Giugno 15, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Clip audio che mostra come Giuliani abbia fatto pressioni sui funzionari ucraini per annunciare l’indagine Biden | Rudy Giuliani

L’audio appena divulgato da una telefonata del 2019 ha mostrato come Rudy Giuliani abbia fatto pressioni sui funzionari ucraini per indagare su accuse infondate su Joe Biden e sulla CNN. Ho menzionato lunedì.

Nella chiamata, Giuliani, che prestava servizio come avvocato di Donald Trump, ha esortato i funzionari ucraini a chiamare per annunciare pubblicamente l’apertura di un’indagine sullo sfidante di Trump del 2020.

Tutto ciò di cui abbiamo bisogno è il presidente [Zelenskiy] vale a dire, nominerò un onesto procuratore generale responsabile, che indagherà e cercherà le prove che ci sono attualmente e ci sono altre prove di coinvolgimento nelle elezioni del 2016, e poi l’ordine di Biden dovrebbe scadere”, ha detto, secondo la registrazione audio che è stata La CNN l’ha capito.

Anche il diplomatico americano Kurt Volker e Andrei Yermak, consigliere anziano del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, erano in contatto. Alcuni dettagli della conversazione di 40 minuti sono già stati fatti generale nel testoÈ stato acquisito dalla rivista Time all’inizio di quest’anno.

Secondo quanto riferito, Giuliani ha anche promesso che se gli ucraini avessero rispettato la sua richiesta, avrebbe “pulito bene l’aria” e che avrebbe parlato con Trump per assicurarsi che “le incomprensioni fossero messe da parte”. Ha anche aggiunto che “potrebbe essere una buona cosa avere una relazione molto migliore”.

La chiamata è avvenuta prima d’ora conversazione oltraggiosa Tra Trump e Zelensky, Trump ha lasciato intendere che l’assistenza militare statunitense potrebbe dipendere dalla volontà del presidente ucraino di “farci un favore” annunciando un’indagine su Joe Biden e suo figlio Hunter Biden.

Quella chiamata alla fine costituì il cuore del primo caso di impeachment contro il presidente degli Stati Uniti. La Camera dei rappresentanti guidata dai democratici ha votato per l’impeachment di Trump nel dicembre 2019, ma il Senato allora dominato dai repubblicani lo ha assolto all’inizio del 2020.

Giuliani è attualmente indagato per il suo coinvolgimento in Ucraina Polemiche, comprese le accuse di aver violato le leggi di lobbying nel tentativo di ottenere informazioni su Biden.

Ad aprile, i pubblici ministeri federali hanno indagato sui rapporti d’affari di Giuliani in Ucraina mentre gli avvocati di Trump hanno fatto irruzione nella sua casa e nel suo ufficio, sequestrando telefoni cellulari e computer.

Nessuna accusa è stata intentata contro Giuliani, l’ex sindaco di New York City. Ha negato qualsiasi illecito e ha affermato dopo i raid che il suo comportamento era “del tutto legale ed etico”.

Giuliani ha iniziato a rappresentare Trump nell’aprile 2018 in relazione all’indagine dell’allora consigliere speciale Robert Mueller sull’interferenza russa nelle elezioni presidenziali statunitensi del 2016.

READ  Si sospetta che un fulmine abbia ucciso 18 elefanti selvatici in India