Dicembre 3, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’ultima follia della teoria del complotto Covid-quartiere? L’esercito italiano è qui

L'ultima follia della teoria del complotto Covid-quartiere?  L'esercito italiano è qui

Una bizzarra voce che circolava su gruppi marginali online è penetrata con successo nei social media più ampi durante il fine settimana, portando le persone a chiedersi: l’esercito italiano è in Nuova Zelanda? E perché?’ Dylan Reeve ha raggiunto il fondo delle rivendicazioni per IRL.

“Niente e la Nuova Zelanda continueranno a diventare rapidamente uno stato funzionante dalla tirannia del signore del potere da parte dell’ARDERN”.

Quindi ha affermato che c’era un lungo messaggio trascritto durante il fine settimana a un gruppo di gruppi su Telegram, un sistema di messaggistica istantanea con messaggi fortemente crittografati e autodistruttivi mentre gli intrighi dei vicini di Covid hanno inasprito tutta la pandemia. Secondo il massetto, Jacinda Ardern rinvierebbe le elezioni, trasformerebbe la Nuova Zelanda in una repubblica, annullerebbe tutti i titoli di proprietà privata e imprigionerebbe tutte le persone non vaccinate nei campi allestiti nelle basi dell’esercito neozelandese riaperte.

Le affermazioni fatte nel post semi-virale erano completamente non verificate, prive di qualsiasi prova ed erano, francamente, ridicole – affari come al solito nel mondo dei teorici della cospirazione. Tuttavia, ci sono due affermazioni specifiche che hanno attirato l’attenzione di molti neozelandesi su Twitter: che le forze delle Nazioni Unite stavano arrivando in Nuova Zelanda, probabilmente sotto la direzione dell’Ardern, per controllare la nostra popolazione; E che membri dell’esercito italiano erano già stati schierati qui per lo stesso scopo.

“Le forze delle Nazioni Unite dovrebbero entrare in Nuova Zelanda il 28 novembre 2021”, ha affermato un’affermazione, aggiungendo che ciò è stato “confermato dal Partito nazionale” (ne parleremo più avanti). Confermato un altro punto di tiro urgente: “Le forze italiane sono già qui”.

“È qui che diventa molto reale per coloro che scelgono di riflettere su ciò che è accaduto nell’ultimo anno in Nuova Zelanda: – ARDERN si impegna a distruggere tutti i diritti umani in Nuova Zelanda – se pensi che ciò non ti riguarderà” ri- illusione. Ogni kiwi sarà di proprietà di ARDERN e lei potrà fare tutto ciò che vuole con la sua milizia – Le forze dell’ONU sono attese in Nuova Zelanda il 28 novembre 2021 (confermato dal Partito Nazionale) – Le truppe italiane sono già lì. (Foto del messaggio/telegramma: Dylan Reeve)

Gli screenshot del messaggio sono stati diffusi su Twitter e sono stati molto derisi. Sono qui perché hanno sentito del nostro profondo affetto per l’ananas sulla pizza? Un utente ha chiesto, mentre altri Ho assistito ai potenziali guadagni: “Con l’invasione italiana della Nuova Zelanda, avremo finalmente del buon cibo e un migliore senso della moda in questo paese!”

Quindi, le forze dell’ONU e i soldati italiani sono qui per opprimerci? Il Partito Nazionale lo ha confermato?

Il segretario stampa senior del National Party, John Mitchell, ha riso quando è stato chiamato per telefono per rispondere alle domande sull’imminente invasione delle Nazioni Unite: “No, è la prima volta che ne sento parlare”.

Mitchell ha promesso di chiedermi e di ricontattarmi se avesse trovato prove di una forza di atterraggio di caschi blu in arrivo, ma non è successo nulla.

Da dove vengono queste accuse, allora? Ha qualche fondamento nella realtà?

Forse la prima menzione è stata fatta sul canale locale Telegram il 18 ottobre, quando un utente di nome “Based Maka” ha riferito di aver visto “tre militari italiani in [Christchurch] supermercato”. Lo stesso giorno, l’utente “Based Don” ha avvertito le persone della morte imminente, dicendo agli utenti che “stavano arrivando brutte sciocchezze” e che dovevano “prepararsi”.

