Maggio 20, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Harry e Meghan aggiungono voce alle feroci critiche alle politiche sui vaccini Covid di West | salute globale

Il principe Harry e Meghan, attore Charlize Theron E l’ex primo ministro britannico Gordon Brown è tra i 130 firmatari di una lettera che critica l’approccio dei paesi ricchi alla pandemia di Covid-19, definendolo “immorale, assolutamente controproducente e anche un fallimento morale, economico ed epidemiologico”.

forte lettera aperta I firmatari, pubblicati venerdì, hanno avvertito che “la pandemia non è finita” e hanno affermato che la mancata vaccinazione nel mondo è dovuta al “nazionalismo sconfitto, ai monopoli farmaceutici e alla disuguaglianza”.

Secondo la lettera, circa 20 milioni di morti per Covid-19 negli ultimi due anni sono state “evitabili” e mentre i leader dei paesi ricchi sono diventati “compiacenti”, miliardi di persone in tutto il mondo rimangono vulnerabili al virus e affrontano seri problemi . malattia e morte.

La lettera, coordinata dalla People’s Vaccine Alliance, arriva nel secondo anniversario della fondazione di L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) dichiara che lo scoppio del Corona virus è diventato una pandemia.

Leader passati e attuali di 40 paesi, tra cui l’ex presidente del Malawi Joyce Banda, il presidente della Tanzania Samiya Solho Hassan e l’ex segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moontra gli altri firmatari, che includono anche leader aziendali come Paul Pullman, l’ex presidente di Unilever, e Johan Lundgren di easyJet, oltre a importanti economisti, scienziati, operatori umanitari e leader religiosi.

“Siamo chiari: questa epidemia non è ancora finita”, ha detto Banda Africa E in tutto il mondo. Ogni giorno assistiamo a migliaia di morti che avrebbero potuto essere evitate”.

La lettera esorta i leader mondiali a finanziare le prossime fasi di vaccini, cure e test e a fornire i dispositivi di protezione necessari agli operatori sanitari in tutto il mondo. I firmatari hanno avvertito che gli attuali vaccini potrebbero non funzionare contro le varianti future.

READ  Un dipendente di Starbucks è risultato positivo all'epatite A, che potrebbe esporre migliaia di clienti al virus

Il Regno Unito, l’UE e la Svizzera sono stati individuati per continuare a impedire la rinuncia alle norme sulla proprietà intellettuale che consentirebbe la ridistribuzione e l’ampliamento della risposta al Covid.

India e Sud Africa hanno proposto per la prima volta Esonero temporaneo delle regole dell’OMC per la proprietà intellettuale nell’ottobre 2020. È supportato da oltre 100 paesi, inclusi Stati Uniti e Australia.

La lettera aggiungeva che poche compagnie farmaceutiche mantengono il potere di dettare la distribuzione delle forniture di vaccini e il prezzo, e “hanno il potere di determinare chi vive e chi muore”. Ha detto che spetta ai leader mondiali, in particolare ai paesi ricchi, cambiare questa situazione.

Il messaggio arriva dopo che Amnesty International ha affermato lo scorso anno che lo erano sei compagnie farmaceutiche che hanno sviluppato vaccini contro il Covid-19 Alimentare la crisi globale dei diritti umanirilevando il loro rifiuto di rinunciare adeguatamente ai diritti di proprietà intellettuale, condividere la tecnologia dei vaccini e aumentare le forniture globali di vaccini.