Luglio 2, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Sesto e settimo caso di vaiolo delle scimmie identificati nella contea di Sacramento

Funzionari sanitari hanno detto giovedì che un sesto e un settimo caso probabile di vaiolo delle scimmie è stato identificato nella contea di Sacramento. Tuttavia, questi due casi aggiuntivi non sono correlati ai primi cinque casi nella contea e sono anche legati ai viaggi negli Stati Uniti, non in Europa. Gli ultimi due casi arrivano dopo che i funzionari hanno annunciato il quinto caso sospetto il 7 giugno e ne hanno dichiarati quasi trenta. Gli stretti contatti di quei casi hanno ricevuto un vaccino ed è iniziata la tracciabilità dei contatti dei due casi. Non è chiaro se i due nuovi casi siano collegati tra loro e quante persone siano state esposte a quei casi, ma i funzionari della sanità pubblica della contea hanno affermato di ritenere ancora che il rischio per il pubblico sia basso. I cinque casi precedenti erano collegati a un caso iniziale di una persona che si era recentemente recata in Europa. Il primo caso in California, nella contea di Sacramento, è stato segnalato da un operatore sanitario il 21 maggio Video qui sotto | Tutti coloro con casi di vaiolo delle scimmie sospetti o precedentemente confermati hanno malattie lievi e stanno a casa, spiega l’ufficiale della sanità pubblica della contea di Sac, tracciando i contatti per il vaiolo delle scimmie. I funzionari della contea hanno affermato la scorsa settimana che trenta persone che avevano stretti contatti con loro avevano ricevuto il vaccino contro il vaiolo delle scimmie, che dovrebbe essere ordinato dai Centers for Disease Control and Prevention. I sintomi del vaiolo delle scimmie includono febbre, mal di testa, dolori muscolari, mal di schiena, linfonodi ingrossati, brividi e affaticamento. Il paziente può anche sviluppare un’eruzione cutanea alcuni giorni dopo che spesso inizia sul viso e si diffonde ad altre parti del corpo. Può causare parassiti. La malattia può durare da due a quattro settimane. Alcune persone sviluppano un’eruzione cutanea solo come primo sintomo correlato | I medici discutono dei fatti sul vaiolo delle scimmie nel secondo caso sospetto nella contea di Sacramento e Kasri ha affermato che ogni volta che una persona viene identificata con il virus, ricominciano da capo il processo di tracciamento dei contatti, il che significa che potrebbero essere necessarie almeno altre tre settimane prima che sono infetti I funzionari sanno che non c’è nulla di nuovo. casi. Il virus del vaiolo delle scimmie può essere trasmesso quando una persona entra in contatto con un animale, un essere umano o un materiale come indumenti o biancheria da letto che è stato contaminato dal virus. Il virus può entrare nel corpo attraverso la pelle rotta di una lesione, il tratto respiratorio o le mucose che includono occhi, bocca e naso. Vanessa Walker della Pulmonary Medicine Associates ha aggiunto che è possibile, in rari casi, contrarre il vaiolo delle scimmie attraverso l’inalazione delle goccioline. “Se la persona è davvero malata o forse ha delle piaghe in bocca e ti sta parlando e sei in stretto contatto con lei, queste grandi goccioline possono entrare nella tua bocca o negli occhi o altro, allora puoi ottenere loro”, ha detto il dottor Walker. Tuttavia, Walker ha aggiunto che è importante per le persone e gli operatori sanitari. Per essere consapevoli dei sintomi. “Assicurati solo che siano alla ricerca di eventuali eruzioni cutanee che potrebbero corrispondere alle caratteristiche del vaiolo delle scimmie”, ha detto Walker. “Chiunque abbia un qualsiasi tipo di eruzione cutanea, un’eruzione cutanea che è nuova per loro, non è qualcosa che ha avuto prima – deve solo dirlo al proprio medico”. Ad esempio, ci devono essere almeno tre ore di contatto con qualcuno nello stesso posto per essere considerato esposto, ha detto. Tuttavia, i casi di vaiolo delle scimmie sono più che raddoppiati nell’ultima settimana negli Stati Uniti. A partire da mercoledì, i Centers for Disease Control and Prevention hanno segnalato 84 casi di vaiolo delle scimmie, o orthopoxvirus, una famiglia di virus che include il vaiolo delle scimmie, negli stati 18. Oltre a Washington, DC, il 7 giugno si sono verificati 35 casi. Scopri di più qui. È stato identificato per la prima volta nel 1958 e si trova principalmente nei paesi dell’Africa centrale e occidentale. Ci sono stati casi occasionali negli Stati Uniti, tra cui un focolaio del 2003 in Illinois, Indiana, Kansas, Missouri, Ohio e Wisconsin di cani della prateria importati che avevano 47 casi confermati e probabili che la CNN ha riferito che l’Organizzazione Mondiale della Sanità sta valutando se designare l’epidemia un’emergenza sanitaria di portata internazionale. “Penso che ora sia chiaro che c’è una situazione insolita, il che significa che il virus si sta comportando in modo insolito come in passato”, ha affermato martedì il direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus Tedros. “Ma non solo, sta interessando anche un numero sempre maggiore di paesi e pensiamo che necessiti anche di una risposta coordinata a causa della diffusione geografica”. Ha affermato che oltre 1.600 casi sono stati confermati e quasi 1.500 casi sospetti segnalati finora quest’anno da 39 paesi.

