Luglio 20, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Una navicella spaziale della NASA vola direttamente attraverso l’esplosione del sole, catturando filmati

Una navicella spaziale della NASA vola direttamente attraverso l’esplosione del sole, catturando filmati

Una navicella spaziale della NASA ben fortificata è volata attraverso ed è sopravvissuta a una massiccia esplosione del sole.

Gli scienziati hanno recentemente pubblicato rari filmati di questo evento solare, chiamato espulsione di massa coronale, o CME, un’eruzione di una massa di gas super caldo (plasma). “È come prendere un pezzo di sole e lanciarlo nello spazio”, ha detto a Mashable all’inizio di quest’anno Mark Misch, uno scienziato dello Space Weather Prediction Center della National Oceanic and Atmospheric Administration.

Questa espulsione di massa coronale è avvenuta nel settembre 2022 ed è stata “una delle più potenti espulsioni di massa coronale (CME) mai registrate”. Lo ha spiegato la Nasa. Fortunatamente, la Parker Solar Probe dell’agenzia spaziale è dotata di una potente sonda Scudo termicoÈ stato progettato per resistere a esplosioni di radiazioni così intense. La sonda pionieristica sta studiando da vicino il comportamento del Sole.

Guarda anche:

I brillamenti solari sparano nello spazio. Come fai a sapere se c’è un problema?

Ecco cosa si vede nel filmato pubblicato dal Laboratorio di Fisica Applicata della Johns Hopkins University, collaboratore scientifico della sonda solare:

  • Il sole reale non è visibile nello scatto, ma la posizione della nostra stella è mostrata a sinistra dello schermo.

  • Dopo 14 secondi, l’espulsione coronale diventa visibile, sparando da sinistra a destra. Poi, Bam.

  • La sonda attraversa quindi l’eruzione ed emerge alla fine del video.

Non è stata una cosa facile. “In tutto, Parker ha trascorso quasi due giorni osservando l’espulsione coronale, diventando la prima navicella spaziale in assoluto a volare attraverso una potente eruzione solare vicino al Sole”, ha spiegato il laboratorio Johns Hopkins.

READ  5,3 milioni di polli uccisi in Iowa a causa dell'epidemia di influenza aviaria

Gli scienziati utilizzano le osservazioni della Parker Solar Probe insieme ad altri veicoli spaziali e telescopi per comprendere il comportamento delle CME potenzialmente distruttive e di altri tipi di meteorologia spaziale, come i brillamenti solari (esplosioni di energia dalla superficie del Sole). Una CME, ad esempio, “può mettere in pericolo i satelliti, interrompere le comunicazioni e le tecnologie di navigazione e persino distruggere le reti elettriche sulla Terra”, spiega la NASA. Notoriamente, una potente CME nel 1989 ha tolto l’elettricità a milioni di persone in Quebec, Canada. La CME colpì il campo magnetico terrestre il 12 marzo di quell’anno e, successivamente, ha scritto l’astronomo della NASA Sten Odenwald“Dopo le 2:44 del mattino del 13 marzo, sono state rilevate deboli correnti nella rete elettrica del Quebec. In meno di due minuti, l’intera rete elettrica del Quebec ha perso energia. Durante il successivo blackout di 12 ore, milioni di persone sono rimaste senza elettricità e hanno trovato persone improvvisamente si ritrovano in edifici per uffici bui, tunnel pedonali sotterranei e ascensori bloccati.

La CME venne espulsa dalla superficie del Sole il 27 febbraio 2000.
Credito: SOHO ESA/NASA

Vuoi più scienza? Le notizie tecnologiche vengono consegnate direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla newsletter Light Speed ​​di Mashable Oggi.

Nei prossimi anni, le osservazioni della sonda solare Parker potrebbero aiutare i ricercatori a prevedere meglio dove una potente emissione solare potrebbe colpire la Terra, consentendo a qualsiasi paese o regione di prepararsi meglio (ad esempio, spegnendo temporaneamente la rete elettrica).

Per ora la missione continua: nel 2024 la navicella spaziale schermata si scontrerà con la Terra Ben 430.000 miglia orarie Perché si trova a 3,9 milioni di miglia dal sole.

READ  I decessi aumentano per settimane nell'ondata di Covid-19 in WNY | notizie locali