Novembre 28, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Puoi adottare un ulivo in Italia

L’olivo è sempre stato – è – una figura importante e significativa associata alla vita tipica italiana. Qualsiasi viaggio in Italia ti delizierà con le sue bottiglie di olio d’oliva puro, gli eccellenti ingredienti della cucina in legno d’ulivo e i deliziosi piatti che mettono in risalto uno degli ingredienti più popolari del paese. Ora c’è un’azienda a conduzione familiare in Calabria, in Italia, dove è possibile adottare un ulivo da uno dei loro uliveti secolari.

L’ulivo: una breve storia

La vera origine dell’olivo è sbiadita nel tempo, ma è noto da tempo che cresce nel corso della storia in tutto il Mediterraneo. In effetti, è uno degli alberi coltivati ​​più antichi conosciuti al mondo, risalente a circa 8.000 anni fa.

Molto prima che emergesse come olio essenziale da cucina, veniva utilizzato principalmente per la pulizia e l’igiene personale grazie alla sua naturale purezza. 5 dans Nel I secolo aC, gli ulivi erano ampiamente coltivati ​​in Grecia e nelle isole dell’Egeo, e si trasferirono rapidamente in Sicilia, dove gli alberi prosperavano nel fertile terreno vulcanico del Monte Edna. Continuarono a spostarsi a nord dalla Sicilia, diffondendosi in tutta Roma e diventando una preziosa risorsa per i romani. Alcuni studiosi attribuiscono ai romani lo sviluppo del primo torchio per oliva perché questo “oro liquido” divenne una parte importante della loro vita quotidiana. L’olio non veniva usato solo per migliorare la loro dieta e come un unguento e unguento desiderabile per i ricchi e potenti, ma si crede anche che i romani riscuotessero le loro tasse sotto forma di olio d’oliva. L’olivo e il suo albero erano davvero visti come l’epitome del comfort e del lusso.

Adotta un ulivo in Italia
Gli ulivi in ​​Calabria. Foto: TRE OLIVE

L’albero stesso fa parte di un paesaggio meravigliosamente contorto e aspro, e un albero invecchiato si vanterà di tronchi spessi e duri che sono cresciuti per resistere alla prova del tempo. La maggior parte degli ulivi ha una lunga durata, alcuni dei quali vengono spruzzati in tutta Italia per 2000 o più anni. In genere un albero non dà frutti fino a quando non ha almeno quindici anni, quindi la sua cura curativa è paziente.

READ  L'italiano Tragi afferma che la crisi COVID-19 ha portato a una crisi alimentare

L’olivo è diventato nel corso dei secoli simbolo di pace per molte civiltà, e l’espressione “stendere il ramo d’ulivo” si riferisce ancora oggi ad esso. Un tempo albero selvatico del Mediterraneo, oggi si è affermato come una caratteristica irrinunciabile del cibo e della cultura italiana.

Adozione di un olivo in Italia

Come qualcuno che ha vissuto, studiato e viaggiato in Italia molte volte, mi sono immerso nella passione italiana di essere oliva. Oh mamma, ho anche un gatto di nome Olive. Per Natale dell’anno scorso, mio ​​marito l’ha scoperto Tre olive, Azienda a conduzione familiare che da generazioni coltiva le proprie olive e produce olio extravergine di oliva. Nel 1934, hanno aperto il loro primo uliveto, inizialmente aiutando gli agricoltori locali con il loro raccolto. Nel 2009, tre cugini — da cui il nome Tre-L’idea era quella di creare il proprio prodotto di alta qualità che sarebbe stato condiviso in tutto il mondo, nel tentativo di evitare di vendere il proprio olio a grandi aziende che lo diluiscono. Dichiarano con orgoglio sul loro sito web che tutto l’olio che proviene dal frutto dell’olivo che cresce sulla loro terra sarà raccolto e spremuto dalla famiglia.

