Maggio 24, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Mentre gli scommettitori spendono molto per artisti come Taylor Swift, il locale di musica dal vivo Mo’s Desert Clubhouse diventa più creativo

Mentre gli scommettitori spendono molto per artisti come Taylor Swift, il locale di musica dal vivo Mo’s Desert Clubhouse diventa più creativo

Sono passati sette anni da quando Christian Tryhorn ha realizzato il suo sogno di possedere un locale di musica dal vivo, e si rifiuta di lasciare che costi triplicati nell’ultimo anno distruggano il suo sogno.

“Stiamo mettendo tutto al muro per cercare di ottenere una varietà di flussi di reddito in arrivo nello spazio”, ha detto l’imprenditore con sede a Gold Coast.

L’ex musicista ha aperto Mo’s Desert Clubhouse con il partner Kim Ferguson nel 2017 dopo aver girato il paese con la band Rinser.

Mo’s Desert Clubhouse non può sopravvivere con solo 1 dollaro di entrate per ogni biglietto di un concerto, ha detto il signor Treehorn.

Essendo sopravvissuto ad anni di pandemia, ha affermato che l’anno scorso è stato particolarmente difficile con le spese che sono aumentate fino al 200%, comprese assicurazioni, elettricità e alcol.

Il locale da 250 posti ospita cinque eventi di musica dal vivo a settimana, ma Tryhorn ha affermato che ciò non è sufficiente a coprire i costi crescenti e a mantenere vivo il loro sogno.

Quindi la coppia – che ha anche tre figli insieme – è diventata creativa.

“Sto lavorando come un matto”, ha detto.

“Stiamo solo cercando di massimizzare ciò che abbiamo e, se avremo una stanza, la riempiremo con qualcosa.”

READ  Svelati i laptop Asus TUF Gaming A15 e A17 aggiornati con AMD Ryzen 9 Zen 4 e NVIDIA GeForce RTX 4070

Affittano stanze nella sede per matrimoni ed eventi e hanno anche lanciato uno studio per podcast e prove, un cocktail bar e uno spazio di co-working.

Il reddito si aggiunge al ricavo di 1 dollaro derivante da ogni biglietto per un concerto dal vivo e dalle vendite dei bar, che secondo Treehorn sono in calo.

Ha attribuito l’alto costo della vita alla diminuzione del consumo di alcol da parte dei pastori.

“Un anno fa spendevano 40 dollari in drink per spettacolo, ora la media è di circa 20 dollari.”

Il settore è in crisi

I proprietari dello Zoo, il popolare locale musicale di Brisbane, hanno annunciato questa settimana che non è più finanziariamente sostenibile e che chiuderà i battenti a luglio dopo 32 anni di attività.

Una band sul palco del music hall dello Zoo di Brisbane con una grande folla che li guarda esibirsi.

La band di Brisbane Bugs si esibisce nella loro città natale nel leggendario locale The Zoo. La sede chiuderà definitivamente dopo 32 anni a luglio.(Fornitore: Will Johnston)

È una storia simile per altri locali e festival di musica dal vivo nel sud-est del Queensland, tra cui King Lear’s Throne, Bad Luck Bar, Groovin the Moo, Splendor in the Grass e Caloundra Music Festival, che hanno recentemente annunciato di non poter continuare.

“Tutti stanno camminando sul traguardo di rimanere a galla o affondare in questo momento”, ha detto il signor Treehorn.

“La gente non ha abbastanza soldi con tutte le pressioni economiche e con così tanti artisti famosi, come Taylor Swift o Billie Eilish, in tournée qui, non ci sono molti soldi rimasti per i piccoli artisti australiani.”

Mentre molti operatori del settore sono preoccupati per l’impatto della cancellazione di grandi eventi, alcuni operatori sono ottimisti.

READ  Steam ha battuto un nuovo record con più giocatori che mai

Emma Millikens, direttrice creativa del Marketa di Miami sulla Gold Coast, ha affermato che si tratta di un’opportunità per i locali più piccoli di riempire il vuoto.

Una donna sta sorridente e si appoggia a un tavolo alto con un murale dipinto sul muro dietro di lei.

Emma Millikens dice che è impossibile guadagnare solo con la vendita dei biglietti. (ABC Gold Coast: Julia Andre)

“Penso che questi festival di tre giorni stiano iniziando ad essere gradualmente eliminati perché la gente non può permetterseli”, ha detto.

“Eravamo tipo, ‘Oh mio Dio, se non riescono a farcela, come possiamo farlo?’ Quindi continuiamo a girare e provare cose diverse.

Ha detto che la musica dal vivo è il core business del locale – avendo attratto artisti tra cui The Cat Empire, Grinspoon e Vera Blue negli ultimi due anni – e a causa dell’aumento dei costi “abbiamo dovuto diversificare e non fare affidamento sulla musica dal vivo”.

Ciò ha portato il locale a ospitare serate di bingo con drag queen, a convertire lo spazio in mercatini di street food e arte e ad affittare sale per matrimoni ed eventi.

“È impossibile essere solo un luogo di musica dal vivo”, ha detto.

Qual è il futuro?

Uno dei maggiori ostacoli per i locali è l’aumento del costo dei premi assicurativi medi, che secondo l’Insurance Council of Australia è aumentato del 40% per i locali e i festival di musica dal vivo dal 2015.

La banda suona davanti al pubblico.

I locali con musica dal vivo sulla Gold Coast stanno adattando il loro modus operandi per sopravvivere. (Fornitore: Miami Marketa )

Gli enti dell’industria musicale, l’Australian Performing Rights Association Limited e l’Australian Mechanical Copyright Owners Association (APRA AMCOS), hanno chiesto al governo federale di fornire una compensazione fiscale del 5% ai locali di musica dal vivo che ospitano 18 o più concerti all’anno.

READ  11 suggerimenti Norton per proteggere la tua privacy online

Ciò stimolerebbe la crescita dell’occupazione in tutto il paese e garantirebbe la sopravvivenza dell’industria e degli artisti, ha affermato l’ente industriale.

Il mese scorso, un sondaggio della Media Arts and Entertainment Alliance ha rilevato che la metà dei musicisti australiani guadagnava meno di 6.000 dollari all’anno.

Treehorn ha affermato che il futuro incerto dei piccoli locali musicali lo ha reso estremamente preoccupato per la longevità degli artisti.

“Se perdiamo l’industria, perdiamo gli elementi costitutivi del futuro delle band australiane”, ha detto.

Per garantire che ciò non accada, incoraggia i locali a pensare a modi per diversificare la loro offerta.

Uomo che sorride alla telecamera.

Il signor Treehorn dice che sta facendo tutto il possibile per mantenere il suo locale di musica dal vivo. (ABC Gold Coast: Julia Andre )

“Senza implementare i nostri flussi di entrate alternativi, oltre a ospitare regolarmente eventi speciali al di fuori dei concerti, probabilmente avremmo chiuso”, ha affermato.

“La soluzione più semplice è semplicemente cambiare il modello di business per concentrarsi su flussi di entrate facili e di successo, ma come persona che ha veramente a cuore la scena musicale e la cultura locale, devi anche rimanere il più fedele possibile alla tua visione originale e spesso purtroppo perdite dovute all’usura.”