Aprile 21, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’uragano Ian si dirige a nord, in Carolina, dopo aver ucciso almeno 10 persone in Florida

Il revived Hurricane Ian ha messo gli occhi sulla costa della Carolina del Sud e sulla storica città di Charleston venerdì, dove i meteorologi hanno previsto mareggiate e inondazioni dopo che la tempesta ha causato danni catastrofici in Florida e ha lasciato le persone intrappolate nelle loro case.

Con l’intera costa della Carolina del Sud colpita da un uragano, avvertendo di un flusso costante di veicoli per Charleston giovedì, molti probabilmente ascolteranno gli avvertimenti dei funzionari di cercare un terreno più elevato.

Sacchi di sabbia sono stati posizionati sulle vetrine dei negozi per evitare l’innalzamento del livello dell’acqua in un’area soggetta a inondazioni.

Charleston è particolarmente vulnerabile. Un rapporto pubblicato dalla città nel novembre 2020 ha rilevato che circa il 90% di tutte le proprietà residenziali era soggetto a inondazioni.

Lungo il Battery District, all’estremità meridionale della penisola di 350 anni, la gente del posto e i turisti hanno scattato selfie sullo sfondo increspato delle cime bianche nel porto di Charleston, dove le palme si piegano sotto i venti di burrasca.

Ore dopo essersi indebolito in una tempesta tropicale mentre attraversava la penisola della Florida, Ian ha riguadagnato la forza dell’uragano giovedì notte sull’Atlantico.

Il National Hurricane Center ha previsto che avrebbe colpito la Carolina del Sud come un uragano di categoria 1.

READ  L'aereo dell'aeronautica filippina si schianta, uccidendo almeno 29 persone
Le famiglie camminano lungo una passerella accanto a case che si affacciano sull'oceano con un cielo grigio sopra.
La gente cammina lungo la batteria mentre i venti dell’uragano Ian iniziano a raggiungere il porto di Charleston giovedì.(Foto AFP: Meg Kennard)

Un aggiornamento del centro alle 2:00 di venerdì ora locale ha collocato Ian a 285 chilometri a sud-est di Charleston e prevedeva condizioni di “tempeste pericolose per la vita” e uragani lungo le Carolina costiere più tardi quel giorno.

Secondo il centro, un allarme uragano si è esteso dal fiume Savannah a Cape Fear, con piogge alluvionali probabili attraverso la Carolina e il sud-ovest della Virginia.

Precipitazioni fino a 20 cm minacciano di allagarsi dalla Carolina del Sud alla Virginia.

Almeno 10 morti, case strappate alle lastre mentre Ian lascia la Florida

In Florida, giovedì le squadre di soccorso hanno guidato barche e guadato per le strade del fiume per salvare migliaia di persone intrappolate tra le case allagate e gli edifici distrutti dall’uragano Ian.

Il governatore della Florida Ron DeSantis ha affermato che almeno 700 soccorsi, per lo più aerei, sono stati condotti giovedì, con la partecipazione della guardia costiera degli Stati Uniti, della guardia nazionale e delle squadre di ricerca e soccorso urbane.

Una donna con un casco appariscente e una giacca ad alta visibilità guada nelle acque alluvionali davanti a case di legno.
Un primo soccorritore con Orange County Fire Rescue si fa strada attraverso le acque alluvionali alla ricerca di residenti a Orlando, in Florida, giovedì.(AP Foto: Phelan M. Ebenhack)

Ian è sbarcato mercoledì sulla costa del Golfo della Florida sotto forma di un terribile uragano di categoria 4, uno dei più forti che abbia mai colpito gli Stati Uniti.

Ha allagato le case sulla costa dello stato, tagliando l’unica strada per un’isola barriera, distruggendo uno storico molo sul lungomare e interrompendo l’elettricità a 2,6 milioni di case e aziende della Florida, quasi un quarto dei clienti dei servizi pubblici.

Circa 2,1 milioni di questi clienti sono rimasti all’oscuro per diversi giorni dopo.

Spazio per riprodurre o mettere in pausa, M per muto, frecce sinistra e destra per la ricerca, frecce su e giù per il volume.

