Settembre 27, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Afghanistan: rabbia per un viaggio segreto a Kabul di due membri del Congresso Usa

Due membri del Congresso degli Stati Uniti hanno suscitato scalpore quando hanno fatto un viaggio senza preavviso in Afghanistan per assistere in prima persona all’evacuazione all’aeroporto di Kabul.

Due membri del Congresso hanno suscitato scalpore quando hanno effettuato un viaggio senza preavviso in Afghanistan martedì per assistere in prima persona all’evacuazione all’aeroporto internazionale di Kabul.

Gli attori Seth Moulton e Peter Major hanno fatto arrabbiare i funzionari della Casa Bianca, del Pentagono e del Dipartimento di Stato, che li hanno accusati di utilizzare risorse vitali nel processo. Ritiro caotico degli Stati Uniti.

Moulton, un democratico del Massachusetts, e Major, un repubblicano del Michigan, hanno avvertito in una dichiarazione congiunta che le forze statunitensi “non faranno uscire tutti in tempo”, anche se la scadenza del ritiro viene posticipata alla scadenza originale dell’11 settembre.

“Come membri del Congresso, è nostro dovere fornire supervisione al ramo esecutivo”, hanno detto i due.

“Abbiamo fatto questa visita in segreto, non ne abbiamo parlato fino a dopo la nostra partenza, per ridurre i rischi e i disturbi alle persone a terra, e perché eravamo lì per raccogliere informazioni, non per restare a terra”.

I due politici, entrambi veterani militari e membri del Comitato dei servizi armati, hanno soggiornato all’aeroporto internazionale di Hamid Karzai per diverse ore dopo essere arrivati ​​su un volo militare dagli Emirati Arabi Uniti.

Il viaggio ha fatto arrabbiare i funzionari della direzione Agenzia di stampa Ho accennato, perché il signor Moulton e il signor Major non hanno fornito una guida ai diplomatici o ai capi militari che dirigono gli sforzi in corso per far uscire dal paese gli americani ei loro alleati afgani. Un paese controllato dai talebani.

READ  Chi sostituirà Liz Cheney come presidente della convention repubblicana?

Il AP Ha riferito che i militari hanno appreso del volo mentre l’aereo dei politici si stava avvicinando a Kabul martedì mattina presto, ora degli Stati Uniti.

“È tanto stupido quanto egoista”, ha detto un funzionario. Washington Post. “Stanno prendendo posto tra gli americani e gli afghani vulnerabili, mettendo a maggior rischio i nostri diplomatici e membri del servizio, in modo che possano avere un momento davanti alle telecamere”.

Il signor Moulton ha risposto prima Twitter Lui e il signor Meijer “hanno insistito perché partissi su un aereo vuoto, in un posto dell’equipaggio in modo che non prendessimo il posto di qualcun altro”.

“Per sottolineare che i Dipartimenti della Difesa e dello Stato hanno chiesto ai membri di non recarsi in Afghanistan e nella regione durante questo periodo di pericolo”, ha scritto martedì la presidente della Camera Nancy Pelosi ai membri. “Garantire l’evacuazione sicura e tempestiva delle persone a rischio richiede la piena concentrazione e attenzione delle squadre militari e diplomatiche statunitensi a terra in Afghanistan.

All’inizio di oggi, signor Presidente Joe Biden Ha annunciato di aver chiesto al Pentagono e al Dipartimento di Stato di elaborare “piani di emergenza” se le forze statunitensi fossero necessarie per rimanere in Afghanistan oltre la fine di questo mese.

Tuttavia, Biden ha anche aggiunto che gli Stati Uniti e i suoi alleati sono “attualmente sulla buona strada” per terminare le evacuazioni entro il 31 agosto, data I talebani hanno detto che era una “linea rossa” Dopo di ciò, nessuna forza americana poteva rimanere.

“Prima possiamo finire, meglio è. Ogni giorno di operazioni comporta ulteriori rischi per le nostre forze”, ha affermato il presidente. Ma il completamento entro il 31 agosto dipende dal fatto che i talebani continuino a cooperare e Consentire l’accesso all’aeroporto. ”

READ  Bambini rifugiati afghani muoiono dopo aver mangiato funghi velenosi al confine con la Polonia

Il signor Moulton e il signor Major hanno affermato di essere venuti originariamente in Afghanistan “per spingere il presidente a prorogare la scadenza del 31 agosto”, ma hanno scoperto che dopo “aver parlato con i comandanti sul campo e aver visto la situazione qui, è chiaro che, poiché abbiamo iniziato l’evacuazione è troppo tardi, e non importa quello che facciamo, non faremo uscire tutti in tempo, nemmeno entro l’11 settembre”.

“Sfortunatamente e in modo frustrante, far uscire la nostra gente dipende dal mantenimento dell’attuale strano rapporto con i talebani”, hanno aggiunto.

All’inizio della loro dichiarazione, la coppia ha affermato che il governo degli Stati Uniti “dovrebbe vergognarsi della posizione in cui abbiamo messo i nostri membri del servizio, ma rappresentano i migliori in America. Questi uomini e donne sono stati calpestati e sono ancora forti. La loro compassione e la devozione al dovere sono davvero stimolanti.”

“Vogliamo che il mondo sappia prima di tutto”, hanno concluso gli attori, “non siamo mai stati più orgogliosi di essere americani”.

Questo articolo è apparso originariamente New York Post È stato riprodotto con il permesso