Quando un altro utente ha chiesto maggiori dettagli, “Based Don” ha semplicemente risposto: “I soldati italiani sono in Nuova Zelanda”.

Pochi giorni dopo, un influente teorico della cospirazione britannico probabilmente ha rafforzato le accuse pubblicando un video “confermando” la presenza di un gran numero di truppe italiane in Nuova Zelanda.

L’influente teorico della cospirazione britannico ha rafforzato l’affermazione che le forze italiane erano in Nuova Zelanda. (Foto: Dylan Reeve)

Ma nella sua versione, le forze non sono qui per sostenere la sottomissione delle masse da parte di Jacinda. Il teorico della cospirazione britannico ha sottoscritto il resoconto più tradizionale di QAnon dei militari che lavorano con i segreti “cappelli bianchi” del mondo – un riferimento ai buoni nei film occidentali – contro lo stato profondo. in un Il suo copione, eroici soldati italiani sono qui, come parte dell’operazione White Hat, per arrestare funzionari governativi e salvare bambini imprigionati.

I seguaci delle idee di QAnon erano chiaramente felici di sentire questa notizia. Ora tutto ciò che devono fare è “confermare” il processo descritto nel video. Un processo atteso dai credenti.

Poco dopo, un utente locale di Telegram è arrivato con la “prova” di ciò che stava accadendo. Il 24 ottobre, Roth ha riferito di un’operazione per salvare i bambini trafficati in Nuova Zelanda: “1.000 sono stati tirati fuori da sotto Te Anau dall’esercito italiano. Sono specializzati anche nella costruzione di tunnel e nella loro costruzione”.

Lo stesso giorno, un influencer locale che si faceva chiamare “The Nelson Knight” aveva maggiori dettagli da condividere. Ha parlato di forze speciali italiane che conducono una “epurazione” in Nuova Zelanda, arrestando qui le élite globali. A suo avviso, questo è un “nuovo entusiasmante percorso” che vedrà il governo della Nuova Zelanda rimosso dal potere nel 2022, insieme ai giudici e ad altri che lo hanno permesso.

I taxi Hercules C130J dell’Aeronautica Militare italiana operano all’aeroporto di Christchurch. (Foto: legno dominicano)

Roba eccitante! Ma, Tornando qui, infatti, c’è una spiegazione molto più semplice. TGli Stati Uniti, l’Italia, la Germania e la Corea del Sud gestiscono parti di programmi in Antartide fuori Christchurch. Quindi non è affatto insolito, nei mesi estivi, vedere aerei militari del genere L’enorme C-17 Globemaster americano All’aeroporto di Christchurch. Accanto a quegli aerei militari arriva il personale militare.

A luglio, Stave ha riferito che Centinaia di personale antartico Dovrebbe arrivare a e attraverso Christchurch quest’anno, di cui 150 dall’Italia nei mesi di ottobre e novembre.

“Abbiamo un aereo dell’Aeronautica Militare italiana qui che porta il nostro equipaggio antartico nel ghiaccio”, ha spiegato Bruce, l’impiegato locale che ha risposto al telefono alla base del Programma Antartico italiano a Christchurch quando Spinov ha chiamato. In totale circa 30 [military staff]Hanno finito il MIQ circa due settimane fa.”

Bruce ha suggerito che era del tutto possibile che i residenti locali di Christchurch si imbattessero nel personale dell’Aeronautica Militare italiana nei supermercati locali.

Questa semplice spiegazione non scoraggerà i teorici della cospirazione. Come con tutte le accuse fatte in questi gruppi, gli eventi che hanno predetto non accadranno – non ci saranno arresti di massa, nessun bambino clandestino e nessuna invasione delle Nazioni Unite. Tuttavia, al suo posto appariranno nuovi messaggi come Whack-a-mole e La fede incrollabile rimarrà in qualche misterioso male.

Una cosa è certa: il prossimo messaggio di avvertimento strano e terrificante non sarà lontano.