Giugno 22, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Scambi bilaterali tra Pakistan, Italia 4 miliardi di euro l’anno: Presidente PFC

Scambi bilaterali tra Pakistan, Italia 4 miliardi di euro l’anno: Presidente PFC

LAHORE—Il commercio bilaterale tra Italia e Pakistan crescerà fino a 4 miliardi di euro all’anno, sfruttando al massimo la capacità esistente del settore privato.

Muhammad Sheharyar Khan, Chief Executive Officer (CEO) Pakistan Furniture Council (PFC) Mian Kashib Ashfaq ha affermato qui domenica che l’ambasciatore italiano in Pakistan Andreas Ferrarese sta svolgendo un ruolo importante nella promozione e nel rafforzamento delle relazioni commerciali. Un più stretto coordinamento tra i settori privati ​​bilaterali. Ha detto che il commercio è cresciuto in modo esponenziale quest’anno e raggiungerà circa 2 miliardi di euro e nel 2021 si stima che sarà di 1,52 miliardi di euro. È la prima volta che l’export del Pakistan ha superato il miliardo di euro e ha superato le importazioni in Italia, facendo dell’Italia la seconda destinazione di esportazione nel mercato europeo.

Ha affermato che i due paesi dovrebbero aumentare gli investimenti ed esplorare nuove strade di cooperazione commerciale come l’informazione e le tecnologie rinnovabili per raggiungere l’obiettivo di 4 miliardi di euro. Ha aggiunto che la comunità pakistana in Italia è cresciuta da 25.000 a 200.000 negli ultimi 10 anni e sono ben accettati dal popolo italiano in quanto gran lavoratore.

Ha affermato che il Pakistan e l’Italia hanno una lunga storia di relazioni cordiali e di cooperazione in campo politico, economico, culturale e sociale. È motivo di grande soddisfazione che i due Paesi abbiano consensi su molte questioni di importanza globale e che la cooperazione reciproca in tutti i campi sia in aumento. Muhammad Sheharyar Khan, che è anche Ambasciatore Onorario del Turismo, ha affermato che il Pakistan è un mercato interessante per produttori e commercianti italiani con una popolazione di circa 220 milioni di abitanti e una domanda sempre crescente di prodotti di alta qualità. In particolare, le rimesse dei lavoratori pakistani in Italia sono salite ai massimi storici. Con cifre di 711,7 milioni di dollari nell’anno fiscale 22, l’Italia è diventata il settimo polo più grande di rimesse di lavoro verso il Pakistan a livello globale e il primo tra i paesi dell’UE.

READ  L'Italia è pronta a raccogliere 7,7 miliardi da un'obbligazione trentennale in vista delle elezioni presidenziali