Ottobre 23, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Eden Bran: sopravvissuto a un incidente in funivia in custodia al centro della guerra | Italia

La sopravvivenza di un individuo in un incidente in funivia nel nord Italia non è un miracolo.

Eden Bran, cinque anni, è stato ucciso nell’incidente quando la funivia si è schiantata al suolo e si crede che sia stato salvato da suo padre, Amit.

Una delle storie più tragiche in Italia quest’anno.

Il 23 maggio, 15 persone erano all’interno della cabina quando sono partite dalla città di Stressa sul lago Maguire per un giro di 20 minuti fino alla vetta del Monte Motoron.

Questo è il primo fine settimana di sole da quando l’Italia ha iniziato ad allentare i controlli sul virus corona alla fine di aprile, compresa l’apertura ai viaggiatori provenienti da Israele.

Pochi istanti prima di raggiungere il popolare Monte Motoron per famiglie presso il Parco Divertimenti Alpino, un cavo di piombo si è tagliato ed è tornato indietro prima di cadere 20 metri in un albero sottostante.

Tutti tranne due passeggeri sono stati uccisi nell’incidente, compresi i genitori di Eaton, il fratello di due anni, Tom, ei suoi nonni, arrivati ​​da Israele. I corpi di alcune delle vittime sono rimasti intrappolati nella cabina naufragata; Gli altri furono gettati nel bosco.

Eden è stato portato in ambulanza all’ospedale di Torino con ferite alla testa e alle gambe. I medici hanno dovuto sedurlo perché era sconvolto e ha chiamato sua madre. Anche Matia Sorloni, che aveva l’età di Eaton al momento dell’incidente, è stata trasportata in aereo dal luogo dell’incidente allo stesso ospedale, ma è rimasta ferita ed è morta poco dopo.

Il giorno dopo, mentre gli abitanti di Stressa hanno assorbito lo shock della tragedia, sono tornati a Eaton – “il ragazzo salvato dalle braccia di suo padre” – chiedendosi come sarebbe stata la sua vita adesso.

READ  Apple Care + si espande in molti paesi, ora Francia, Italia

L’incidente non solo ha ucciso i genitori, il fratello e i nonni di Aiten, ma ha anche distrutto la sua famiglia in una brutta battaglia per la custodia la scorsa settimana.

Eden è nato in Israele, ma vive a Pavia, in Lombardia, da quando aveva 18 mesi. Suo padre era un medico e sua madre, Tal Belek-Bran, laureata in psicologia.

Pochi giorni dopo l’incidente, un tribunale di Torino ha concesso la custodia temporanea alla zia paterna di Eaton, la dottoressa Bran-Nirko, un medico che vive a Pia. Eaton, che possiede un passaporto italiano e uno israeliano, aveva bisogno di una rapida decisione della polizia per continuare a fornire le cure mediche necessarie. Ma la mossa è stata contestata dai parenti di sua madre in Israele, e le tensioni tra le due parti della famiglia sono aumentate da quando Eden si è trasferito nella casa della zia dove viveva da quando è stato dimesso dall’ospedale a giugno.

Ad agosto, è stato annunciato all’una Conferenza stampa in Israele La zia materna di Eaton, Khali Belek, iniziò il processo per adottarlo. Il suo avvocato, Ronan Dilagu, ha accusato i parenti in Italia di tenere “ostaggio” Eaton. Ha detto: “Aidan è stato portato via da una famiglia che non lo conosceva e non gli era mai stato vicino in alcun modo prima”.

Secondo quanto riferito, il nonno di Aidan, Shmuel Belek, è stato posto agli arresti domiciliari per cinque giorni a Tel Aviv questa settimana come parte di un’indagine sul presunto rapimento, che è andato in Italia dopo la tragedia. Eaton, che negli ultimi mesi ha ricevuto cure per lesioni fisiche e traumi causati dall’incidente, ha ottenuto il diritto di visita.

READ  Euronext Italia non dice dettagli sul nuovo piano per la Borsa

Belek possedeva il passaporto israeliano di Eaton e si rifiutava di rifiutarlo, citando i timori che Eaton potesse essere espulso dall’Italia, nonostante la scadenza del 30 agosto fissata dal giudice.

Sebbene Belek non abbia rispettato la scadenza, i suoi diritti di presenza non sono stati revocati.

La mattina dell’11 settembre, Belek prese Aiden e le disse di andare a fare shopping per pranzo e giocattoli. Quando ha lasciato la casa con la legge ambulante, Eden ha salutato felicemente e ha promesso di comprare giocattoli anche per i suoi parenti.

Non è stato portato a casa la mattina presto come ha ammesso. Invece, è stato trasportato in aereo privato da Tel Aviv attraverso il confine a Lugano in Svizzera. Galle Belek ha negato che Eden fosse stato rapito. “Non useremo quella parola”, ha detto ai media israeliani. “Quello che è successo è che abbiamo portato Eaton a casa”.

Eden ha presentato una petizione al tribunale di Tel Aviv chiedendo il suo ritorno in Italia e Fran-Nirco, che si prepara a recarsi in Israele, ha parlato per la prima volta con i giornalisti il ​​giorno dopo il presunto rapimento. Gli disse che Aidan poteva dormire solo se gli teneva la mano e che ogni volta che lasciava la stanza gli dava i suoi occhiali per assicurarsi che tornasse. Prima della tragedia, Fran-Nirco ha negato a Eaton l’accusa di essere “sconosciuta”. “Questo è sbagliato: le nostre famiglie hanno condiviso la vita l’una con l’altra”, ha detto.

Eden stava per iniziare la scuola lunedì scorso e i suoi genitori lo hanno iscritto prima di morire. Il quotidiano italiano ha pubblicato le foto del suo banco di scuola vuoto. La scrivania di Eaton sarà vuota per un po’ perché la rissa tra la polizia non è finita.

READ  Il prossimo grande edificio per uffici di Little Italy sarà dall'altra parte della strada rispetto al suo nuovo edificio