Dicembre 3, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Esclusiva per Antonio Conte: il boss del Tottenham sulla sfida più difficile e mantenere Harry Kane | notizie di calcio

Sono passate quasi tre settimane da quando Antonio Conte ha accettato la sfida di diventare il nuovo allenatore del Tottenham.

Saranno passati esattamente 19 giorni dalla sua nomina quando gli servirà per fare la sua prima partita casalinga in Premier League contro il Leeds United, in diretta. Sky Sport, questa domenica. Ma tutto il suo comportamento è già di appagamento, felicità ed eccitazione.

Conte ha perso poco tempo ad adattarsi al suo nuovo ambiente, quello che descrive come il miglior campo di allenamento e stadio del mondo. Può essere molto radicato in molti modi, ma in questo periodo di luna di miele a Spurs, il dolce italiano arriva come un giovane nel suo sfrenato entusiasmo per il compito da svolgere.

Lunga vita alla Renault Super Sunday

domenica 21 novembre 16:00

Per un uomo che ha vinto cinque scudetti nelle ultime sette stagioni al club mentre era al secondo posto per tasso di vittorie nella storia della Premier League, non lo ha sorpreso molto al suo ritorno in Inghilterra.

Per qualcuno noto per la sua dura disciplina e l’approccio disciplinato a tutti gli aspetti del calcio, gli occhi del 52enne hanno brillato durante il nostro incontro, fornendo un promemoria istantaneo di quanto sia cordiale e amichevole personalmente.

È qualcosa che questo giornalista conosce fin troppo bene perché era a The Hawthorns nel maggio 2017 quando Conte si è assicurato il quinto titolo della Premier League del Chelsea con una vittoria su Tony Pulis del West Bromwich Albion. I suoi tratti della personalità sono stati riportati alla luce di nuovo questa settimana in uno scambio sui social media con il suo ex capitano John Terry.

C’è sempre spazio per il buonumore, tuttavia, quando trascorri del tempo in sua compagnia, vedi quanto sia serio e concentrato il ragazzo, con quanta attenzione ascolti ogni domanda e risposta in dettaglio, e il nostro ultimo incontro non è diverso.

Conte dà il via a uno spettacolo esclusivo: ‘Sono felice di essere tornato’ Sky Sport Intervista prima della Grande Domenica. “Questo è un grande club e mi sto davvero divertendo. Abbiamo un’infrastruttura straordinaria in termini di stadio e centro di allenamento, quindi sento che questo è il posto giusto per lavorare come amo”.

Come ha sottolineato nelle sue interviste interne e conferenze stampa, Conte ribadisce anche qui “la necessità di un po’ di tempo”. È troppo umile per dire a questo punto che vincerà la Premier League con il Tottenham.

Jeff Shreyves con Conte, Tony Pulis e Steve Holland dopo che il Chelsea ha conquistato il titolo a Hawthorns
foto:
Jeff Shreyves con Conte, Tony Pulis e Steve Holland dopo che il Chelsea ha conquistato il titolo a Hawthorns

L’ex allenatore di Inter e Chelsea ha ritardato i giornalisti di un’ora prima della chiamata dei media pre-partita contro l’Everton, e Conte riconosce che sarà necessaria anche pazienza, nonostante la sua tendenza ad accumulare punti rapidamente.

Tra i maggiori problemi degli Spurs in questa stagione ci sono la distanza percorsa, così come la mancanza di tiri, le occasioni create su azione aperta e i passaggi alti su ogni tiro, tutte aree in cui il club di Conte si è classificato bene nella stagione 2016/17 e 2017/18.

Conte crede che alla squadra manchi ancora una rosa che corrisponda all’infrastruttura del club ora, ma può pensare con soddisfazione al lavoro che è stato fatto finora nel suo breve periodo. Se riuscisse a infondere le sue abitudini e ad allenarlo nel gruppo attuale, sarebbe in grado di colmare il divario con i contendenti affermati per il titolo.

