Maggio 23, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Di fronte al primo focolaio di COVID-19, Samoa continua a chiudere

Samoa Andrà in blocco a partire da sabato mentre affronta la prima apparizione di COVID-19 Dopo che una donna è risultata positiva, stava per lasciare il Paese.

Sebbene le autorità sanitarie abbiano finora trovato un solo caso, questa è la prima volta che Samoa rileva casi inspiegabili nella comunità e probabilmente indica un focolaio non rilevato che persiste per giorni o addirittura settimane.

Un rapporto del governo trapelato online indica che la donna ha visitato le funzioni religiose, un ospedale, negozi, una biblioteca e un’agenzia di viaggi da quando si è ammalata sabato scorso.

Samoa entrerà in blocco da sabato mentre affronta il suo primo focolaio di COVID-19 dopo che una donna che stava per lasciare il paese è risultata positiva. (Dean Purcell/New Zealand Herald tramite AP)

Samoa e diverse nazioni insulari del Pacifico vicine sono state tra gli ultimi posti sulla Terra a evitare lo scoppio del virus.

Ma la variante più trasmissibile di Omicron ha cambiato l’equazione, una nazione insulare dopo l’altra soccombendo al COVID-19.

Dall’inizio dell’anno Kiribati, TongaE il Isole SalomoneLe Isole Cook e le Samoa americane hanno visto i loro primi grandi focolai.

Era inevitabile che le Samoa alla fine avrebbero preso il virus, ha affermato John Vala, che gestisce un’azienda di logistica a Samoa, una realtà che ha portato a casa molti quando il COVID-19 ha iniziato a diffondersi nelle vicine Samoa americane.

Cattedrale cattolica di Apia sull'isola di Upolu, Samoa, 8 luglio 2015.
Samoa ha segnalato il suo primo caso comunitario di coronavirus, venerdì 18 marzo 2022, che ha portato a un blocco completo nel paese di 200.000 persone. (Dean Purcell/New Zealand Herald tramite AP)

“Avevamo due anni per prepararci”, ha detto Vala. “Ora è finalmente arrivato. Naturalmente, ci sarà un po’ di confusione.”

Dalla mezzanotte di sabato tutte le scuole saranno chiuse, saranno vietati gli assembramenti pubblici e tutti i negozi e gli altri servizi, ad eccezione di quelli ritenuti essenziali, saranno chiusi. A partire dalla mezzanotte di venerdì, le persone dovevano indossare maschere e utilizzare le tessere di vaccinazione.

Venerdì ci sono state segnalazioni di acquisti presi dal panico prima della chiusura.

Falla, che è stato vaccinato, ha affermato che la sua azienda è un servizio essenziale e che sta freneticamente cercando di destreggiarsi tra le nuove regole per mantenerla in funzione.

L’arresto dovrebbe durare fino alla mezzanotte di martedì, anche se Fala prevede di estenderlo.

Cattedrale cattolica di Apia sull'isola di Upolu, Samoa, 8 luglio 2015.
Era tra gli ultimi posti sulla Terra che evitavano qualsiasi focolaio. (Dean Purcell/New Zealand Herald tramite AP)

Vala, padre di tre figli, ha affermato che la sua più grande preoccupazione è che i bambini non vaccinati contraggano il virus. Ha detto che il paese di 200.000 persone aveva buoni tassi di vaccinazione per adulti ma aveva appena iniziato a vaccinare bambini di età compresa tra 5 e 11 anni circa nell’ultima settimana.

Secondo Our World in Data, il 65% di tutti i samoani ha ricevuto almeno due dosi del vaccino contro il coronavirus.

Il primo ministro delle Samoa Viam Naomi Matava ha informato le persone del caso positivo in un annuncio speciale alla nazione alla fine di giovedì. Ha detto che la donna infetta era in isolamento e che i suoi movimenti e contatti con le persone venivano tracciati.

Mutafa’a ha detto che i funzionari volevano fare tutto il possibile per contenerlo dalla rapida diffusione.

Una barca tradizionale riposa ad Apia, sull'isola di Upolu a Samoa, il 22 luglio 2015.
Samoa è stata precedentemente colpita dal panico e dal blocco dopo che i passeggeri dell’aereo di ritorno sono risultati positivi durante l’isolamento, ma finora è riuscita a evitare qualsiasi focolaio nella comunità. (Dean Purcell/New Zealand Herald tramite AP)

“Sebbene il nostro Paese continui ad attraversare questi tempi difficili, continuiamo a confidare nel Signore”, ha affermato Mutafa’a nella sua dichiarazione.

Samoa è stata precedentemente colpita dal panico e dal blocco dopo che i passeggeri dell’aereo di ritorno sono risultati positivi durante l’isolamento, ma finora è riuscita a evitare qualsiasi focolaio nella comunità.

La Micronesia, le Isole Marshall e Nauru sono tra le poche nazioni insulari del Pacifico rimaste che hanno evitato un focolaio della malattia di Omicron.

READ  Il padre muore dopo un tragico incidente mentre appende le luci di Natale