Settembre 25, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’Ucraina si prepara al freddo inverno in mezzo all’incertezza dell’approvvigionamento energetico | Ucraina

Il capo del gas ucraino ha affermato che è probabile che gli ucraini vivranno l’inverno più freddo degli ultimi decenni poiché i termostati nei successivi sistemi di riscaldamento centralizzato dell’era sovietica dovrebbero accendersi e spegnersi.

Le temperature interne saranno comprese tra 17 e 18 gradi Celsius, circa quattro gradi in meno rispetto al normale, ha affermato Yuri Vitrenko, capo della compagnia statale del gas Naftogaz, e ha consigliato alle persone di fare scorta di coperte e vestiti caldi quando le temperature esterne scendono e superano l’inverno media -10 gradi Celsius.

Vitrenko ha detto che la “stagione del riscaldamento”, il periodo in cui il riscaldamento centralizzato è acceso, arriverà tardi e finirà presto.

L’obiettivo dipende dal fatto che gli alleati internazionali dell’Ucraina forniscano i fondi per importare 4 miliardi di metri cubi di gas, oltre a nessuna carta alternativa, come la distruzione delle infrastrutture del gas da parte della Russia o ulteriori tagli alle forniture di gas all’Europa.

“senza il [western] Supporto finanziario Saremo a corto di gas e questo significa che avremo dei rischi davvero grossi per il sistema elettrico [going] ha detto Vitrenko. Ha descritto come Naftogaz abbia sovvenzionato alcune società elettriche ucraine con il gas a marzo, quando la guerra ha interrotto le forniture di carbone. “[Otherwise] “Non c’era elettricità”, ha detto.

“[Without the gas imports]”Ci saranno blackout in gran parte dell’Ucraina”, ha detto Vitrenko. “In termini di riscaldamento, se non abbiamo quei 2 miliardi di metri cubi di gas, significherà che alcune famiglie non riceveranno abbastanza riscaldamento… quindi farà davvero molto freddo”.

L’Ucraina produce circa il 60% del gas di cui ha bisogno a livello nazionale e importa il resto dai suoi vicini dell’Unione Europea a prezzi di mercato. Lo stato ha smesso di acquistare gas da Russia Direttamente nel 2014, anche se consuma ancora gran parte dello stesso gas russo che arriva attraverso i gasdotti attraverso l’Ucraina dai fornitori dell’UE.

READ  Ricerca di Brian Laundry: ritrovamento di resti umani e proprietà personali Ricerca di una persona interessata all'omicidio di Gabe Pettito

Questo sistema circolare è progettato per impedire alla Russia di utilizzare il gas come strumento per influenzare l’Ucraina. I contratti di gas tra Russia e Ucraina sono stati una fonte di lunga data di grande corruzione, poiché politici e oligarchi ucraini hanno permesso alla Russia di controllare gli affari interni del paese in cambio di gas a buon mercato.

L’Ucraina ha bisogno di circa 10 miliardi di dollari per importare gas. Vitrenko ha detto che pensa che i suoi alleati capiscano la necessità, ma non crede che l’Ucraina otterrà i soldi perché “è molto difficile essere fiduciosi durante una guerra”.

I calcoli attuali potrebbero cambiare, tuttavia, se la Russia prendesse di mira, ad esempio, una delle infrastrutture del gas, delle centrali elettriche o degli impianti di produzione del gas dell’Ucraina. Circa il 50% dei giacimenti di gas dell’Ucraina si trova nella regione di Kharkiv, a quattro miglia dalla prima linea. Se gli impianti di stoccaggio in Ucraina sono esposti o danneggiati, l’Ucraina dovrà importare più gas.

Un altro rischio di cui si parla molto è se la Russia decide di ridurre ulteriormente le forniture di gas all’UE, rendendo più costoso il costo del gas. Russia tagliare le forniture all’Unione Europea all’inizio di quest’anno, che ha fatto salire alle stelle i prezzi del gas e dell’elettricità in alcuni paesi, incluso il Regno Unito.

“Il mondo sta attraversando una vera crisi energetica globale nella storia”, ha scritto il mese scorso Fatih Birol, direttore esecutivo dell’Agenzia internazionale per l’energia. “La situazione è particolarmente precaria in Europa, che è l’epicentro delle turbolenze del mercato energetico”.

La compagnia statale ucraina del gas è stata dichiarata inadempiente nei confronti dei creditori a luglio, affermando che la guerra aveva impedito a molti dei suoi clienti di pagare le bollette. Vitrenko, la compagnia statale del gas dell’Ucraina, ha affermato che l’usanza acquisterà gas dall’Unione europea e lo venderà a scopo di lucro. Ma a causa dei prezzi elevati e della disoccupazione endemica causata dalla guerra, quest’anno l’Ucraina dovrà sostenere i prezzi dell’energia.

La Russia ha preso di mira le infrastrutture energetiche vitali da febbraio, comprese le raffinerie di petrolio e le centrali elettriche. Se punta alle infrastrutture del gas o agli impianti di produzione del gas, l’Ucraina sta preparando kit di emergenza che possono servire fino a 200.000 persone, comprese caldaie mobili, unità di riscaldamento mobili e generatori di energia diesel.

“Se è una grande città come Kiev o Kharkiv [is cut off]naturalmente, [the kits] Non sarà abbastanza, ma in alcune piccole città questi kit di emergenza faranno la differenza”, ha detto Vitrenko. “Tutto dipende dall’entità del danno”.