Dicembre 8, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

I Centers for Disease Control and Prevention vogliono cambiare le regole “obsolete” che ostacolano la capacità dell’agenzia di combattere Covid, poliomielite e altre malattie.



CNN

Quest’estate, quando a New York è esplosa la scioccante notizia di un caso di poliomielite, i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie si sono immediatamente rivolti a Shoshana Bernstein.

L’agenzia aveva urgente bisogno di aumentare i tassi di vaccinazione contro la poliomielite nella contea di Rockland, New York. E mentre Bernstein non è né un medico né un funzionario della sanità pubblica, è esattamente ciò che il CDC stava cercando: un’insegnante locale di vaccini della comunità ebraica ortodossa, uno dei numerosi gruppi con un basso tasso di vaccinazione.

Nei mesi successivi, Bernstein ha trascorso ore e ore a incontrare i funzionari del CDC, incluso il direttore dell’agenzia, la dott.ssa Rochelle Walinsky, e poi più tempo a preparare presentazioni su idee per campagne educative.

Non ha pagato un centesimo per il suo tempo.

“Se vinco alla lotteria, lo farò gratuitamente perché ho una passione per la salute pubblica”, ha detto Bernstein. “Ma non posso. Ho dovuto sospendere altri progetti per fare un lavoro gratuito per il CDC. Ho una famiglia che aveva delle bollette da pagare. Ho dovuto dire loro: ‘Non posso continuare a farlo se loro non pagarmi.’”

È un problema secolare per il CDC: nonostante abbia un budget multimiliardario, l’agenzia non ha l’autorità del Congresso per assumere consulenti tempestivi in ​​caso di emergenza.

Walensky prevede di fare appello al Congresso per consentire la flessibilità per fare questo tipo di assunzione di crisi, simile all’autorità conferita ad alcune altre agenzie federali.

“Voglio essere molto chiaro [we] Non chiedono la possibilità di svuotare il tabellone per sbloccare risorse. “Quello che stiamo dicendo è che, in determinate situazioni, dobbiamo essere intelligenti e agire urgentemente in modi culturalmente sensibili che attualmente non abbiamo la capacità di fare”, ha detto Walinsky.

Ha detto alla CNN che “l’incapacità dell’agenzia di muoversi rapidamente e agilmente quando necessario” era “frustrante”.

“Non abbiamo nemmeno la capacità in caso di emergenza o di emergenza di dire ‘dobbiamo muoverci rapidamente qui'”, ha detto Walinsky. [to] Ricevi questo messaggio rapidamente.”

Il dottor Tom Frieden, direttore del CDC dal 2009 al 2017, ha affermato di aver sentito il dolore di Wanski. Ha sofferto della stessa rigidità durante l’epidemia di Ebola nel 2014.

“Se vogliamo che i CDC migliorino nella lotta contro le malattie, dobbiamo smettere di avere le mani legate dietro la schiena”, ha detto. “Questo è il tipo di agonia di lavorare all’interno del sistema di governo”.

I loro nomi sono Duffy e Rochelle e potrebbero essere la chiave per fermare la poliomielite negli Stati Uniti.

Nel corso degli anni, alcuni membri della comunità ebraica ortodossa sono caduti preda di campagne di vaccini ben organizzate. Per contrastare questo, Bernstein lavora a molti progetti, inclusa l’animazione video Con il fratello e la sorella Duffy, Rochelle e un eroe del vaccino chiamato Super V.

I personaggi spruzzano le loro conversazioni con espressioni yiddish. Duffy yarmelke, o copricapo, e Rochelle indossano un abito a maniche lunghe, abbigliamento tipico della loro comunità. Duffy canta sulle note di una popolare canzone ebraica e ringrazia “Hashem” – o Dio – per le vaccinazioni.

