con sede a Seattle e la società italiana D-Orbit hanno prenotato capacità al lancio di Transporter 2, quindi hanno diviso i suoi slot tra i suoi clienti.

Spaceflight e D-Orbit hanno i propri supporti satellitari montati sulla pila di carico utile del Transporter 2. I loro veicoli si separeranno da un razzo Falcon 9 per rilasciare i loro passeggeri in un secondo momento.

Invia una mail all’autore.

Segui Stephen Clark su Twitter: Tweet incorporato.