READ  La NASA lancia il primo razzo dall'Australian Space Center

Funzionari sanitari hanno detto giovedì che un sesto e un settimo caso probabile di vaiolo delle scimmie è stato identificato nella contea di Sacramento. Tuttavia, questi due casi aggiuntivi non sono correlati ai cinque casi iniziali della contea e sono anche legati ai viaggi negli Stati Uniti, non in Europa.

Gli ultimi due casi vengono dopo i funzionari Annunciato il quinto caso sospetto Il 7 giugno, ha detto che quasi 36 di quelli in contatto con quei casi avevano ricevuto un vaccino.

Il tracciamento dei contatti è iniziato in entrambi i casi. Non è chiaro se i due nuovi tipi siano correlati tra loro e quante persone abbiano avuto queste condizioni.

Ma i funzionari della sanità pubblica della contea hanno affermato di ritenere ancora basso il rischio per il pubblico.

I cinque casi precedenti sono stati collegati Stato iniziale Deriva da qualcuno che ha recentemente viaggiato in Europa. Il primo caso è stato segnalato in California, nella contea di Sacramento, da un operatore sanitario il 21 maggio.

| Video qui sotto | L’ufficiale della sanità pubblica della contea di Sac spiega il processo di tracciamento dei contatti con il vaiolo delle scimmie

La contea condivide nuovi casi Sul sito web qui.

Tutti coloro con casi sospetti o confermati di vaiolo delle scimmie hanno malattie lievi e stanno a casa, ha affermato la dottoressa Olivia Cassiri, responsabile della sanità pubblica.

I funzionari della contea hanno affermato la scorsa settimana che trenta persone che avevano stretti contatti con loro avevano ricevuto il vaccino contro il vaiolo delle scimmie, che dovrebbe essere ordinato dai Centers for Disease Control and Prevention.

READ  Boston prevede di lanciare la propria app per la tessera del vaccino digitale

I sintomi del vaiolo delle scimmie includono febbre, mal di testa, dolori muscolari, mal di schiena, linfonodi ingrossati, brividi e affaticamento. Il paziente può anche sviluppare un’eruzione cutanea alcuni giorni dopo che spesso inizia sul viso e si diffonde ad altre parti del corpo. Può causare parassiti. La malattia può durare da due a quattro settimane. Alcune persone sviluppano un’eruzione cutanea solo come primo sintomo.

| Correlati | I medici discutono dei fatti sul vaiolo delle scimmie nel secondo caso sospetto nella contea di Sacramento

Ogni volta che a qualcuno viene diagnosticato il virus, ha detto Kasiri, ricominciano da capo il processo di tracciamento dei contatti, il che significa che potrebbero essere necessarie almeno altre tre settimane prima che i funzionari sappiano che non ci sono nuovi casi.

Il virus del vaiolo delle scimmie può essere trasmesso quando una persona entra in contatto con un animale, un essere umano o un materiale come indumenti o biancheria da letto che è stato contaminato dal virus. Il virus può entrare nel corpo attraverso la pelle rotta della lesione, il tratto respiratorio o le mucose che includono occhi, bocca e naso.

La dott.ssa Vanessa Walker di Pulmonary Medicine ha aggiunto che è possibile, in rari casi, contrarre il vaiolo delle scimmie attraverso l’inalazione di goccioline.

“Se la persona è davvero malata o forse ha delle piaghe in bocca e ti sta parlando e sei stato in stretto contatto con loro, queste grosse goccioline possono entrare nella tua bocca o negli occhi o altro, allora il Dr. disse Walker.

Tuttavia, Walker ha aggiunto che è importante che le persone e gli operatori sanitari siano consapevoli dei sintomi.

READ  La nuova simulazione del MIT rivela importanti informazioni sulla nascita dell'universo

“Assicurati solo che cerchino eventuali eruzioni cutanee che potrebbero adattarsi alle caratteristiche del vaiolo delle scimmie”, ha detto Walker. “Chiunque abbia un qualsiasi tipo di eruzione cutanea, o un’eruzione cutanea che è nuova per loro, non è qualcosa che ha avuto prima: dovrebbe riferirlo al proprio medico”.

Kasirye ha sottolineato che il vaiolo delle scimmie non è contagioso come il COVID-19. Ad esempio, ci devono essere almeno tre ore di contatto con qualcuno nello stesso posto per essere considerato esposto, ha detto.

Tuttavia, i casi di vaiolo delle scimmie sono più che raddoppiati nell’ultima settimana negli Stati Uniti.

Da mercoledì, Lo riferiscono i Centers for Disease Control and Prevention 84 casi di vaiolo delle scimmie o orthopoxvirus, la famiglia di virus che include il vaiolo delle scimmie, in 18 stati più Washington, DC. Ci sono stati 35 casi il 7 giugno. Scopri di più qui.

Monkeypox è stato identificato per la prima volta nel 1958 e si trova principalmente nei paesi dell’Africa centrale e occidentale.

Ci sono stati casi occasionali negli Stati Uniti, incluso un focolaio del 2003 in Illinois, Indiana, Kansas, Missouri, Ohio e Wisconsin di cani della prateria importati che hanno 47 casi confermati e probabili.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità sta valutando se designare l’epidemia un’emergenza sanitaria pubblica di rilevanza internazionale, Lo ha riferito la CNN.

“Penso che ora sia chiaro che c’è una situazione insolita, il che significa che il virus si sta comportando in modo insolito come in passato”, ha affermato martedì il direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus Tedros. “Ma non solo, sta interessando anche un numero sempre maggiore di paesi e pensiamo che necessiti anche di una risposta coordinata a causa della diffusione geografica”.

Ha affermato che oltre 1.600 casi di infezione sono stati confermati e circa 1.500 casi sospetti segnalati finora quest’anno da 39 paesi.