Maggio 26, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

I taccuini perduti di Charles Darwin sono tornati nella Biblioteca dell’Università di Cambridge dopo 22 anni

Due taccuini appartenuti al naturalista britannico Charles Darwin sono stati restituiti alla Biblioteca dell’Università di Cambridge, più di 20 anni dopo la loro scomparsa.

I quaderni, contenenti le origini della teoria dell’evoluzione di Darwin, sono stati ritrovati il ​​9 marzo all’interno di una busta regalo lasciata per terra in un’area pubblica della biblioteca.

La borsa conteneva anche un messaggio stampato su una busta marrone con la scritta “Biblioteca Buona Pasqua X”.

La bibliotecaria dell’Università di Cambridge, la dottoressa Jessica Gardner, ha detto che si sapeva poco su come i libri fossero stati restituiti.

“Non sappiamo molto, ma i fatti sono che i taccuini sono stati lasciati anonimi in un luogo pubblico all’interno della biblioteca universitaria e sono stati lasciati all’interno di una grande borsa regalo rosa”, ha detto il dottor Gardner.

All’interno della borsa regalo c’era la scatola originale dell’archivio, leggermente più grande dei taccuini stessi e anche una normale busta da scrivania marrone contenente i taccuini stessi.

Una donna scorre le pagine di un piccolo taccuino usato.
I taccuini sono stati visti l’ultima volta nel 2000 prima di essere dichiarati dispersi nel 2001.(Reuters: Stuart Roberts tramite l’Università di Cambridge)

Darwin usò il contenuto dei quaderni per compilare quella che sarebbe diventata la teoria dell’evoluzione e conteneva il suo primo schizzo di un “albero evolutivo” dopo un viaggio intorno al mondo nel 1837.

L’albero è stato successivamente pubblicato come un albero della vita completamente sviluppato nel suo libro L’origine delle specie.

“Potrebbero essere piccoli, solo delle dimensioni di cartoline, ma l’impatto dei taccuini sulla storia della scienza e la loro importanza per le nostre collezioni di livello mondiale qui non può essere sopravvalutato”, ha affermato il dottor Gardner.

I quaderni sono conosciuti come quaderni di trasformazione perché in essi Darwin per primo teorizzò come le specie potessero “trasformarsi” da forme ancestrali a forme successive.

Disegno di un ramo in inchiostro nero su carta bianca circondato da grafia.
Charles Darwin utilizzò questo diagramma dell’albero della vita per sviluppare la teoria dell’evoluzione.(Reuters: Stuart Roberts tramite l’Università di Cambridge)

Chiusura di un capitolo in una ricerca di 20 anni

I taccuini sono stati dichiarati scomparsi per la prima volta nel gennaio 2001, dopo essere stati rimossi da una stanza robusta per le riprese alla fine degli anni 2000.

Il naturalista del diciannovesimo secolo Charles Darwin
Charles Darwin sviluppò la teoria della selezione naturale nel diciannovesimo secolo.(Elliot e Frey: Museo americano di storia naturale)

Dopo una ricerca “approfondita”, la Biblioteca dell’Università di Cambridge ha concluso che i taccuini erano probabilmente stati rubati, il che ha portato a un diffuso appello online nel novembre 2020.

L’invito è stato lanciato il 24 novembre in concomitanza con l’Evolution Day, l’anniversario del libro di Darwin sull’origine delle specie pubblicato il 24 novembre 1859.

L’università ha stimato che i libri “probabilmente valevano milioni di sterline”.

“Vorrei ringraziare di cuore il pubblico e la polizia”, ​​ha detto il dottor Gardner.

Una donna appoggiata su un piccolo taccuino posto su un tavolo di legno.
La dottoressa Jessica Gardner dice che i laptop sono in ottime condizioni.(Reuters: Stuart Roberts tramite l’Università di Cambridge)

Da allora i taccuini sono stati restituiti alla Strong Room, ma saranno presto mostrati al grande pubblico.

“Esporranno da luglio in una galleria gratuita chiamata Darwin in Conversation”, ha affermato il dottor Gardner.

“Non ci sognavamo di poterli includere nella mostra pubblica quando avevamo programmato di farlo, ma ora possiamo tornare indietro e tutti avranno l’opportunità di vederli.

Le indagini della polizia sulla scomparsa dei taccuini sono ancora in corso.

ABC/Reuters

READ  I funzionari statunitensi considerano la revisione delle linee guida sulle maschere e la raccomandazione di colpi di richiamo man mano che i casi di COVID-19 aumentano