Maggio 25, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Come cogliere l’attimo >> Notizie sulla vela di Scuttlebutt

La vela ha la fortuna di avere grandi fotografi, ma tutti si fanno da parte quando Carlo Burlinghee entra nella stanza. Lui è il re, e in questo rapporto prima stoffaCarlo discute del lavoro per conquistare la 36a Coppa America:


Quando la squadra di Emirates Airline New Zealand ha superato quel traguardo all’inizio di marzo per vincere e difendere la Copa America, l’energia e l’entusiasmo erano palpabili.

La verità è che questo è il caso di qualsiasi Copa America, ma poiché COVID-19 continua ad esistere, per molti di noi, la nostra 36a esperienza di Coppa America è arrivata esclusivamente sotto forma di media.

Ma guardare il modo in cui l’essenza delle regate è stata catturata e tradotta per consentirci di consumarla evidenzia il lavoro e l’abilità che non solo documentano qualcosa come l’America’s Cup, ma come trasformare l’immagine di due yacht in competizione in qualcosa di tangibile.

Pluripremiato fotografo sportivo italiano, Carlo Burlinghe è il fotografo ufficiale dell’America’s Cup dal 1983, un’impresa prestigiosa con cinque decenni di elogi e successi per Carlo.

Abbiamo contattato Carlo per parlare della sua esperienza nel documentare la 36a America’s Cup, cosa significa essere il fotografo ufficiale e cosa succede effettivamente per catturare quei momenti in frazioni di secondo.

stoffa: Dimmi come ci si sente ad essere il fotografo ufficiale dell’America’s Cup. C’era molta pressione?

Carlo Burlingue: È stata una sfida perché c’era così tanto da fare. In qualità di fotografo ufficiale, ero l’unica persona autorizzata a guardare la barca che correva in elicottero, ad esempio. Squadra di paparazzi, possono seguire la corsa, ma solo dalla barchetta della stampa.

READ  Novak Djokovic si libera dalla ruggine con la vittoria al Paris Masters

stoffa: Ovviamente, nel periodo precedente e durante la 36a America’s Cup, c’erano molte cose che venivano nascoste dalle squadre per aiutare a dare loro un vantaggio competitivo come notaio ufficiale della Coppa America, avevi superato una linea sottile?

Carlo Burlingue: Decisamente. Alle squadre non piace allora [photographers] Sparare alla cabina di pilotaggio, per esempio, e cose del genere. A volte ricevo foto che le squadre non vogliono vedere pubblicate, quindi le metto in un’altra cartella per usarle dopo la tazza: so quanti danni potrebbe causare [information] Mostrato.

Ma non è nemmeno necessario fotografare cose come questa. Sono il fotografo ufficiale e non un fotografo spia [laughs]. – Rapporto completo


Il 36 ° tabellone segnapunti di Copa America (vittorie e sconfitte)
Emirates Team New Zealand (Nuova Zelanda): 7-3
Luna Rossa Prada Pirelli Team (ITA): 3-7

Avanzato come vincitore della PRADA Cup, lo sfidante italiano ha affrontato la difesa kiwi nelle prime 13 serie. Dopo i rinvii dovuti alle norme sanitarie del governo per COVID-19, il programma della 36a Copa America includeva due gare nel giorno programmato il 10, 12, 13, 14 e 15 marzo e ogni giorno successivo fino a quando la prima squadra non vinse sette gare.

maggiori informazioni:
• Dettagli della 36a Coppa America: clicca qui.
• Copertura completa della Copa America: clicca qui
Ulteriori informazioni sulla Copa America: clicca qui