Luglio 3, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Gazprom taglia le forniture di gas all’Italia, tagliata la Francia | Notizie | DW

La società energetica italiana Eni ha dichiarato venerdì che la compagnia energetica russa Gosprom taglierà del 50% la fornitura di gas all’Italia.

Nelle ultime settimane Mosca ha ridotto o interrotto le forniture di gas a diversi paesi dell’UE, che hanno imposto sanzioni contro la Russia per l’occupazione dell’Ucraina.

L’operatore di rete francese GRTgaz ha dichiarato venerdì che la Francia non ha ricevuto gas russo attraverso la Germania dal 15 maggio, citando le conseguenze della riduzione dell’offerta russa.

Funzionari russi hanno attribuito problemi di manutenzione al gasdotto Nord Stream 1 dalla Russia alla Germania.

L’Italia riceve il 40% del gas importato dalla Russia, ma cerca di ridurre questa affidabilità. La Francia riceve il 17% del suo gas dalla Russia attraverso collegamenti di rete con la Germania.

L’Italia accusa Gosprom di ‘mentire’

All’inizio di questa settimana, le forniture di gas di Gazprom all’Italia erano già state ridotte del 15% mercoledì e del 35% giovedì.

Il primo ministro italiano Mario Draghi, in visita a Kiev con i leader tedeschi e francesi, ha respinto le “ragioni tecniche” di Gosprom come scusa.

“La Germania, noi e altri crediamo che queste siano bugie. In effetti, stanno usando il gas politicamente così come usano il grano per scopi politici”, ha detto Drake in una conferenza stampa con il cancelliere tedesco Olaf Scholes e il presidente francese a Kiev. Emanuele Macron.

Ridotta fornitura di gas russo all’Europa

Gazprom ha ridotto le consegne in Germania di oltre il 60% questa settimana. La società statale russa Siemens ha dichiarato di aver interrotto la fornitura attraverso il gasdotto North Stream 1 sotto il mare a causa dei ritardi nei lavori di riparazione della società tedesca Siemens.

READ  'Serve un'Italia diversa' - Teja Wu per gli assiri ai playoff dei Mondiali

Ma la Germania ha detto che l’azione di Cosprom era motivata politicamente.

Il Nord Stream 1 è stato il principale gasdotto russo verso l’Europa dopo che il flusso di gas attraverso l’Ucraina è stato ridotto nel mezzo della guerra.

Giovedì, il commissario all’Economia dell’UE Paolo Gentiloni ha avvertito che se la fornitura di gas alla Russia fosse interrotta, l’economia del campo potrebbe precipitare in recessione, ma non è ancora così.

fb / aw (AFP, dpa, Reuters)