Luglio 22, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Secondo fonti, la società italiana di stoccaggio energetico NHOA è sotto il controllo del governo dopo un’offerta taiwanese

Secondo fonti, la società italiana di stoccaggio energetico NHOA è sotto il controllo del governo dopo un’offerta taiwanese

Roma: Due fonti vicine alla questione hanno detto a Reuters che la società italiana di stoccaggio energetico NHOA è sotto il controllo del governo dopo che Taiwan Cement Corp (TCC), il suo principale azionista, ha annunciato un’offerta di acquisizione per trasformare la società quotata a Parigi in una società privata.

La normativa cosiddetta “golden power” attribuisce al governo italiano il diritto di bloccare o porre condizioni su progetti esteri e nazionali, nonché cambiamenti di governance che coinvolgono aziende operanti in settori strategici come energia, telecomunicazioni e bancario.

Il primo ministro georgiano Meloni vuole verificare se la TCC intende riformare le linee gestionali della NHOA o spostare le sue attività strategiche all’estero, una volta che la società non sarà più quotata alla Borsa francese, dicono le fonti che hanno chiesto l’anonimato.

Un portavoce della NHOA ha rifiutato di commentare, mentre i rappresentanti del TCC non sono stati immediatamente raggiunti per un commento.

NHOA, precedentemente nota come Engie EPS, afferma sul suo sito Web di essersi posizionata in prima linea nel settore dello stoccaggio delle batterie, con particolare attenzione all’innovazione tecnologica e alla leadership nell’energia sostenibile.

La società ha anche una partnership con la casa automobilistica Stellantis attraverso la loro joint venture Free2move eSolutions.

Il mese scorso, NHOA ha annunciato di essere stata informata dell’intenzione di TCC di presentare un’offerta pubblica di acquisto semplificata al prezzo di 1,1 euro per azione. Il private equity consentirà a NHOA di implementare in modo più efficiente strategie a lungo termine senza le pressioni delle aspettative dei mercati finanziari, ha affermato TCC.

Mercoledì le azioni NHOA si sono attestate a 1,08 euro, un livello ben al di sotto del massimo storico di 2,9 euro raggiunto nel luglio 2023.

READ  Vendite di auto nel Regno Unito più deboli per agosto dal 2013 a causa della carenza di offerta - Business Live | un lavoro

TCC, che attualmente possiede quasi il 90% di NHOA, ha acquisito la società nel 2021 dopo aver ottenuto il via libera dalle autorità italiane.

All’epoca, il governo dell’ex primo ministro Mario Draghi aveva stabilito che il gruppo di Taiwan dovesse notificare al Cabinet Office qualsiasi processo che comporti il ​​trasferimento delle attività della NHOA o cambiamenti nella gestione, ai sensi di un decreto visto da Reuters del 13 luglio 2021.

TCC ha notificato al governo la sua offerta e piani non specificati per rivedere la governance della società, ha detto mercoledì una delle fonti.

(Segnalazione aggiuntiva di Giancarlo Navash a Milano; Montaggio di David Holmes)