“Non sono un mago”, ha continuato Conte, alzando la mano destra come se agitasse un bastone. “Non ho il potere di cambiare subito l’intera situazione, ma onestamente sono contento di sapere che gli Spurs sono quelli giusti per me.

“Vogliamo costruire qualcosa di forte e importante per il presente e per il futuro. Abbiamo tutto intorno a noi a posto e ora dobbiamo raggiungere quel livello più alto con la squadra”.

Si prega di utilizzare il browser Chrome per un lettore video accessibile

Antonio Conte ha chiarito a Jeff Shreyves che è entusiasta della sfida che deve affrontare agli Spurs e che potrebbe essere la più dura che abbia affrontato da allenatore. Guarda l’intervista completa su Super Sunday mentre il Tottenham ospita il Leeds con il calcio d’inizio alle 16:30.

Conte ha preso il comando di club precedenti che non erano al meglio, pensate ai suoi tempi alla Juventus, al Chelsea e all’Inter, ma negli ultimi tempi hanno vinto tutti lo scudetto. Questo non si può dire del Tottenham, che fu l’ultimo campione d’Inghilterra nel 1961. Quindi quanto è diversa questa sfida?

Conte risponde: “Hai ragione”. “A Juventus, Chelsea e Inter eravamo perdenti. Ricordo all’inizio che la Juventus era fuori dall’Europa mentre il Chelsea era decimo prima di me. All’Inter è stato lo stesso dove 10 anni fa non avevano vinto il campionato, ma io Non sono qui solo per divertirmi, ma per costruire qualcosa di importante”.

“Devo essere onesto con i tifosi e dire che in questo momento e per molte ragioni, c’è un divario con almeno quattro squadre. Dobbiamo lavorare sodo per cercare di colmare quel divario in breve tempo. Se ottieni il tempo, non puoi sprecarlo.”

“L’obiettivo per me e per il club è essere competitivi e cercare di lottare con le squadre che sento ora più alte di noi. Entrare a metà stagione non è facile per me e per tutti ma questa è un’altra grande sfida. Forse è un po’ più impegnativo di quanto non abbia mai affrontato prima, in termini di difficoltà ma mi piace questo tipo di situazione”.

Con Conte non si ha mai la sensazione che si attenga alla linea del partito.

Daniel Levy ha insistito sul fatto che il club avrebbe cercato di abbracciare la filosofia del calcio a flusso libero quando è entrato nella ricerca di un nuovo allenatore durante l’estate, ma al suo arrivo al Nuno Espirito Santo dopo una lunga ricerca, tutti i dati pre-campionato hanno indicato di più. Un approccio pratico contrasta con il cosiddetto club del DNA.

contea
foto:
Konte non si fa illusioni, questa è la sfida più grande per lui

Conte ha rivelato che ha bisogno di tempo per resettare dopo i suoi due anni all’Inter, ma ora sembra che gli Spurs siano in ritardo alla data giusta e la squadra dovrebbe in tempo godersi i frutti di un approccio più connesso.

“Abbiamo ancora una squadra molto giovane nonostante abbiamo giocatori qui da molti anni”, dice. “Ora è il momento di crescere insieme e ottenere un obiettivo perché non vedo alcun motivo per cui il Tottenham non potrebbe vincere se abbiamo lavorato duro e mentalmente forte. Devi fare sacrifici e mostrare passione, cuore e senso di appartenenza.

“Non mi interessa parlare del passato del club, preferisco concentrarmi sugli Spurs che iniziano un nuovo percorso per cercare di avere una nuova era in cui competere con il resto della Premier League per titoli importanti”.

La ricerca di Conte per motivare il “globale” Kane

Si prega di utilizzare il browser Chrome per un lettore video accessibile

Antonio Conte afferma che l’ambizione di Harry Kane di vincere titoli è eguagliata da lui stesso e l’italiano ha questo obiettivo nel mirino. Guarda l’intervista completa su Super Sunday mentre il Tottenham ospita il Leeds con il calcio d’inizio alle 16:30.

