Maggio 8, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Aida si prepara a stupire quando l’alta tecnologia incontra l’antico Egitto

Terracini tiene conto di avere posti a sedere per giovani senzatetto dato il pubblico prevalentemente anziano dell’opera. Potrebbero anche aver bisogno di incoraggiamento, dato che poche dozzine di atti del diciannovesimo secolo dominano spesso il repertorio operistico.

“Come rendiamo le persone amichevoli?” Chiede il direttore delle operazioni di Opera Australia, James Wheeler. “La scenografia digitale è un modo per migliorare l’esperienza del pubblico con l’opera”, posizionando la musica e i cantanti più importanti in luoghi diversi, dice. per esempio AidaTiger, fissando minacciosamente il pubblico dietro due personaggi durante uno scambio acuto. “Supporta e migliora ciò che fanno veramente”.

L’altro motivo principale per cui Opera Australia sta perseguendo la produzione digitale è il costo. I set fisici sono costosi da creare, installare e smontare frequentemente durante le stagioni di riferimento dell’azienda per un massimo di quattro opere (fuori dalla vista) e quindi conservati, spesso per molti anni. Le produzioni su larga scala “richiedono oltre 20, 25 tecnici di messa in scena che lavorano costantemente per tre o quattro ore per farli scendere dal palco e avviare la produzione successiva”, afferma Wheeler. “Il panorama digitale significa che non dobbiamo farlo”.

A Sydney nel 2019, Opera Australia ha presentato tre produzioni digitali nel repertorio, in modo che la troupe possa respirare facilmente, come avverrà alla fine di quest’anno a Brisbane quando Aida A turno, prendendo un nuovo digitale al ciclo dell’anello di Wagner.

In alcuni di questi prodotti, gli schermi non solo scivolano lungo i binari, ma volano anche nell’aria. Weller dice che i fan di Melbourne lo vedranno nelle stagioni future, insieme ad “alcune altre influenze teatrali”. Può comportare l’utilizzo dei cosiddetti dati PosiNET in modo che gli elementi scenici appaiano nella stessa posizione relativa mentre gli schermi si muovono attraverso il corpo principale. Ad esempio, “Potresti vedere la luna sullo sfondo, quindi apparire improvvisamente sullo schermo e poi tornare sullo sfondo mentre lo schermo si sposta”, spiega Wheeler. “Sono cose davvero sorprendenti.”

READ  Bizzy Biz acquisisce un asilo nido italiano

Tutta questa magia digitale significa “devi avere grandi cantanti per poter stare da solo dal lato della tecnologia”, dice Teracini, aggiungendo che “l’elemento chiave dell’opera è il grande canto”. L’ex baritono professionista pensa “Ci sono così tanti ruoli in Wagner che puoi fingere di farti strada, ma semplicemente non puoi fingere di farti strada attraverso Verdi … Sei fuori da solo e prendi le note grandi o non ‘t “t. “

Terracini è fiducioso che le grandi note saranno credute prima a Melbourne Aida, Che ha interpretato il soprano americano Lea Crusetto e l’italiano Stefano La Cola Arnani. Questo primo lavoro di Verdi è raramente interpretato dal tenore messicano Diego Tore e dal soprano armeno-australiano Natalie Arroyan. Un’altra coproduzione della Scala, ArnaniI piaceri visivi sono tradizionali piuttosto che digitali, comprese le sontuose mode del Rinascimento spagnolo.

Il ritorno di Opera Australia non è importante solo per rivitalizzare la cultura di Melbourne, ma anche per l’organizzazione con sede a Sydney in quanto segna un ritorno al tour. Riconnettersi con amici, colleghi e fan in città mentre si esibiscono di solito ogni autunno e la primavera prefigura qualcosa di simile al solito.

Caricamento in corso

La compagnia è tornata sul palco di Sydney la scorsa estate iniziando con un pubblico al massimo del 50 per cento, il che significa lavorare in perdita secondo Terracini. “Era importante per gli spiriti della compagnia, per i cantanti, per i musicisti tornare a suonare” per la prima volta in nove mesi, dice. Che tu canti o suoni uno strumento, “se non lo usi lo perdi”, ma “quando le persone vivono in piccoli appartamenti i loro vicini non lo apprezzano se urlano la testa sei ore al giorno”.

READ  La Cina ha sospeso i preparativi per il G7 di Johnson

“Devi solo combattere la battaglia per avere un futuro”, dice Terracini, lamentando la continua chiusura dei teatri d’opera in Europa e Nord America. “Lo abbiamo fatto e ora ci sentiamo tutti più fiduciosi. Tutti sono così entusiasti di andare a Melbourne . È passato molto tempo.”

Il 6 maggio, e tutti gli spettacoli della stagione, AidaLa famosa Marcia della Vittoria non riguarderà solo la vittoria dell’Egitto sull’Etiopia. Mettendo in scena quelli che potrebbero essere i più grandi spettacoli d’opera durante la pandemia, sarà anche un momento di vittoria per tutti all’Opera Australia.

Aida dal 6 al 21 maggio ed Ernani dal 13 al 22 maggio al Teatro di Stato. Visita opera.org.au per informazioni e prenotazioni.

Metterà in scena Victorian Opera Parrwang per Parrwang Lifts the Sky di Deborah Cheetham, Attribuisci a lui:Wayne Quilliam

Altre notti all’opera

Maggio è il mese verdiano non ufficiale di Melbourne, con Opera Australia Aida E il Arnani, Oltre al ruolo italiano Macbeth Inserito da Melbourne Opera (18-26 maggio; melbourneopera.com). Mercoledì, l’Australian Contemporary Opera Company (precedentemente nota come Gertrude’s Opera; acoco.org.au) ha annunciato la sua stagione 2021, che potrebbe includere il ritorno dell’annuale Yarra Valley Opera Festival per la primavera dell’estate.

Un’opera vittoriana (victorianopera.com.au) ha risposto a COVID con produzioni per lo più in scala che sono state presentate in stagioni molto limitate quest’anno. Nonostante ciò, l’azienda ha mantenuto il suo approccio audace e innovativo: la stagione 2021 è ricca di lavori che raramente vengono svolti e commissionati di recente.

Una nuova opera di famiglia composta dalla compositrice Yurta Yurta e dal soprano Deborah Shetham, Parwang sta alzando il cielo (12 giugno) è il momento clou. Cantato in inglese e wadawurrung, segue due giovani fratelli e una potente gazza mentre tentano di sollevare la coltre di oscurità da terra.

READ  PANTHEON Media Group (PMG) annuncia un'espansione globale dei famosi marchi di moda italiani GRAZIA graffiti in sette paesi asiatici

Un’altra storia australiana presentata dall’opera vittoriana è Voss (4 agosto). Quest’opera è diventata leggendaria quasi quanto l’omonimo romanzo di Patrick White (che molti conoscono ma pochi hanno letto) e il suo eroe esploratore coloniale. Composto da Richard Mille e testo di David Malouf, Voss Si è esibito a malapena dalla sua prima del 1986.