Luglio 21, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Taiwan registra la terza tempesta di vento più forte di sempre al mondo con l’arrivo del tifone Quinu | Taiwan

Taiwan registra la terza tempesta di vento più forte di sempre al mondo con l’arrivo del tifone Quinu |  Taiwan

Un tifone di categoria 4 ha scatenato una delle raffiche di vento più forti mai registrate al mondo e ha ferito circa 200 persone mentre attraversava la punta meridionale di Taiwan giovedì mattina.

Il tifone Quino ha portato venti fino a 95,2 metri al secondo, o 342,7 chilometri all’ora (212,9 mph) mentre attraversava l’isola esterna di Lanyu (Orchidea) mercoledì sera. L’Amministrazione Meteorologica Centrale (CWA) ha dichiarato al Guardian che questa è stata la tempesta di vento più alta mai registrata a Taiwan da quando l’organizzazione è stata fondata nel 1986. L’Amministrazione Meteorologica Centrale ha affermato che la tempesta ha distrutto l’anemometro dell’isola.

La tempesta sembra essere la terza tempesta più forte registrata a livello globale. Nel 1996, Barrow Island nell’Australia occidentale ha registrato una raffica di 408 km/h, che ha battuto il record stabilito nel 1934 quando una raffica di 372 km/h fu registrata negli Stati Uniti sul Monte Washington nel New Hampshire.

Dopo aver aggirato le Filippine settentrionali, il tifone Quino si è avvicinato alla costa sudorientale di Taiwan. Immagine: NASA Earth/Zuma PressWire/Shutterstock

Il tifone Quino, che in giapponese significa “cucciolo”, si è abbattuto sulla penisola di Hengchun, nel sud di Taiwan, come uragano di categoria 4. I vigili del fuoco hanno riferito che 190 persone sono rimaste ferite, la maggior parte nelle città della costa occidentale, tra cui Taichung, Tainan e Kaohsiung. Lo ha riferito il centro operativo di emergenza di Chiayi Tra i feriti c’erano persone che erano alla guida delle loro motociclette e sono cadute a causa del forte vento o sono rimaste ferite dalla caduta di rami. Giovedì a mezzogiorno la corrente elettrica è stata interrotta a più di 62.000 case e aziende.

READ  Gli enormi progetti di costruzione sauditi “potrebbero essere ridimensionati”

Sono state segnalate onde alte fino a sette metri e video online mostrano danni significativi alle case e ai negozi lungo le zone costiere.

La tempesta ha spinto le autorità a chiudere scuole e uffici nella maggior parte di Taiwan, sebbene la capitale, Taipei, funzioni normalmente. Traghetti e voli nazionali sono stati sospesi o cancellati.

Quinu è il secondo tifone a colpire Taiwan quest’anno, dopo Haikui che ha colpito l’isola a settembre, provocando frane, evacuazioni di massa e decine di feriti. Nessun tifone ha colpito direttamente Taiwan negli ultimi quattro anni, nonostante la sua posizione in una zona di tempeste tropicali attive.

Ulteriori ricerche di Chi Hui Lin