Giugno 15, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Tempi di Buenos Aires | In America Latina, i poster dei Mondiali sono una mania quadriennale

Alcuni spendono cifre folli, altri si mettono in fila all’alba o si riuniscono per incontri casuali di scambio – qualsiasi cosa per soddisfare la passione che unisce l’amore per il calcio, i Mondiali di quest’anno in Qatar e la sempre popolare ricerca delle figurine Panini.

Tutto esaurito in 150 paesi, i manifesti sembrano scatenare un delirio soprattutto in America Latina a causa della possibilità che questa sia l’ultima finale di Coppa del Mondo per l’icona del calcio argentino Lionel Messi, 35 anni, o che una squadra latinoamericana possa finalmente sfondare l’Europa predominio. sulla tazza.

“Quasi tutto quello che guadagno, chiunque mi presti o mi debba, viene investito in manifesti”, ha detto all’AFP Hilda Losada, un’argentina.

La nonna di 68 anni, che sta completando il suo album di quasi 700 poster – e anche suo nipote – aspetta in fila dalle 5 del mattino per aprire un negozio a Buenos Aires.

Sono giorni che mancano i manifesti in Argentina, dove lo stesso governo è intervenuto per mediare tra l’editore italiano ei negozianti frustrati che vogliono una fetta più grande dell’entusiasmante commercio.

“Questo è uno dei pochi posti in cui puoi trovarli ora”, ha detto Losada, in piedi in una lunga fila di collezionisti.

Non tutti se ne andranno felici e alcuni giurano di rivolgersi al mercato nero, se necessario, anche se costa quasi il doppio del prezzo ufficiale di circa 1 dollaro USA per cinque figurine.

La sua famiglia le dice che è pazza, ma a Lusada non importa di loro mentre persegue felicemente la sua magia. Insiste sul fatto che raccoglie carte ogni quattro anni da quando era una “ragazzina”, anche se l’accelerazione dell’inflazione in Argentina – attualmente al 56 percento – non lo rende facile.

READ  Giraldini è entusiasta di unirsi ai leader italiani a Roma

La proprietaria del negozio, Leila Idol, ha alzato le spalle dicendo: “L’Argentina è sempre stata in una crisi economica”. “Ma ora, con questi adesivi… i soldi in qualche modo appaiono dal nulla.”

Questo è vero anche se il prezzo del pacchetto è aumentato dai Mondiali del 2018 in Russia. In Brasile il costo è raddoppiato da 37 centesimi a 74 centesimi.

“Ci piace fare trading”

“Mio padre mi ha comprato tre lattine”, ha detto Tiziano Orselli, 14 anni, un prolifico, mentre i due stavano guardando gli spettacoli a un incontro di scambio al Parque Rivadavia di Buenos Aires.

“Quando ho visto Argentina 19 e ho capito che era Messi, sono stato molto felice”, ha detto. L’ho mostrato a tutti e poi l’ho appeso lì, sull’album”, ha detto, gli occhi ancora aperti al pensiero.

Mauricio Valencia aveva allestito un tavolo su volantini e lo aveva ammucchiato con pile di manifesti da scambiare o vendere. Ha detto di averlo fatto in precedenza in Colombia, perché “in America Latina ci piace il commercio [Panini] allegati”.

“Ma qui non è lo stesso”, ha aggiunto. “C’è un tale entusiasmo: è pieno ogni fine settimana”.

Le vendite dell’America Latina hanno superato le aspettative del produttore italiano, che ha pubblicato il suo primo album per la Coppa del Mondo del 1970 in Messico, ha affermato Raul Falicello, un funzionario Panini in Cile.

Ha detto che la squadra cilena non si è qualificata per il Mondiale di quest’anno, che si apre in Qatar a novembre, eppure Panini ha venduto in un mese le azioni che prevedeva durassero quattro mesi. Ha detto che la stessa tendenza è in corso in Venezuela, Colombia e Perù, che anche loro non sono riusciti a qualificarsi.

READ  Mourinho è tecnicamente inferiore alla maggior parte degli allenatori italiani

L’infatuazione per le carte aumenta la possibilità che questa sarà l’ultima apparizione di stelle più grandi come Messi e Cristiano Ronaldo, così come la speranza che la squadra argentina o brasiliana possa distruggere le squadre europee di 20 anni, ha detto Valicillo. Accelera il torneo.

venditori ambulanti

A San Paolo, i collezionisti si stavano radunando fuori dal Museo del Calcio.

Il quarantenne Leandro Fonseca è alla ricerca di alcuni poster in edizione speciale, tra cui alcuni con la foto di Neymar, che sono stati venduti online per centinaia di dollari.

“Inizierò tardi con gli ‘extra’”, ha detto, “ma spero di completare 20 album”, molti dei quali suono durante ogni Coppa del Mondo.

Ha detto di aver speso circa $ 1.800 USD finora per completare sette album.

In tutta l’America Latina è attiva l’attività di rivendita.

Su una strada trafficata di Montevideo, i bambini arrivano con elenchi di numeri di adesivi per cercare di acquistare quelli che hanno perso.

I poster di star come Messi, Neymar e il favorito locale Luis Suarez vengono venduti per circa 100 pesos (2,40 USD). Le altre stelle sottovalutate delle nazionali uruguaiane, argentine e brasiliane vanno da 20 a 50 pesos, mentre altre ancora solo da 10 pesos (anche se una superstar come il francese Kylian Mbappé guadagna 50 pesos).

Guillermo Orcile ha aiutato suo figlio di sette anni Salvador a completare il suo intero album attraverso l’artigianato.

“È importante per lui capire come funziona il trading, il che rende importanti questi album”, ha detto. “Perché se fosse solo una questione di acquisto, perderesti l’anima.”

Notizie correlate

Di Rodrigo Almonassid con gli uffici dell’AFP

READ  Lotto annuncia la sua partnership con DICK'S Sporting Goods per portare il Performance Kit negli Stati Uniti