Aprile 22, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Questo potrebbe essere l’unico modo per porre fine alla pandemia di COVID-19 per sempre

Questo potrebbe essere l’unico modo per porre fine alla pandemia di COVID-19 per sempre

Il nuovo coronavirusCome tutti i virus, si evolve e si evolve. veloce. variabile dopo alternativa. sottovariabili tra le variabili.

Il virus è attivo. Ma i nostri sforzi per contenerla hanno reagito. Trentaquattro mesi dopo pandemia di covid-19non abbiamo ancora trovato un modo per sconfiggere il virus e dare alle persone un’immunità che persista anche mentre il virus si evolve.

Gli esperti hanno detto al Daily Beast che questo deve cambiare. Ci sono molti modi che potrebbero cambiare se potessimo concentrare le nostre risorse.

Vaccini nasali ampiamente efficaci che forniscono immunità a lungo termine. I vaccini globali devono agire contro di essa variabili attuali e future. O, almeno, modi più veloci per lanciare nuovi booster.

Ma anche i migliori nuovi farmaci sono inutili se le persone non li assumono. La volontà del pubblico di vaccinare, piuttosto che la disponibilità di alcuni nuovi e migliori vaccini, potrebbe essere il motivo principale per cui continuiamo a rimanere indietro sul virus.

“Come ne usciamo giornata faticosa nodo?”, ha chiesto James Lawler, un esperto di malattie infettive presso l’Università del Nebraska Medical Center, riferendosi alla commedia di Bill Murray del 1993 su un uomo intrappolato in un giorno infinito. “Non sono sicuro che lo faremo rapidamente”.

Il nuovo coronavirus è mutato costantemente da quando è passato dagli animali all’uomo in Cina alla fine del 2019. Un anno dopo, le prime forme del virus hanno lasciato il posto a una variante più pericolosa, il delta, che è stata a sua volta sostituita dall’infezione. Variante Omicron e successione di sottovariabili – BA.1, BA.2, BA.4 e BA.5 – a partire dallo scorso autunno.

Tutte le principali varianti e sottovarianti sono caratterizzate da cambiamenti nella proteina spike, che fa parte del virus che aiuta a catturare e infettare le nostre cellule. Di recente compaiono sempre più mutazioni Su altre parti del viruscome quello.

Sì, più di due terzi della popolazione mondiale di 7,8 miliardi è stata almeno parzialmente vaccinata. Miliardi hanno nuovi anticorpi naturali da una recente infezione. Questo muro immunitario ha impedito i peggiori risultati. Il numero di ricoveri e decessi è in calo rispetto all’ultimo picco di febbraio.

READ  Lo studio collega l'apnea notturna alle dimensioni del cervello più piccole

Ma non vi è alcuna indicazione che il virus SARS-CoV-2 abbia rallentato. Nuove varianti arrivano con l’accumulo di mutazioni. Anticipando un futuro in cui il COVID sarà un problema più o meno permanente, i funzionari sanitari di tutto il mondo stanno cercando di elaborare strategie imbattibili. Virus, ma gestione Lui lei.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha iniziato a inquadrare il COVID come un problema annuale, come l’influenza. Martedì, Biden ha incoraggiato gli americani a ottenere i nuovi booster di RNA messaggero costruiti dai produttori di vaccini Pfizer e Moderna per Omicron e le sue sottovarianti.

Biden ha annunciato che potrebbero seguire rinforzi più specifici per le varianti. “Mentre il virus continua a cambiare, ora saremo in grado di aggiornare i nostri vaccini ogni anno per prendere di mira la variante dominante”, Egli ha detto. “Proprio come il tuo vaccino antinfluenzale annuale, dovresti farlo tra il Labor Day e Halloween.”

Ma c’è un problema con l’adozione di un approccio annuale ai picchi di COVID. Gli anticorpi dei migliori vaccini mRNA tendono a svanire dopo circa quattro mesi. Se vieni rinforzato solo una volta all’anno, potresti essere protetto con un grado di protezione inferiore per un massimo di otto mesi alla volta.

Può. La verità è che non sappiamo con certezza quanto e per quanto tempo funzioneranno i nuovi booster. “Abbiamo ancora bisogno di queste informazioni per vedere se questa è una strategia praticabile”, ha detto al Daily Beast Peter Hotez, esperto di sviluppo di vaccini al Baylor College.

Altrettanto problematico, i funzionari sanitari e l’industria farmaceutica stanno attualmente cercando varianti, creando nuovi potenziatori basati sulla forma dominante del virus in quel momento. Ma ci vogliono mesi per riformulare i vaccini, ottenere il permesso dai funzionari sanitari in quasi ogni 200 paesi e quindi produrre e distribuire le dosi.

