Giugno 14, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

I corridori affermano che la gara California Tough Mudder ha innescato un’infezione batterica

Per ore, Noa Ambo e i suoi cinque amici hanno corso, strisciato e trascinato l’un l’altro attraverso un percorso a ostacoli al Sonoma Raceway a Sonoma, in California. Grovigli di filo spinato e file di assi li costrinsero a immergersi in pozzi di acqua fangosa.

Faceva tutto parte del fascino della corsa di 10 km organizzata da Tough Mudder, la società di organizzazione della corsa che è orgogliosa della sfida sciatta dei propri percorsi a ostacoli. Ambu e le sue amiche hanno festeggiato dopo aver completato il corso il 20 agosto. E si lavarono via il fango e tornarono a casa.

Ma la mattina dopo, Ambu si è svegliata e ha scoperto un’eruzione di protuberanze rosse e dolorose che le coprivano le gambe e lo stomaco. Era doloroso e caldo al tatto. Anche i suoi amici li avevano. Le sue preoccupazioni sono aumentate quando ha trovato più storie sui social media di altri partecipanti a Tough Mudder con sintomi simili.

“Era disgustoso”, ha detto Ambu, 26 anni, al Washington Post.

Il medico diagnosticò ad Ambo una follicolite, un’infezione della pelle talvolta causata da batteri, e gli prescrisse antibiotici. Non è sola, diceva un annuncio del dipartimento dei servizi sanitari della contea di Sonoma più tardi quella settimana: diversi partecipanti hanno riportato eruzioni cutanee febbrili, dolori muscolari e vomito dopo aver corso la Tough Mudder Run. alla cautela Nei consigli di sanità pubblica.

Tough Mudder, Sonoma Raceway e il dipartimento dei servizi sanitari della contea di Sonoma non hanno risposto immediatamente alle richieste di commento domenica sera.

Ambu stava correndo la sua seconda gara Tough Mudder dopo aver completato il percorso per la prima volta l’anno precedente, sempre al Sonoma Raceway. L’evento, che prevedeva diversi percorsi a ostacoli di varia lunghezza durante il fine settimana, sembrava una sfida divertente per lei e il suo gruppo di amici, un gruppo di picnic all’aperto.

READ  Le galassie lontane si allineano a sostegno della relatività generale di Einstein

Non c’era niente che non andasse fino al giorno successivo, quando Ambu si svegliò con uno sfogo. Aveva paura che i piccoli tagli che si era procurata alle ginocchia mentre si arrampicava sulle rocce del percorso a ostacoli potessero aver contribuito all’infezione.

“Mi sono guardato allo specchio e le mie ginocchia, le mie gambe e anche il mio stomaco erano completamente coperti”, ha detto Ambo. “Era qualcosa che non avevo mai visto prima.”

E presto scoprii che non era l’unica. I post sempre più preoccupanti sul sito secondario Tough Mudder, un forum per i partecipanti alle gare, Descrivi i corridori che visitano Pronto soccorso e ricevere una diagnosi di infezioni batteriche. Ha aggiunto che ad Ambu sono stati prescritti antibiotici, ma le sue condizioni non sono state testate per identificare i batteri responsabili dell’infezione.

Un funzionario della contea di Sonoma ha dichiarato di aver confermato almeno 15 casi di persone che hanno manifestato sintomi dopo la gara, ha riferito la Santa Rosa Democratic Press. menzionato Mercoledì. Alcuni partecipanti hanno mostrato sintomi compatibili con un’infezione batterica e un paziente è risultato positivo all’Aeromonas, un batterio presente nell’acqua.

Ambu ha detto che Tough Mudder ha riconosciuto le segnalazioni di infezione e ha detto in una lettera ai partecipanti inviata dopo l’allerta sanitaria della contea di Sonoma che stava indagando sull’incidente, ma che la società non aveva risposto alla sua richiesta di rimborsare la quota di iscrizione alla gara di 150 dollari.

Ambo è preoccupata se gli enti regolatori abbiano effettuato test sul sito, dove ha detto che gli animali stavano pascolando. Sonoma Raceway utilizza un gregge di pecore per gestire i suoi prati. secondo al luogo della gara. Sonoma Raceway non ha risposto immediatamente alla domanda se gli animali pascolassero nei campi dove si tenevano le gare di Tough Mudder.

READ  Tieni traccia dei casi di ingresso di influenza, Covid-19 e RSV negli Stati Uniti

Ha detto che dopo una settimana l’eruzione cutanea di Ambu era diminuita, ma non era scomparsa del tutto. Sta pensando di rivedere il suo medico.

Lei e le sue amiche hanno trascorso la settimana raccontandosi nervosamente i loro sintomi. Sceglieranno di fare un’escursione piuttosto che il percorso a ostacoli fangoso La prossima volta che si riuniranno.

“Volevo provarlo”, ha detto Ambo. “Ma non lo farò più.”