Maggio 19, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Microsoft e Oracle Boost Alliance per la domanda globale di database di Azure

Microsoft e Oracle Boost Alliance per la domanda globale di database di Azure

Un robusto servizio di database cloud è ora disponibile in Germania e sono annunciate altre cinque regioni cloud per un totale di 15 previste quest'anno.

Redmond, Washington e Austin, Texas – 14 marzo 2024 – Microsoft Corp. e Oracle stanno espandendo la nostra collaborazione per soddisfare la crescente domanda dei clienti Database Oracle@Azure Intorno al mondo. Oracle Database@Azure si espanderà in altre cinque regioni, portando la disponibilità multi-cloud totale pianificata a 15 regioni a livello globale.

“Portare Oracle Database@Azure in Europa consentirà ai clienti nella regione di utilizzare per la prima volta i servizi di database Oracle in esecuzione locale su dispositivi OCI distribuiti nei data center di Azure”, ha affermato Erin Chappell, Microsoft CVP Azure Infrastructure Design and Producer. “L’espansione della nostra collaborazione con Oracle dimostra il nostro impegno reciproco nell’aiutare i clienti a semplificare il processo di migrazione dei carichi di lavoro nel cloud in modo che possano combinare il meglio di Oracle con l’ampiezza dei servizi cloud di Microsoft, come Azure AI, per consentire l’innovazione aziendale”.

“Abbiamo accolto l'enorme domanda globale di Oracle Database@Azure da parte dei clienti e oggi annunciamo cinque ulteriori regioni alla roadmap”, ha affermato Karan Bhatta, vicepresidente senior di Oracle Cloud Infrastructure. “Siamo motivati ​​dalle 500 aziende globali dei servizi finanziari, della sanità, dell'industria manifatturiera, del petrolio e del gas, dei prodotti farmaceutici e altre che già utilizzano Oracle Database@Azure. Il crescente aumento della domanda, i casi d'uso emergenti e l'unificazione di OCI e Microsoft Azure dimostra quanto siano importanti le implementazioni multi-cloud.” Ai nostri clienti comuni.”

I clienti possono ora effettuare ordini per Oracle Database@Azure nell'area Microsoft Azure Germania centro-occidentale a Francoforte. Ciò segna la prima apparizione di Oracle Database@Azure in Europa e la seconda regione a seguire Disponibilità generale di Microsoft Azure East negli Stati Uniti Nel dicembre 2023.

READ  Spotify offre una riprogettazione della libreria mobile per migliorare la navigazione

Per soddisfare la crescente domanda dei clienti quest’anno, il servizio opererà anche nell’Australia orientale, nel Brasile meridionale, nel Canada centrale, nella Francia centrale, nell’India centrale, nell’Italia settentrionale, nel Giappone orientale, nel sud-est asiatico, nella Svezia centrale, nel Regno Unito meridionale e negli Stati Uniti centrali. Gli Stati Uniti centro-meridionali e gli Emirati Arabi Uniti sono regioni nuvolose settentrionali.

“Le organizzazioni che utilizzano offerte di più fornitori hanno difficoltà a spostare i propri carichi di lavoro sul cloud”, ha affermato Holger Mueller, vicepresidente e analista principale di Constellation Research. “I CxO devono effettivamente scegliere l'offerta migliore e poi convivere con i costi di integrazione e i rischi futuri. La partnership tra Microsoft e Oracle rappresenta un punto di partenza innovativo da questa sfida, poiché consente alle organizzazioni di offrire i propri servizi Oracle anche attraverso la console di Azure. Questo non è così” Sorprendentemente, Microsoft e Oracle stanno ora raddoppiando lo slancio dei clienti ed espandendo la loro partnership con più sedi. Ciò offrirà a più organizzazioni l’opportunità di spostare i carichi di lavoro mission-critical nel cloud”.

Con Oracle Database@Azure in esecuzione su OCI nei data center di Azure, i clienti beneficiano di:

  • Opzioni flessibili per semplificare e accelerare la migrazione dei database Oracle nel cloud, inclusa la compatibilità con strumenti di migrazione comprovati come Oracle Zero-Downtime Migration
  • Il massimo livello di prestazioni, scalabilità e disponibilità del database Oracle, con funzionalità e parità di prezzo con OCI
  • Semplicità, sicurezza e latenza di un ambiente operativo unificato (data center) all'interno di Azure
  • Allinearsi con le distribuzioni on-premise di Oracle Database e Oracle Exadata per ridurre la necessità di riprogettare o rifattorizzare le soluzioni
  • Capacità di creare nuove applicazioni native del cloud utilizzando le tecnologie OCI e Azure, incluso il ricco set di servizi di sviluppo di Azure e intelligenza artificiale
  • Esperienza cliente unificata e supporto da Oracle e Microsoft
  • Processo di acquisto semplificato tramite Azure Marketplace e possibilità di sfruttare licenze, impegni e programmi di sconti Oracle e Microsoft
  • Garantisci un servizio e un'architettura unificati testati e supportati da due dei nomi più affidabili nel cloud
READ  Notizie cliniche quotidiane - I microrobot vegetali possono eseguire biopsie minimamente invasive - Tecniche chirurgiche

Risorse addizionali

/Liberazione generale. Questo materiale dell'organizzazione/degli autori originali può essere di natura cronologica ed è modificato per motivi di chiarezza, stile e lunghezza. Mirage.News non assume posizioni aziendali o partiti e tutte le opinioni, posizioni e conclusioni qui espresse sono esclusivamente quelle degli autori. Visualizzale integralmente qui.