Maggio 16, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il Cremlino indica che è pronto a continuare a dialogare con l’Occidente

Il presidente dell’Ucraina ha affermato che il suo Paese è stato minacciato da una “grande guerra” tra gli avvertimenti della Casa Bianca che l’invasione potrebbe iniziare “in qualsiasi momento”.

Volodymyr Zelensk ha detto di aver fatto riferimento a notizie secondo cui la Russia potrebbe lanciare un attacco mercoledì, ma ha dichiarato il 16 febbraio giorno dell’Unità, ha riferito la BBC.

“Siamo minacciati da una grande guerra e la data per un’invasione militare è stata fissata ancora una volta”, ha affermato Zelensky nella dichiarazione.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha affermato che il suo Paese è minacciato da una “grande guerra”. (Ufficio stampa presidenziale ucraino tramite AP) (AFP)

Questa non è la prima volta. Ma il nostro stato oggi è più forte che mai.

Vogliamo la pace e vogliamo risolvere tutte le questioni esclusivamente attraverso i negoziati”.

Ha elogiato l’esercito ucraino e ha detto che era “molto più forte di otto anni fa” quando i separatisti sostenuti dalla Russia hanno lanciato una rivolta.

Nel frattempo, il vice segretario stampa principale della Casa Bianca, Karen-Jean-Pierre, ha avvertito che un continuo accumulo di forze russe potrebbe innescare un’invasione nel giro di poche ore.

“Vediamo ogni giorno nuove forze russe arrivare al confine ucraino.

“Come abbiamo detto prima, siamo alla finestra quando un’invasione può iniziare in qualsiasi momento”, ha detto.

Gli Stati Uniti hanno annunciato che stanno spostando le operazioni dell’ambasciata in Ucraina dalla capitale, Kiev, alla città occidentale di Lviv.

Il segretario di Stato americano Anthony Blinken ha affermato che la mossa era necessaria a causa dell’accumulo di forze russe.

Cremlino “aperto a soluzioni diplomatiche”

Il Cremlino ha indicato di essere pronto a continuare a parlare con l’Occidente delle lamentele sulla sicurezza che hanno portato all’attuale Ucraina La crisi, che fa sperare che la Russia non invada il suo vicino entro pochi giorni, come sempre più temono gli Stati Uniti e l’Europa.

Tuttavia, restano interrogativi sulle intenzioni del presidente russo Vladimir Putin. Paesi di tutta Europa stanno evacuando i diplomatici in allerta per la possibilità di una guerra imminente nel mezzo delle peggiori tensioni est-ovest dalla Guerra Fredda.

Il portavoce del Pentagono John Kirby ha affermato che l’intelligence statunitense indica che la Russia sta chiaramente lavorando per migliorare la sua capacità di invadere in qualsiasi momento.

Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha affermato che la Russia ha molte opzioni su quando e come attaccare l’Ucraina. (Foto: Servizio stampa del Ministero della Difesa russo tramite The Associated Press) (AFP)

“Ci sono molti modi diversi in cui Putin potrebbe farlo… potrebbe succedere da un giorno all’altro”, ha detto Kirby.

“Penso che tutti dobbiamo essere preparati al fatto che può accadere senza preavviso”.

Il governo australiano ha ampliato i suoi consigli di viaggio per l’Ucraina, avvertendo gli australiani di non recarsi nella regione al confine con la Russia.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il primo ministro britannico Boris Johnson terranno colloqui nelle prossime ore. Johnson, che ha interrotto una visita programmata in Scozia, ha avvertito della possibilità di un attacco all’Ucraina entro 48 ore.

In un recente tour diplomatico, il cancelliere tedesco ha affermato che “non ci sono motivi ragionevoli” per aumentare più di 130.000 truppe russe ai confini dell’Ucraina a nord, sud e est e ha sollecitato un maggiore dialogo. Il primo ministro britannico ha detto che l’Europa è “al limite” – ma ha aggiunto: “C’è ancora tempo per il presidente Putin per fare un passo indietro”.

Il ministro degli Esteri russo Sergei ha fatto pressioni sul presidente Vladimir Putin per ulteriori colloqui per risolvere la crisi in Ucraina. (AFP)

Nonostante gli avvertimenti di Washington, Londra e altrove che le forze russe potrebbero entrare in Ucraina in qualsiasi momento, l’incontro di lunedì tra Putin e il ministro degli Esteri Sergei Lavrov ha suggerito il contrario.

Nella sessione con Putin, Lavrov ha affermato che Mosca dovrebbe tenere più colloqui con gli Stati Uniti e i suoi alleati nonostante il loro rifiuto di considerare le principali richieste di sicurezza della Russia.

Mosca, che nega di avere piani per invadere l’Ucraina, vuole garanzie occidentali che la NATO non consentirà all’Ucraina e ad altri stati dell’ex Unione Sovietica di aderire come membri. Vuole anche che la coalizione smetta di dispiegare armi in Ucraina e respinga le sue forze dall’Europa orientale, chiede che l’Occidente abbia categoricamente respinto.

Giappone - $ 66,3 miliardi

Paesi con la spesa militare più alta al mondo

READ  Aggiornamento per la Russia Ucraina: l'uccisione di generali russi rivela i fallimenti dell'esercito