Agosto 15, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il cash call di Saipem fluttua mentre gli investitori al dettaglio fuggono

Il logo Saipem appare sul ponte della nave di perforazione in acque profonde Saipem 10000 nel porto di Genova, 19 novembre 2015. REUTERS/Alessandro Garofalo

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

  • Settore in calo a causa dei timori di recessione
  • Il prezzo basso dei diritti rende buono il trading
  • La chiamata in contanti del 2016 ha registrato un aumento dell’88%

MILANO (Reuters) – Gli investitori al dettaglio hanno rinunciato ai diritti di acquisto in un accordo in contanti da 2 miliardi di euro (2 miliardi di dollari) nel gruppo italiano di servizi energetici Saipem martedì, alzando la posta in gioco per le banche che hanno accettato di scaricare le azioni invendute a meno che le istituzioni non abbiano acquistato. risorgere dalla stagnazione.

Saipem sta approfittando degli investitori nei mercati difficili dopo un taglio a sorpresa degli utili a gennaio guidato da margini peggiori sui contratti. Leggi tutto L’aumento di capitale prosegue fino all’11 luglio.

I coordinatori globali congiunti BNP Paribas, Citi, Deutsche Bank, HSBC, Intesa Sanpaolo, UniCredit e i bookrunner congiunti ABN AMRO, Banca Akros, Santander, Barclays, BPER, Goldman Sachs, SocGen e Stifel hanno tutti accettato di sottoscrivere questa emissione.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Il prezzo dei diritti è sceso del 94% martedì a soli 1,1 centesimi di euro, riflettendo una svendita da parte degli investitori al dettaglio nell’ultimo giorno in cui i diritti possono essere scambiati.

Dato che le azioni Saipem sono scambiate significativamente al di sopra del prezzo di sottoscrizione dell’offerta in diritti, alcuni investitori potrebbero scommettere che potrebbero acquistare nuove azioni per poi venderle al prezzo di mercato più alto prevalente una volta completata l’offerta, secondo i banchieri di tre istituti di credito del consorzio , che ha parlato di una clausola senza fronzoli, rivelando la sua identità.

READ  DeLauro ed Elicker annunciano interventi federali per rafforzare le filiere

Le azioni, in calo del 50% da inizio anno, hanno chiuso in calo del 2,8% a 2.502 euro ciascuna.

Le nuove azioni sono vendute a 1,013 euro ciascuna a 95 nuove azioni per ogni azione ordinaria e di risparmio.

I banchieri hanno affermato che gli assicuratori contano sull’aumento dei prezzi del greggio e su un forte slancio nel settore mentre l’Europa lotta per sbarazzarsi del gas russo, nonché sui buoni progressi compiuti da Saipem nell’offrire nuove azioni agli investitori.

Tuttavia, con i mercati alle prese con l’impatto dell’inflazione record e dell’aumento dei tassi di interesse, trovare acquirenti per tutte le nuove azioni Saipem si sta rivelando difficile.

“Il contesto di mercato non era l’ideale per fare questo tipo di affare, ma Saipem non poteva aspettare”, ha detto l’analista di Bestinver Marco Obibari.

“L’accordo non è andato bene con gli investitori e credo che gran parte dell’aumento di capitale sarà garantito dal consorzio delle banche garanti”, ha aggiunto.

Martedì, l’indice europeo del petrolio e del gas (.SXEP) è sceso del 6%, registrando il peggior calo degli ultimi due anni poiché i crescenti timori di recessione hanno fatto scendere i prezzi del greggio. Leggi di più

Saipem ha emesso nuove azioni l’ultima volta nel 2016, aumentando l’88% del suo obiettivo di 3,5 miliardi di euro, lasciando circa 500 milioni di euro agli assicuratori.

Nell’ambito di un nuovo piano fino al 2025, Saipem prevede di concentrarsi sulle proprie attività di ingegneria e costruzioni offshore (E&C) e sul GNL per capitalizzare gli sforzi dell’Europa per diversificare le proprie fonti di energia.

Il principale azionista del gruppo, Eni Oil and Gas Group (ENI.MI) e l’istituto di credito statale CDP, si sono impegnati ad acquistare nella call cash per mantenere invariata la loro partecipazione combinata del 44%, lasciando le banche di investimento in una posizione difficile per il resto.

READ  I villaggi italiani pagano i millennial fino a 28mila euro per trasferirsi lì

(1 dollaro = 0,9714 euro)

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Reportage aggiuntivo di Francesca Landini a Milano e Lucy Reitano a Londra. scrittura di Valentina Za; Montaggio di Keith Weir, Alexandra Hudson

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.