Sono davvero perplesso dal presupposto prevalente che il futuro della pandemia sia luminoso.

Ci muoviamo più lentamente del virus. Una nuova specie può svilupparsi in pochi mesi. Ma ci è voluto quasi un anno per ottenere un booster Omicron sul mercato. Esiste il rischio che alcune nuove varianti possano contenere così tante mutazioni da evitare gli anticorpi di un vaccino progettato per la variante precedente. In questo caso, un approccio annuale al rafforzamento può comportare un divario più lungo nella protezione.

READ  Secondo l'ICMR, ha aspettato 6 settimane per sottoporsi a un intervento chirurgico dopo il Covid | Notizie sull'India

Gli esperti hanno detto al Daily Beast che ci sono diversi modi per stare al passo con il virus. L’industria può formulare nuovi incentivi a un ritmo più rapido e le autorità di regolamentazione del governo possono approvarli più rapidamente.

Un altro metodo è un vaccino da inalare anziché iniettare. Il vaccino nasale può stimolare una risposta immunitaria più ampia e permanente, prendendo di mira le parti del corpo – naso e gola – dove SARS-CoV-2 preferisce stabilirsi prima che si diffonda ai polmoni e ad altri organi.

C’è anche la possibilità di un vaccino universale “coronavirus” progettato per stimolare l’immunità contro il coronavirus emergente, SARS-CoV-2. E il Coronavirus correlati, di cui ce ne sono dozzine.

Questi anticorpi generali possono essere meno efficaci degli anticorpi contro un solo virus, ma quell’immunità leggermente inferiore deve reggere anche quando un particolare virus muta in una forma completamente diversa. “Qualsiasi insieme forte di anticorpi in grado di neutralizzare un virus a RNA come il CoV-2 può scegliere di sfuggire alle mutazioni”, ha detto al Daily Beast Barton Hines, immunologo dello Human Vaccine Institute della Duke University che lavora su una singola dose globale.

Ci sono diversi vaccini nasali in fase di sviluppo, incluso uno presso l’Università dell’Iowa, e sono in fase di sviluppo anche una dozzina di importanti vaccini globali. I due sforzi principali sono la Coalition for Epidemic Preparedness Innovations in Norvegia e l’US National Institute of Allergy and Infectious Diseases.

Ma tutti questi sforzi dipendono in parte dal sostegno del governo. E il paese dalle tasche profonde, gli Stati Uniti, Le catene del portafoglio sono chiuse Dopo anni di generoso sostegno alla ricerca sul COVID.

READ  Il filmato del lancio mostra come SpaceX recupera i suoi razzi

Il lancio dell’impulso più rapido dipenderà anche dai finanziamenti del governo, nonché da importanti riforme dei mandati nei paesi in cui le autorità di regolamentazione tendono a fare da apripista. Ancora una volta, questo significa gli Stati Uniti, un paese che non è necessariamente noto per la sua competenza normativa.

Ma c’è un ostacolo ancora più grande. L’assorbimento di vaccini e booster si è stabilizzato in tutto il mondo mentre la pandemia si avvicinava al suo quarto anno e iniziava la stanchezza. Anche se l’industria lancia un nuovo lotto ogni pochi mesi e le autorità di regolamentazione lo approvano rapidamente, un numero sufficiente di persone verrà sfidato abbastanza velocemente da rallentare la trasmissione del virus?

Lawler si è detto scettico. Il problema è che è probabile che avremo una scarsa diffusione dei nuovi vaccini. Ogni dose di richiamo ha un assorbimento decrescente.

I messaggi del governo possono aiutare, ma ciò dipende anche dai finanziamenti, che stanno diventando sempre più scarsi. “Abbiamo bisogno di un programma di advocacy per convincere le persone ad accettare rinforzi annuali o regolari, ma non sta ancora accadendo”, ha detto Hotez.

Quindi il mondo si sta accontentando di un approccio annuale al COVID, ma senza gli strumenti per assicurarsi che la strategia annuale funzioni. Questo non è necessariamente un grosso problema in questo momento, poiché miliardi di persone hanno ancora gli anticorpi di una precedente infezione.

Ma quando quegli anticorpi svaniscono, ci troveremo di fronte a una scelta. Indurre anticorpi con vaccini migliori e più veloci o trasportare un’altra enorme ondata di infezione.

L’alternativa – fingere che il COVID se ne vada – è ingenua. “Sono davvero perplesso dall’assunto prevalente che il futuro della pandemia sia luminoso”, ha detto Lawler. “Questo ripete esattamente gli stessi errori di intuizione che abbiamo dimostrato collettivamente negli ultimi due anni. Suppongo che avrei dovuto imparare ormai che non stiamo imparando”.