Maggio 17, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Quanto sarà migliore del minimo chip M1?

Quanto sarà migliore del minimo chip M1?

All’evento di marzo 2022 di Apple, il silicio M1 dell’azienda ha guadagnato ulteriore importanza sui computer desktop. I desktop sono l’hardware originale che ha reso Apple un nome familiare e il nuovo desktop Mac Studio – e i chip M1 Max e M1 Ultra che li alimentano – è il penultimo passo per completare la transizione dai chip Intel Core e AMD Radeon a favore di Processori basati su ARM progettati internamente dagli ingegneri Apple. Questi ultimi passaggi saranno portare il silicio di Apple nella solitaria area di attesa Intel/AMD, nel desktop Mac Pro e (possibilmente) in alcuni iMac di dimensioni diverse. Apple ha lasciato intendere che una transizione di Mac Pro potrebbe avvenire presto, ma per ora esiste una gerarchia appena creata tra i processori Apple.

Nella parte inferiore c’è l’Apple M1, che alimenta il MacBook Air, la versione entry-level del MacBook Pro e il Mac mini. Il prossimo è il più potente M1 Pro e M1 Max, disponibile sui modelli MacBook Pro da 14 pollici e 16 pollici. Infine, c’è la nuova ammiraglia M1 Ultra. È disponibile solo come extra opzionale per Mac Studio, un PC da 8 pollici che evoca il vecchio stile Cubo G4 مكعب 22 anni fa, o almeno il Mac mini è più grande e più alto.

L’aggiornamento all’M1 Ultra non è economico. La scelta di configurare Mac Studio con M1 Ultra all’interno parte da un minimo di $ 3.799, il doppio del prezzo del modello Mac Studio entry-level da $ 199. Quindi diamo un’occhiata ai miglioramenti (e potenziali svantaggi) che puoi aspettarti se decidi di premere il grilletto sull’Ultra.


Più muori, migliore connessione

L’innovazione del tendone per feste M1 Ultra inizia con un concetto semplice. Il nuovo processore è costituito da due Apple M1, in particolare un pressofuso di due chip M1 Max, combinati per creare un processore gigante tramite un citofono ad alta velocità. Questo approccio alla progettazione dei semiconduttori in sé e per sé non è una novità; AMD lo usa da tempo su alcuni chip Ryzen Threadripper e anche altri produttori lo hanno utilizzato in passato. Alcuni computer workstation Windows molto potenti utilizzano due o più processori Intel Xeon con protocolli di interconnessione per comunicare tra loro.

READ  Dove preordinare Hogwarts Legacy in Australia: tutti i formati

Ma la fusione di modelli può portare a tutti i tipi di inefficienze, non ultima la modifica del firmware e del software di un computer per garantire che le applicazioni che devono essere eseguite possano sfruttare tutta la potenza dei semiconduttori estesi. Apple afferma di aver aggirato questo problema iniziale con un concetto chiamato UltraFusion. È uno splitter che sposta le istruzioni tra le diverse parti dell’M1 Ultra alla velocità della luce: 2,5 terabyte al secondo di larghezza di banda totale, secondo Apple.

Presentazione del processore Apple M1 Ultra

Oltre a ridurre i colli di bottiglia all’interno del processore M1 Ultra, UltraFusion nasconde anche l’intero set di modelli come un singolo chip, quindi gli sviluppatori non devono riscrivere il codice software per sfruttare la maggiore potenza del dual die. All’evento di lancio di martedì, Apple ha affermato che non era niente di simile a UltraFusion, sostenendo di aver quadruplicato la larghezza di banda della sua tecnologia di interconnessione leader della concorrenza.


Doppi core al doppio del prezzo

Il chip M1 Ultra utilizza 20 core CPU, suddivisi tra 16 core ad alte prestazioni e quattro core ad alta efficienza. Questo è un enorme aumento rispetto a M1 Max e M1 Pro, che hanno entrambi solo 10 core della CPU, otto dei quali sono per prestazioni elevate e due per efficienza. Raddoppiare il numero di core farà molto per accelerare i tempi di elaborazione per attività ad alta intensità di CPU, ed è anche un modo conveniente per giustificare la spesa doppia di tale importo su Mac Studio M1 Ultra-powered. Ma il doppio del numero di core non è in realtà un balzo in avanti rispetto ai precedenti chip M1 come potrebbe sembrare a prima vista; Ricorda, sono fondamentalmente due processori M1 Pro incollati insieme.

