Ottobre 23, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Matera: i fantastici registi italiani non possono resistere | viaggiare

unCon il franchise di James Bond, il pubblico si aspettava, le location avrebbero quasi smesso di sembrare colpi di scena ad alta adrenalina. L’ultimo film, No Time to Die, non fa eccezione, grazie al direttore della fotografia di La La Land Linus Sandgren e agli scout del film.

Come al solito, Londra è grande quanto il quartier generale dell’MI6; Port Antonio appare in Giamaica, dove l’autore Ian Fleming ha scritto molte delle avventure di Bond. Più impegnativi sono il lago ghiacciato Nittedal in Norvegia, i paesaggi selvaggi delle Isole Faroe e la città UNESCO di Matera nel sud Italia, dove James Bond manovra la sua Aston Martin DB5 con perfetta sicurezza.

Anche se questa potrebbe essere la prima apparizione di Matera sul set di Bond, gli appassionati di cinema di tutto il mondo avranno familiarità con le dimore rocciose costruite sulle colline e nelle regioni aride che circondano il mondo sotterraneo – i registi le hanno soprannominate Piccola Gerusalemme. Pier Paolo Pasolini ha messo qui la storia della vita di Gesù nel suo classico del 1964 Il Vangelo secondo san Matteo. Il thriller italiano del 2003 Io non ho Paura (Non ho paura), diretto da Gabriel Salvatores, è stato girato nelle vicinanze. Il controverso dramma biblico di Mel Gibson del 2004 La Passione di Cristo ha utilizzato la chiesa scavata nella roccia di San Nicola di Grecia nella scena dell’Ultima Cena, tra molti altri luoghi.

Daniel Craig è visto parzialmente seduto all’interno di un’Aston Martin DB5 utilizzata alla collezione No Time to Die a Matera, nel sud Italia. Foto: Fabio Dell’Aquila/AP

Matera si trova nella regione meridionale della Basilicata, una delle regioni più povere d’Italia, ed è stata duramente colpita dal lockdown. Il sindaco di Matera, Domenico Benardi, membro del remoto Cinque Stelle insediatosi nell’ottobre 2020, è ottimista sull’interesse che il film porterà in una città post-Covid (Matera è stata anche sotto i riflettori come città europea della cultura nel 2019).

“Il cinema ha sempre abbracciato la nostra città, ora più che mai”, ha detto Benardi. “Dall’estate 2017 ai primi mesi del 2021 abbiamo accolto più di 140 realtà produttive italiane e internazionali, anche nel periodo di chiusura. Tutta questa offerta porta anche una serie di opportunità culturali, sociali e turistiche. Questo significa che il turismo porta vantaggi e benefici a tutta la regione, da fonti dirette e indirette, quindi il turismo è di grande importanza e lo accogliamo con favore”.

Il ristoratore Vitantonio Lombardo ha affermato di aver già accolto più clienti dopo la pubblicità pre-lancio sul film di Bond, ed è sollevato che la sua attività stia migliorando dopo le tensioni del blocco. “Sono sicuro che il film ci porterà più clienti”.

Stare in città è come vivere su un set cinematografico. in un The Stone Hotele Dietro la Cattedrale di Matera, ex grotte (pietre) Ristrutturato in camere confortevoli (camere doppie da 70 euro).

in un Osteria AlcasaleSituato dietro la Madonna delle Virtu, lo chef Fabio Paolicelli mette in mostra ingredienti locali di grande impatto nel ristorante in stile grottino dei Sassi Barrioso: burrata, polpo alla griglia, calamari, pizza con cavolo riccio e salsiccia. E gli italiani di tutto il Paese fanno il tifo per una buona ragione Vizi degli angeli – Laboratorio di gelati con gusti come lavanda, pompelmo, pepe rosa, ananas e gelato allo zenzero.

Per una buona panoramica della storia più desolante della città, è stata magistralmente ripresa da Carlo Levi in Cristo si è fermato a Eboli (Cristo si è fermato a Eboli), e nel film del 1955 i turisti tendono a Casa Noha, un museo interattivo ospitato in un’antica dimora, che racconta in dettaglio la sua ascesa dall’estrema povertà dopo la seconda guerra mondiale alla designazione UNESCO nel 1993.

Questo articolo è stato modificato il 2 ottobre 2021 per rimuovere il riferimento errato alle Isole Faroe “al largo della costa della Danimarca”.

READ  Riflettori puntati sulle piccole imprese: Little Light Bread and Soup Company di Greensboro