Aprile 20, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L'Italia cerca nuovi partner industriali per Acciaierie d'Italia

L'Italia cerca nuovi partner industriali per Acciaierie d'Italia

Il primo ministro italiano Giorgia Meloni ha chiarito la sua posizione sulla nazionalizzazione di Acciaierie d'Italia (ADI, ex Ilva), una joint venture tra ArcelorMittal e l'azienda statale Invitalia. Non ci sarà alcuna acquisizione da parte dello Stato, anzi, il governo sta cercando diversi investitori privati ​​che hanno espresso interesse per il progetto. Lo ha detto la Meloni in un'intervista al canale televisivo Rai Virgilio Notizi Lui scrive.

Come ha spiegato il Primo Ministro, la gestione dell’emergenza in questo caso era l’unica opzione possibile. Secondo Meloni non è corretto affermare che l'ex Elva sia destinata al fallimento, poiché in Europa esiste un mercato per l'acciaio di alta qualità e il governo italiano è impegnato a garantire la continuità della produzione dell'azienda.

“Non voglio nazionalizzare Elva. Penso che ci siano opportunità per trovare investitori privati ​​realmente interessati a rendere il progetto un successo. Ha spiegato che ci sono molti investitori di questo tipo che si sono già offerti volontari.

Questa posizione va contro la volontà dei dipendenti dell'Adi, che l'anno scorso avevano chiesto la nazionalizzazione e la ricapitalizzazione di Acciaierie d'Italia da parte di Invitalia.

All'inizio di questa settimana, il governo italiano ha introdotto la gestione dell'emergenza presso Acciaierie d'Italia, trasferendo così il controllo dell'azienda ai commissari nominati dal governo guidati da Giancarlo Quaranta. Piace menzionato Di Kallanish Quaranta vanta una vasta esperienza con il Gruppo Ilva, la società era conosciuta con questo nome prima di essere acquisita da ArcelorMittal. Dal 2022 è anche alla guida di un consorzio di produttori siderurgici italiani per esplorare e sviluppare nuove opportunità legate alla produzione e fornitura di ferro a riduzione diretta.

READ  VTech utilizza Open Icecat per aiutare i rivenditori italiani con Toy World Magazine

ArcelorMittal ha affermato che la decisione di Roma pone fine alla sua partecipazione in ADI, ma la dichiarazione della società non menziona alcuna intenzione di intraprendere alcuna azione legale.

Come riportato in precedenza da GMK, Acciaierie d'Italia ha prodotto 3 milioni di tonnellate di acciaio nel 2023. Secondo Lucia Morselli, CEO di ADI, le scorte di magazzino dell'azienda ammontano a 1 milione di tonnellate di materie prime e prodotti finiti. Inoltre, l'azienda ha venduto 2,5 milioni di tonnellate, ma non è stato specificato il periodo durante il quale le vendite sono state garantite.