Maggio 23, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Secondo quanto riferito, un australiano è rimasto ferito tra tre osservatori delle Nazioni Unite mentre pattugliavano il confine libanese

Secondo quanto riferito, un australiano è rimasto ferito tra tre osservatori delle Nazioni Unite mentre pattugliavano il confine libanese

Un australiano era tra i tre osservatori delle Nazioni Unite e un interprete feriti mentre pattugliavano il confine meridionale del Libano con Israele, hanno riferito i media libanesi.

La missione di mantenimento della pace delle Nazioni Unite nota come UNIFIL, così come osservatori tecnici disarmati noti come Organizzazione per la Supervisione della Tregua delle Nazioni Unite, sono di stanza nel Libano meridionale per monitorare le ostilità lungo la linea di demarcazione tra Libano e Israele, nota come Linea Blu.

Da ottobre, parallelamente alla guerra a Gaza, il gruppo armato libanese Hezbollah è in corso uno scontro a fuoco con l'esercito israeliano attraverso la Linea Blu.

I media libanesi, citando funzionari della sicurezza, hanno riferito che sabato un attacco di droni israeliani ha preso di mira degli osservatori nel villaggio meridionale di Wadi Qatmoun, vicino alla città di confine di Rmeish.

L'esercito israeliano ha negato di aver colpito un veicolo delle Nazioni Unite nella zona.

L’esercito israeliano ha dichiarato in un comunicato: “Contrariamente a quanto riportato, l’esercito israeliano non ha bombardato un veicolo dell’UNIFIL nella zona rumena questa mattina”.

Il sindaco di Rmeish, Milad Alam, ha detto a Reuters di aver sentito un'esplosione.

“Poi [we] Ho visto passare un mezzo dell'UNIFIL. Gli osservatori stranieri sono stati trasportati negli ospedali di Tiro e Beirut con elicotteri e automobili”.

READ  Il presidente cinese Xi Jinping ha affermato che la nazione deve essere più "apprezzata" e "fare amicizia"

Il primo ministro ad interim libanese Najib Mikati ha condannato quello che ha descritto come un “attacco” ai dipendenti delle Nazioni Unite.

Il canale televisivo Al-Manar, gestito da Hezbollah, ha affermato che l'attacco dei droni ha ferito tre lavoratori provenienti da Australia, Cile e Norvegia, oltre a un traduttore libanese.

La ABC ha contattato il Dipartimento degli Affari Esteri e del Commercio.

Andrea Tinetti, portavoce della missione di mantenimento della pace delle Nazioni Unite nel sud del Libano, ha detto che i quattro sono stati evacuati per ricevere cure mediche.

Ha aggiunto che stanno “investigando sull'origine dell'esplosione”.

“Prendere di mira le forze di pace è inaccettabile”, ha detto Tinetti.

“Ribadiamo il nostro appello a tutte le parti affinché interrompano l’attuale violento scontro a fuoco prima che altre persone vengano ferite inutilmente”.

Venerdì, Israele ha effettuato il suo attacco più mortale da mesi contro il governatorato di Aleppo, nel nord della Siria, e ha affermato di aver ucciso un alto comandante di Hezbollah in Libano.

Afp/Reuters