Giugno 15, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Tutte le sedi del ristorante Sciué Café a Vancouver sono chiuse

Tutte le sedi del ristorante Sciué Café a Vancouver sono chiuse

“Purtroppo, in assenza di una significativa iniezione finanziaria nel business, non siamo stati in grado di continuare l’attività”.

Scomparve così la catena di caffetterie e ristoranti che esisteva da tempo in città.

Sciué, che ha iniziato nel 2005 con il suo primo italiano bar Nel centro di Vancouver, ha chiuso tutte e quattro le sue sedi cittadine all’inizio di maggio, e lo ha fatto senza preavviso ai clienti.

“Così triste apprendere che la tua sede di West Pender è chiusa senza alcun preavviso! Ci vado da anni (dal 2006) e sono tornato di recente perché sono spesso in zona e sono triste che tu abbia chiuso definitivamente ”, si è lamentato un fan di Sciue per l’attività. Ultimo post su Instagram (25 aprile).

Sciué è cresciuta costantemente dopo il suo lancio, aggiungendo sedi a Yaletown (126 Davie Street) nel 2008 e in centro a 1115 Melville Street nel 2012, e nel Pendulum Building a 885 W Georgia St nel 2013. Tutte queste sedi hanno chiuso contemporaneamente. Alla fine di aprile.

In precedenza, Sciué ha interrotto le attività lo scorso anno per il suo concetto di “Roman Street Restaurant” vicino alla Rogers Arena al 101 di Robson Street.

Tutti i siti sono contrassegnati come “Chiusi definitivamente” su Google e il sito Sciué è vuoto e non si carica.

Sciué ha chiuso tutte le sedi a causa delle difficoltà finanziarie e delle “interruzioni e difficoltà senza precedenti” della pandemia

Un messaggio registrato sulla porta della sede di Yaletown spiega che “gli ultimi tre anni sono stati molto difficili” per l’azienda. “La pandemia ha causato interruzioni e difficoltà senza precedenti che ci hanno colpito molto”.

READ  Pizza Hut prende in giro la pizza messicana di Taco Bell con "tacos italiani"

Continuano gli operatori di Sciué: “I nostri clienti non sono tornati ai livelli pre-pandemia e, nonostante i nostri migliori sforzi, la continua incertezza e instabilità ci hanno reso difficile continuare a operare”.

Notando che la decisione di chiudere la società era “difficile”, la lettera indicava che gli operatori stavano affrontando pressioni finanziarie. “Purtroppo, in assenza di una significativa iniezione finanziaria nel business, non siamo stati in grado di continuare l’attività”.

La lettera continua a ringraziare i clienti di Sciué nel corso degli anni e incoraggia la comunità a continuare a sostenere le imprese locali.

“Speriamo di poter avere un impatto positivo sulla comunità e che la nostra eredità sopravviva”.

Coprendo una lettera di Yaletown non datata, che era stata posta all’esterno della porta del ristorante, una nota non datata precedentemente apposta all’interno della porta che indicava circostanze “impreviste” ha costretto la chiusura temporanea del locale, ma era prevista una riapertura a maggio 1.

Sciué è noto per il suo menu di caffè, pasticcini, panini, pizza e pasta di ispirazione romana. Servivano anche la colazione e il pranzo e partecipavano regolarmente al Vancouver Hot Chocolate Festival, inserendo spesso creazioni esotiche nel menu dell’evento.

Nel maggio 2022, il team di Sciué ha lanciato un concetto di pari livello, Casa Mia, un caffè/ristorante informale e un negozio di alimentari italiano che serve caffè e gelato a West Vancouver.

VIA ha contattato Casa Mia per ulteriori informazioni sulla chiusura di Sciué ma non ha ricevuto risposta.

Un messaggio non datato relativo alla chiusura completa dell’attività è affisso all’esterno della porta della sede di Yaletown di Sciué, come visto venerdì 5 maggio 2023. Lindsay William-Ross / VIA