Il progetto è finanziato dal Dipartimento della Salute del New Jersey e Bernstein ha suggerito al CDC di fare copie dell’animazione per altre comunità. Ha anche parlato al CDC di un post che ha scritto intitolato “Tzim Gezint‘- ‘Per la tua salute’ – cioè Aiutaci a sensibilizzare vaccino contro il morbillo durante focolaio del virus nel 2018.

Walinsky ha detto che il CDC amava le idee di Bernstein ma non poteva pagarle.

“Shoshana è una persona nota ai Centers for Disease Control and Prevention per il suo lavoro nella stessa identica comunità diversi anni fa con il morbillo e il suo straordinario lavoro nel riuscire a raggiungere con successo quella comunità”, ha detto Walinsky. Una delle cose deludenti secondo me [is] Non abbiamo la capacità di finanziarlo o di fornire le sue risorse”.

Questa rigidità finanziaria è stata evidente anche durante la pandemia di Covid-19, quando il CDC ha voluto sviluppare programmi di educazione sui vaccini culturalmente specifici per le comunità con bassi tassi di vaccinazione.

Un alto funzionario del CDC lo ha descritto come un sistema “obsoleto” che “non si è evoluto nel tempo”. Il funzionario ha parlato a condizione di anonimato in modo da poter parlare liberamente della questione.

Walinsky ha affermato che il CDC sta preparando una presentazione per sollecitare il Congresso a risolvere il problema.

Ha detto che spera di “muovere l’ago” usando “esempi in tempo reale di come la salute pubblica è stata danneggiata dalla nostra incapacità di agire” durante la pandemia.

Uno degli argomenti principali per il Congresso sarà che altre agenzie federali hanno l’autorità di contrattare con terze parti durante le emergenze, secondo un alto funzionario del CDC non identificato.

I portavoce di FEMA e USAID dicono alla CNN che le loro agenzie possono stipulare determinati tipi di accordi contrattuali con organizzazioni esterne.

Walinsky ha affermato che il CDC chiederà al Congresso flessibilità con molti tipi di accordi finanziari.

Ad esempio, durante l’epidemia di Ebola del 2014, l’agenzia ha cercato di incoraggiare le persone nell’Africa occidentale a rimanere nelle unità di trattamento dell’Ebola, ma ciò si è rivelato difficile, ha detto l’alto funzionario senza nome.

“Vuoi essere in grado di farlo [arrange for food] Per queste famiglie e questi bambini affinché possano stare entro i limiti [treatment units] “Non andare in giro quando hanno solo bisogno di un pasto”, ha detto il funzionario.

“La mancanza di flessibilità per poter dare una mano sul campo è molto difficile… È straziante.”

Il funzionario anonimo ha aggiunto che i lavoratori del CDC in Africa occidentale hanno dovuto affrontare rigidità finanziaria anche per le cose più semplici, come la stampa di materiale educativo sull’Ebola.

“Penso che le persone sarebbero sorprese di vedere quanto sia difficile fare qualcosa”, ha detto.

Ed Hunter la pensa così.

Hunter si è ritirato dal CDC nel 2015 dopo 40 anni in agenzia. La sua ultima posizione era quella di direttore legislativo nell’ufficio di Washington dell’agenzia.

Ha detto che ogni regista del CDC con cui lavora ha vissuto “la stessa storia: ci sono limiti a ciò che puoi fare [given] La specificità degli stanziamenti che provengono dal Congresso, le tempistiche e la complessità del sistema di appalti federali”.

“Questo è qualcosa che è stato per anni una questione importante e fondamentale al CDC e una vera sfida che deve essere risolta”, ha affermato.

Walinsky ha detto che spera che le cose andranno diversamente questa volta.

Non chiediamo soldi. Chiediamo capacità. Chiediamo alle autorità di essere in grado di fare il nostro lavoro”, ha affermato.[But] Non so se avrò più successo dei miei predecessori”.

READ  Pine Island Ice Shelf si sta facendo a pezzi, accelerando i principali ghiacciai antartici