Riproduci video.  Durata: 7 minuti 12 secondi

All’indomani dell’uragano Ian nel sud-ovest della Florida

L’esatto bilancio delle vittime è rimasto incerto, con la NBC News che ha riferito che almeno 10 persone erano morte, ma la CNN ha detto che il numero era 17 a partire da giovedì sera.

Altre tre persone sono state uccise a Cuba dopo che l’uragano ha colpito la città martedì.

Nella zona di Fort Myers, un uragano ha strappato le case dalle assi e le ha collocate tra i detriti lacerati.

I lavori vicino alla riva furono completamente distrutti, lasciando un relitto storto. I moli rotti galleggiavano ad angoli strani accanto alle barche danneggiate. Molte delle case preesistenti sono state date alle fiamme.

“Non so come qualcuno abbia potuto vivere lì”, ha detto William Goodison, tra le macerie di un giardino di case mobili a Fort Myers Beach, dove ha vissuto per 11 anni.

Il signor Goodison ha detto che sopravviveva solo perché ha resistito alla tempesta a casa di suo figlio al chiuso.

Il tornado ha colpito un parco di circa 60 case, lasciandone molte distrutte o danneggiate irreparabilmente, inclusa la casa del signor Goodison.

Guadando nell’acqua fino alla cintola, lui e suo figlio hanno spinto due bidoni della spazzatura contenenti quel poco che poteva recuperare: un condizionatore d’aria portatile, alcuni attrezzi e una mazza da baseball.

Un uomo con i capelli scompigliati dal vento con una camicia bianca e occhiali da sole si trova accanto a un edificio distrutto sotto il sole splendente.
Robert Leger controlla la sua compagnia, Getaway Marina, che è stata distrutta durante il passaggio dell’uragano Ian.(Foto AFP: Rebecca Blackwell)

La strada per Fort Myers era disseminata di alberi rotti, rimorchi per barche e altri detriti. Le auto sono rimaste sulla strada, ferme quando una tempesta ha sommerso i loro motori.

Carmen Marcino, lo sceriffo della contea di Lee, ha detto che il suo ufficio si stava affrettando a rispondere a migliaia di chiamate di emergenza nell’area di Fort Myers, ma molte strade e ponti erano impraticabili.

Le squadre di emergenza hanno abbattuto gli alberi rotti per raggiungere le persone bloccate. Molti nelle aree più colpite non hanno potuto chiedere aiuto a causa di interruzioni di corrente e cellulari.

Anche una parte del ponte Sanibel è caduta in mare, interrompendo l’accesso all’isola barriera dove vivono 6.300 persone.

Il cambiamento climatico ha causato la caduta di almeno il 10 per cento della pioggia dell’uragano Ian, secondo Michael Weiner, scienziato del clima presso il Lawrence Berkeley National Laboratory e coautore di uno studio preparato subito dopo la tempesta.

Questa immagine satellitare che evidenzia alcune coste e contee degli Stati Uniti mostra un grande uragano al largo della costa orientale della Florida.
Un’immagine satellitare scattata alle 17:01 di giovedì mostra l’uragano Ian al largo della costa della Florida.(Fornito tramite AP: National Oceanic and Atmospheric Administration)

La Guardia Nazionale è stata schierata per aiutare all’indomani delle Carolinas

A Washington, il presidente Joe Biden ha approvato una dichiarazione di emergenza per la Florida, un passo necessario per accelerare l’assistenza federale per la guarigione una volta che Ian muore.

Le forze della Guardia Nazionale erano di stanza nella Carolina del Sud per assistere in seguito, comprese eventuali operazioni di salvataggio in acqua.

Un uomo bianco alto e anziano in giacca e cravatta parla da un podio circondato da funzionari in una stanza piena di dipendenti della FEMA ai computer.
Giovedì il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha visitato la sede della Federal Emergency Management Agency a Washington.(AP Foto: Evan Vucci)

I meteorologi hanno detto che la tempesta stava per colpire anche la Carolina del Nord in seguito.

Il governatore della Carolina del Nord Roy Cooper ha esortato i residenti a prepararsi a piogge torrenziali, forti venti e possibili interruzioni di corrente.

Il governatore Cooper, che giovedì ha visitato il Centro operativo di emergenza dello stato, ha affermato che le precipitazioni potrebbero raggiungere i 17,8 centimetri in alcune aree, con probabili frane montuose e uragani in tutto lo stato.

AFP/Reuters