Maggio 16, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

I 10 migliori successi degli anni Sessanta Parte 32 | Arte e intrattenimento

I 10 migliori successi degli anni Sessanta Parte 32 |  Arte e intrattenimento

Continuiamo ora l’elenco M di artisti e gruppi che hanno segnato tra le prime 10 canzoni pop negli anni ’60, ma prima un aggiornamento dell’esperienza del suono surround in Apple Music.

Come ho scritto in precedenza, ho scaricato diversi album classici mixati nel formato audio surround ad alta profondità Dolby Atmos. Nonostante la mancanza di Dolby Atmos, ho ascoltato questi album con un suono eccezionale e coinvolgente in modo discreto sul sistema audio surround virtuale DTS Neural incompatibile della mia auto.

Una delle scelte più intriganti per un mix Dolby Atmos è stata l’album dei Rolling Stones del 1973, in forma stream e quadrata. Zuppa Di Testa Di Capra. Innanzitutto, il 50° anniversario di questo album è l’anno prossimo. Secondo, non è il classico album degli Stones – infatti, è stato ed è tuttora visto da molti come un grande spettacolo dopo quello che potrebbe essere il miglior album della band, Esilio su Main Street. Le canzoni non sono particolarmente forti – anche i numeri blu suonano come se stessero cercando di essere originali, con scarsi risultati.

Tuttavia, questi sono tutti punti controversi, poiché è stato fatto il mix oceanico. Per me è come fornire un album con un effetto 3D, in cui la voce e la strumentazione si sentono più chiaramente. Ma l’album è ancora debole.

D’altra parte, sacco 1976 distruttivo L’album sembra fatto per il surround, poiché il produttore Bob Ezrin gli ha fornito tutti i tipi di effetti sonori. Nella mia macchina, posso sentire gli effetti sonori dell’auto ingranditi che viaggiano intorno a me mentre ci sono Detroit Rock CityE il mix complessivo rende il mega-album più grande e lussuoso. Tuttavia, probabilmente perché il mio sistema audio surround è incompatibile, almeno un assolo di chitarra era appena udibile e i bambini demoniaci (bambini con motivi) urlavano contro Dio dei fulmini Non è udibile come dovrebbe essere.

READ  Leslie Bibb si unisce al cast di mio padre | intrattenimento

Ora torniamo all’elenco M:

miracoli- Guardati intorno, sei davvero rimasto con me, scimmia Topolino, sono secondo a quella passione; Tesoro, tesoro non piangereNon solo il leader del gruppo Smokey Robinson era considerato il poeta vincitore del Premio Motown per le canzoni che scrisse per i Miracles e altri nell’etichetta, molte delle canzoni dei Miracles furono interpretate da alcuni degli artisti più influenti e famosi di tutti i tempi, tra cui The Beatles, Linda Ronstadt e Captain e Tennel. Le mie canzoni preferite degli anni ’60 non erano nella top ten, erano più funky se vuoi.

scimmie- Ultimo treno per Clarksville, sono un credente; Un po’ di me, un po’ di te; Pleasant Valley Sunday, Daydream Believer, Valerie: Potrebbero essere stati creati per la TV, ma i Monkees sono diventati un vero gruppo e alla fine gli è stato permesso di suonare i propri strumenti, scrivere le proprie canzoni, produrre le proprie sessioni e, naturalmente, suonare dal vivo. Questo gruppo è tra i miei 10 preferiti di tutti i tempi e, sebbene le loro canzoni siano senza tempo, le tracce e gli estratti dei loro album producono molti tesori. Dovevano essere nella Rock and Roll Hall of Fame molto tempo fa. Attualmente, l’unico membro sopravvissuto Mickey Dolenz è stato in tour, fornendo musica e storie sul gruppo e rendendo omaggio ai compagni di band Mike Nesmith, Peter Turke e Davy Jones. Le loro rispettive corsie fanno ancora male, ma almeno Topolino porta la torcia.

Le Monti- topo italiano pepino: una bella novità.

Hugo Montenegro- Il buono il brutto e il cattivo: Il tema del film è un’atmosfera senza tempo.

READ  Un pezzo d'Italia in giro per il mondo: l'ascesa e la caduta di Alitalia

Chris Montez- andiamo a ballare: Un pestello molto cool dei primi anni ’60. È interessante notare che Montez si è rivolto a suoni più silenziosi quando è passato da Monogram ad A&M Records.

Blues triste- Vai, ora!: Un’eccellente versione della British Invasion della bellissima canzone di Bessie Banks. Sorprendentemente, la canzone più famosa di questo gruppo è Symphony Notti in bianco satinatoEra tra i primi dieci nel 1972 anche se era stato originariamente pubblicato nel 1968.

Successivo: Bob Moore et al.