Maggio 19, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

“Un club italiano ha detto che gli piacevo ma non poteva dire ai suoi fan che avevano ingaggiato un giocatore con i miei capelli.’ – The Athletic

Benoit Assou-Ekotto – È quello a cui non piaceva il calcio e giocava solo per soldi, giusto?

Be’, più o meno, ma è un po’ più complicato di così.

Durante la sua carriera, Assou-Ekotto non ha nascosto il fatto che i soldi e il sostegno familiare sono per i calciatori, come ha indicato con qualsiasi lavoro. in un Un’intervista insolita con la guardia nel 2010Assou-Ekotto ha detto che “Tutte le persone, tutti, quando vanno a lavorare sono per soldi. Quindi non capisco perché, quando ho detto che gioco per soldi, le persone sono scioccate. Oh, è un mercenario. Ogni giocatore è così”. Sono buoni e buoni affari e non sto dicendo che odio il calcio, ma non è la mia passione”.

Undici anni dopo, e con la sua carriera calcistica agli sgoccioli, Assou-Ekotto, 37 anni, rimane candido come sempre, un ottimo contrappunto alle volgarità gentili e disoneste che tanti hanno fatto nella sua vecchia carriera.

Nel corso di due ore di intrattenimento, Assou-Ekotto spiega a The Athletic tramite Zoom che ammettere che il denaro è stato un fattore motivante durante la sua carriera non significa che non gli sia piaciuto o che non lo prenda sul serio. Lavora ancora eccezionalmente sodo, a volte traendo molto piacere da lui. Dice anche che il suo punto di vista è universale tra i calciatori: è solo che nessuno è disposto ad ammetterlo.

“Gli altri giocatori erano d’accordo con me? Sono sicuro, sono sicuro, al 200 per cento”, dice. “Ascolta, quando il tuo agente ti chiama e dice, ho un club per te, la prima domanda è: “Quanto?” Funziona.

READ  Pizza e cibo italiano incontrano un torrefattore con una pasticceria da zero nello stesso complesso di bar | il piattino