Maggio 5, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’Italia produce 10 milioni di Spotnik V ogni mese, uno dei vaccini più anti-COVID della Russia

Alexander Kindsburg, direttore del Kamalia Center, che ha sviluppato il vaccino, ha detto martedì che l’Italia produrrà il vaccino anti-russo COVID-19 Spotnik V ogni mese da maggio, secondo i rapporti dell’interfax citati da EFE.

“La produzione viene effettuata in Italia, ovviamente su larga scala. A partire da maggio, la produzione sarà di circa 10 milioni di unità al mese”, ha detto Gindsburg.

Il Russian Sovereign Wealth Fund (RTIF), che detiene il brevetto per l’azienda farmaceutica italo-svizzera Adien Pharma & Biotech e il vaccino Spatnik V, ha annunciato l’8 marzo di aver firmato un accordo per la produzione del vaccino in Italia. .

Secondo il direttore del Kamalia Center, la Russia è “nelle prime fasi dei negoziati per il lancio del vaccino in altri paesi europei, tra cui Germania e Francia”. Il direttore di RTIF Grill Dimitriev ha detto lunedì che l’organismo ha raggiunto accordi con aziende in Italia, Spagna, Francia e Germania per produrre il vaccino Kovit-19 Spotnik V.

RTIF ha finora firmato accordi con una decina di aziende farmaceutiche in Brasile, Cina, Iran, Corea del Sud, Kazakistan e Bielorussia per produrre un totale di circa 1,4 miliardi di dosi di vaccino Spotnik V.

Il vaccino non è stato ancora approvato dall’Unione Europea, ma l’EMA ha annunciato il 4 marzo che lo stava testando e funzionari russi si sono detti pronti a fornire il farmaco a 50 milioni di europei all’inizio di giugno.

Fonte: Agerpres.ro, Fonte foto: sito web del governo russo

READ  L'ex eurodeputata Marion Slodia, condannata a 8 anni di carcere, si arrende in Italia