READ  Arturia sblocca tabelle wave personalizzate per MicroFreak

Processore Apple M1 Ultra

Non sono solo i core di elaborazione a diventare più potenti con l’M1 Ultra. Il nuovo chip ha anche ben 64 core grafici, il doppio della quantità di M1 Max e quattro volte la quantità di M1 Pro.

Metti insieme tutti i core extra e otterrai alcune capacità straordinarie, specialmente con alcuni tipi di flusso di lavoro che non richiedono la massima potenza di elaborazione per lunghi periodi di tempo. Apple afferma che l’M1 Ultra è 1,9 volte più potente dell’ultima CPU desktop Intel Core i9-12900K di 12a generazione quando entrambi funzionano a un livello di potenza di 60 W.

Grafico che mostra le prestazioni della CPU Apple M1 Ultra

Ora, le affermazioni iniziali di Apple sulle prestazioni della CPU sono vaghe; La tabella sopra non specifica applicazioni o requisiti specifici e nemmeno cosa significhi realmente la scala a sinistra. Dovremo vedere come si manifesta nei test effettivi, ma è sicuro dire che queste affermazioni sulle prestazioni sono fatte con app specifiche che funzionano in modo nativo sotto M1, ottimizzate per macOS e l’architettura M1.


128 GB di memoria, solo se ne hai bisogno

Invece del modo tradizionale di fare le cose, in cui la CPU e la GPU elaborano ciascuna la propria memoria situata in aree separate, ad esempio della scheda madre e della scheda grafica, il chip M1 occupa un set di memoria necessario per ciascuna elaborazione funzioni e grafica, e questa memoria fa parte del SoC per un accesso più rapido.

Apple Mac Studio

Questo concetto di memoria unificata viene utilizzato anche nell’M1 Ultra, ma il nuovo chip offre un nuovo limite di memoria più elevato di 128 GB. Questo è uno sbalorditivo potenziale picco di memoria totale in ciò che equivale a un desktop workstation di livello medio, anche se dovrai pagare $ 800 in più per aumentare la memoria dai 64 GB trovati nella configurazione M1 Ultra di base. Inutile dire che dovresti farlo solo se sei assolutamente certo che eseguirai app che sanno cosa fare con più di 64 GB di memoria.

READ  Tourism Ireland ha speso quasi € 50.000 per una campagna di marketing di Assassin's Creed

Domanda termica: attenzione al rumore?

Un processore più grande con più core e più memoria Trifecta non è privo di potenziali svantaggi. Oltre a rendere la versione M1 Ultra del Mac Studio costosa per il sapore M1 Max del dispositivo (sebbene non caro come il Mac Pro o alcune workstation Windows concorrenti), porta anche l’inevitabilità di più calore e la necessità di un maggiore potente sistema di raffreddamento per dissiparlo.

Scarico della ventola del computer Apple Mac Studio

Apple afferma di aver progettato con cura il sistema di raffreddamento di Mac Studio per evitare che il desktop sia udibile durante la maggior parte dei flussi di lavoro. Ma resta il fatto che se spingi l’M1 Ultra al limite (cosa che dovresti, se stai pagando per questo), sentirai l’attività dei fan. Quanto sarà rumoroso? Forse non eccessivamente rumoroso, se i sistemi di raffreddamento silenziosi ma udibili dei precedenti Mac come l’iMac da 27 pollici sono un indizio.

Tuttavia, non avere alcuna ventola in realtà lo rende un passo indietro rispetto al predecessore di Mac Studio, il G4 Cube, che non necessita affatto di un sistema di raffreddamento attivo. Resta sintonizzato per il nostro feedback una volta che avremo il nostro Mac Studio a casa per alcuni esercizi di ginnastica intensi per il banco di prova.