Harry Kane ha avuto l’inizio più lento di una stagione nella sua carriera in Premier League con un solo gol nelle sue prime 10 partite: il suo numero più basso è stato di due gol nelle sue prime 10 partite nel 2014-15 quando aveva sei di quelle partite come sostituto.

Per ogni metrica di tiro sotto, Kane sta vivendo la stagione più povera della sua carriera calcistica e Conte spera di poter rivitalizzare il 28enne nello stesso modo in cui ha operato con successo sotto i suoi ex attaccanti.

Comprendeva il capocannoniere di Conte nelle ultime sei stagioni da allenatore del club, Mirko Vucinic (29), Carlos Tevez (30) alla Juventus, Diego Costa (29) al Chelsea e Romelu Lukaku (28) all’Inter.

Kane è tornato al Tottenham dopo aver segnato sette gol nelle due gare di qualificazione ai Mondiali dell’Inghilterra contro Albania e San Marino, ma Conte ha ignorato i suggerimenti di cui avrebbe bisogno per convincere l’attaccante che è davvero nel club giusto per vincere i titoli.

Se non sei l’allenatore, puoi comunque conoscere il giocatore ma solo superficialmente. Solo quando sei davvero vicino a loro puoi davvero conoscere i loro livelli di talento.

Antonio Conte su Harry Kane

“Sinceramente non è necessario”, risponde Conte quando gli viene chiesto se ha parlato con Kane del suo futuro. “Harry mi conosce molto bene e la mia storia è molto chiara. Non sono una persona che è felice di iniziare da qualche parte senza avere un obiettivo principale che sono le persone con cui amo lavorare.

“C’è la volontà di costruire qualcosa di importante e Harry lo sa. Non sarei qui se non ci fosse alcuna ambizione da parte mia o dei miei giocatori. Ho detto loro che sono qui perché mi fido di loro. Puoi restare per molti anni in la stessa squadra ma scrivi la storia in questo club solo se vinci”.

“Vincendo trofei, entri nella storia del club. Capisco che Harry è qualcuno che vuole vincere trofei e può aiutarci a raggiungerlo mentre parliamo di un giocatore di livello mondiale.

“È un giocatore di grande talento e in questi otto giorni che abbiamo lavorato insieme vedo che basta dirgli solo una volta quello che voglio in un momento.

Conte sorride mentre si siede a parlare con Sky Sport
foto:
Conte sorride mentre si siede a parlare con Sky Sport

“Capisce subito e mi ha dimostrato di essere un giocatore intelligente. Riequilibra tutte le situazioni e sa esattamente dove” si trova il portiere quando si trova in area di rigore: il primo palo, il secondo palo o se può calciarlo attraverso il suo gambe.

“Se non sei l’allenatore, puoi comunque conoscere il giocatore ma solo superficialmente. Solo quando gli sei molto vicino puoi conoscere davvero i suoi livelli di talento.

“Ora sto lavorando con Harry, è un piacere e un piacere conoscerlo e posso dirvi che stiamo parlando di un giocatore davvero grande. Vuole vincere e anche noi. Dopo due o tre settimane, io” Sono sicuro di non aver preso quella decisione sbagliata.”

I fan del Tottenham Conte sono stati inondati di messaggi di sostegno dal suo tanto atteso arrivo, e con un vincitore seriale ora a Hotspur hotspur, l’uomo stesso sta assaporando la possibilità di ripagare la fede.

Guarda la partita del Tottenham Leeds in diretta su Sky Sport

Tottenham-Leeds

La partita del Tottenham Leeds in diretta Sky Sport Premier League Dalle 16:00 la partita inizia alle 16:30. Sky Sport I clienti possono guardare le clip di gioco sul blog della partita in diretta su Sky Sport Il sito e l’applicazione.

Gli highlights saranno pubblicati anche su Sky Sport piattaforme digitali e Sky Sport Calcio Canale YouTube poco dopo il fischio finale

READ  Cristiano Ronaldo: l'attaccante della Juventus dice al club che vuole lasciare in mezzo ai legami con il Manchester City | notizie di calcio