Adotta un ulivo in Italia
Il terzetto adottivo. Foto: TRE OLIVE

La fabbrica di famiglia di TRE OLIVE è meravigliosamente situata ai piedi della Calabria, parte del sud Italia. Con una dozzina di uliveti unici e nominati individualmente, puoi immaginare il numero di file di ulivi meravigliosamente maturi. In effetti, dicono che molti dei loro alberi hanno più di un secolo. TRE OLIVE si sono presto resi conto di voler condividere più dei prodotti olivicoli che hanno creato, quindi hanno deciso di condividere anche gli alberi. Ora puoi adottare personalmente un ulivo dai loro amati boschetti.

READ  Fossey avverte che Omigron potrebbe già essere negli Stati Uniti, poiché Regno Unito, Germania e Italia hanno riscontrato casi.

Il processo di adozione è così bello. La famiglia TRE OLIVE dedica un’attenzione particolare alla preparazione del tuo albero per l’adozione e, così facendo, diventerai un membro onorario della loro famiglia. Ti viene regalato uno splendido pacchetto che verrà inviato direttamente a casa tua dai loro uliveti in Italia. Prima di aprire la scatola, senti un odore profondo e terroso che ti porta dall’albero alla tavola.

Adotta un ulivo in Italia
Pacchetto di benvenuto da TRE OLIVE. Foto: Tiffany Eastham

Il tuo pacchetto includerà un certificato di adozione ufficiale, bellissime foto del tuo albero con il tuo nome sopra e tre lattine del loro miglior olio d’oliva. Rimani per un anno con la possibilità di rinnovare questa adozione ufficiale a tempo indeterminato. In primavera riceverai un secondo set di tre lattine contenenti olio d’oliva, soprattutto dal raccolto autunnale del tuo albero. Incoraggiano anche le persone a visitare l’albero adottato, ma fagli sapere quando vieni.

Quando ho aperto la mia scatola da TRE OLIVE, sono stato accolto da una foto del mio albero in piedi con orgoglio tra gli altri sullo sfondo. Il mio ulivo si trova Melia Colina Il boschetto descritto come seduto su una collina della terra di famiglia, che domina la valle circostante con aranceti e vigneti vicini. Gli alberi in questo particolare vigneto sono “giovani” dall’età di 25-50 anni, ma in realtà raccolgono anno dopo anno.

Come promesso, nell’aprile della prossima primavera, ho ricevuto altre tre lattine di olio d’oliva, selezionato, spremuto e prodotto dal mio albero. Anche dopo molti mesi, quando disegno le mie ricette a casa, lavoro ancora su quelle scatolette. Quando tornerò in Italia l’anno prossimo, ho intenzione di rinnovare l’adozione dell’albero a novembre con la speranza di visitarlo.

READ  L'Italia lancia il nuovo vettore nazionale ITA, Aitalia
Adotta un ulivo in Italia
Foto dell’olivo che ho adottato. Foto: Tiffany Eastham

Questo è il momento perfetto per adottare l’olivo. Vizia un amico o un familiare con questo regalo unico o tienilo per te come simbolo della vera cultura italiana.

Sostieni il nostro progetto indipendente!

La rivista Italics nasce dall’idea di due amici che credevano che in Italia non esistesse una fonte di informazione completa, approfondita, completa in inglese. Sebbene alcune pubblicazioni facciano un ottimo lavoro, riteniamo che scrivere sulle ultime notizie o concentrarsi su aree di interesse specifiche richieda altri tipi di approfondimenti di qualità per comprendere meglio la complessità di un paese. Per i titoli dei nostri politici all’estero o per i classici cliché turistici. Ecco perché la rivista Slope è diventata un punto di riferimento per lettori stranieri, professionisti, stranieri e giornalisti interessati che coprono in modo completo le questioni italiane, attirando una varietà di scuole di pensiero. Tuttavia, poiché siamo appena agli inizi e abbiamo deciso di non scegliere nessuno dei padiglioni, ci stiamo autofinanziando il progetto attraverso annunci, promozioni e donazioni (altamente non invadenti). Ciò significa che anche se lo sforzo è grande, possiamo certamente essere orgogliosi del nostro editoriale libero e indipendente. Ciò è possibile soprattutto grazie ai nostri lettori, che speriamo possano essere ispirati dai nostri articoli. Per questo vi chiediamo gentilmente di considerare il vostro importante contributo per noi, che svilupperà ulteriormente questo progetto nella giusta direzione. Grazie.