Maggio 21, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Test del coronavirus di Los Angeles positivo in rapida crescita – Scadenza

Los Angeles 1.355 nuove contee segnalate Malattia di coronavirus Venerdì, proseguendo il trend al rialzo iniziato circa una settimana fa come il più contagioso Laurea 2 La variante continua a diffondersi.

La scorsa settimana, il numero medio giornaliero di nuovi casi della contea in 7 giorni è stato di 878. Ieri, il numero medio di nuovi casi della contea era di oltre 1.000 al giorno.

L’aumento più del numero di casi giornalieri è il tasso medio giornaliero di 7 giorni di persone che sono risultate positive al virus, un dato che è un indicatore di diffusione più accurato perché, oltre ad essere una media, è responsabile testare numeri alti e bassi. Tale tasso era fermo al di sotto dell’1%, ma è salito all’1,7% giovedì e ha raggiunto il 2,4% venerdì. Il tasso è ancora nel complesso basso, ma è più del doppio di quello di una settimana fa e tre volte quello di due settimane fa. Si tratta di un aumento significativo per una cifra media di 7 giorni.

L’aumento del numero di casi deve ancora tradursi in un aumento dei ricoveri e dei decessi, cosa che gli ottimisti continuano a sottolineare mentre la regione tenta di tornare alla normalità dopo l’ondata invernale di Omicron. Il numero di pazienti ospedalieri con Covid nella contea di Los Angeles oggi è in calo e la tendenza è in questo modo.

Venerdì scorso, il numero di pazienti ospedalieri con Covid era 275. Oggi il numero è 228. Si tratta di una diminuzione del 17% in una settimana. Di questi, 31 erano in terapia intensiva, in calo rispetto ai 32 di giovedì. Venerdì sono stati segnalati anche altri 13 decessi legati al virus.

READ  Addio, Pierce. La ISS è stata dismessa e pronta per un devastante rientro

La variante BA.2, un ramo più contagioso della variante Omicron che ha causato l’aumento invernale dei casi, è ora il ceppo dominante del virus nella contea, secondo i funzionari della sanità pubblica. I dati più recenti suggeriscono che rappresenta il 67% delle nuove infezioni, ma quei dati risalgono a più di due settimane fa, quindi è probabile che la variante rappresenti una percentuale molto più ampia di nuovi casi finora.

Si è ipotizzato che BA.2, sebbene più trasmissibile, sia anche meno virulento. In alcune aree, l’aumento dei casi associati a BA.2 non è stato seguito da un aumento dei ricoveri e dei decessi. Questa differenza rispetto all’onda Omicron invernale è motivo di cauto ottimismo. Ma è ancora troppo presto per chiamare una certificazione completa su BA.2.

Durante tutta la pandemia, i salti negli ospedali hanno generalmente seguito l’aumento dei casi giornalieri di circa due settimane. Si ritiene che parte della maggiore capacità di BA.2 di infettare le persone sia un periodo di incubazione più breve, il che significa che il numero di ricoveri ospedalieri è aumentato prima, da 10 a 14 giorni. Quindi, dato che il numero dei casi ha iniziato a crescere seriamente nell’ultima settimana, è probabile che qualsiasi aumento dei ricoveri si manifesti il ​​prossimo fine settimana o nell’ultima settimana di aprile.

In effetti, mentre alcune regioni sembrano aver evitato un picco di ricoveri ospedalieri, il Regno Unito – tendenze spesso allarmanti negli Stati Uniti – ha recentemente assistito a un aumento sia dei ricoveri che dei decessi.

Più vicino a casa, New York sta iniziando a vedere un costante aumento dei ricoveri ospedalieri dopo un’ondata di infezioni e test positivi. Il numero medio di ricoveri nello stato in un periodo di 7 giorni era di circa 2.000 a fine marzo, secondo dati della John Hopkins University. Erano oltre 5.600 a mercoledì, l’ultimo giorno per il quale sono disponibili i dati.

READ  Il puzzle dello squalo si è formato milioni di anni fa

Una delle variabili nel mix è se il test giornaliero, che è in Uno dei livelli più bassi D in circa un mese, è quello di catturare con precisione l’attuale ondata di nuovi casi. La differenza tra l’aumento della positività media a 7 giorni del test e la media a 7 giorni del numero di casi sembra supportare questo sospetto.

Inoltre, un nuovo caso di studio suggerire Il numero di persone nella contea di Los Angeles che hanno contratto il Covid-19 durante la pandemia è di gran lunga superiore al numero confermato dai test standard. Ciò è in gran parte dovuto al numero di persone che non hanno mai avuto sintomi e quindi non sono mai state testate, che non hanno avuto accesso ai test o che sono risultate positive a casa e non hanno mai riportato risultati.

Il City News Service ha contribuito a questo rapporto.