Luglio 28, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’epidemia del ceppo delta COVID-19 altamente contagioso nel NSW spinge a “ripensare” alla vaccinazione infantile

Adolescenti e bambini piccoli saranno inclusi nella campagna di vaccinazione nel Nuovo Galles del Sud mentre le autorità sanitarie lottano per contenere il ceppo delta in rapida diffusione di COVID-19.

Il premier del New South Wales Gladys Berejiklian ha rivelato ieri che il piano era motivato dal fatto che il ceppo Delta stava infettando i giovani.

“Nelle sedi precedenti non abbiamo visto giovani contagiati dal virus così come sono [now] O trasmettono il virus così come sono”, ha detto la Berejiklian.

“Ecco perché la vaccinazione rispetto al ceppo Delta non significa necessariamente solo adulti.

“Significherebbe anche adolescenti e bambini più piccoli”.

La vaccinazione viene somministrata in un braccio con un ago.
Pfizer ha chiesto alla TGA l’approvazione del vaccino per i bambini dai 12 ai 15 anni.(

ABC News: Patrick Rocca

)

Il direttore sanitario Kerry Chant ha affermato che lo stato dovrebbe “ripensare… al nostro ruolo nella vaccinazione dei bambini”.

Sebbene la Therapeutic Goods Administration (TGA) non abbia ancora approvato l’uso dei vaccini COVID-19 nei bambini, il dott. Chant si è detto “felice di vedere” alcuni paesi stranieri hanno vaccini autorizzati per l’uso in fasce di età più giovani.

Mariloise McLaws, epidemiologa e membro della task force per la prevenzione e il controllo delle infezioni del NSW, ha accolto con favore i piani per espandere l’implementazione della vaccinazione per adolescenti e bambini.

“Ho chiesto questo per un po’ di tempo”, ha detto il professor Maclaus.

All’inizio della pandemia, i bambini avevano meno probabilità di essere infettati e quelli che sembravano essere asintomatici, ha detto.

Con l’arrivo del ceppo Delta, il professor McLaws ha detto, “non è più così”.

Il professor McLaws ha affermato che ora ci sono state segnalazioni nel Regno Unito di bambini affetti da “Covid lungo” con sintomi che potrebbero durare per mesi.

Ha detto che ci sarebbero anche benefici per la comunità più ampia prevenendo la diffusione del virus.

“I giovani e i bambini hanno più contatti sociali di quelli tra i quaranta ei cinquant’anni e sicuramente quelli di sessant’anni.

Non si ottiene protezione dalla trasmissione tramite vaccinazione [only] Anziani.”

Una donna con gli occhiali neri contro un muro blu
Maryloise McClauss afferma di aver a lungo sostenuto la vaccinazione dei bambini contro il COVID-19.(

ABC News: Brendan Esposito

)

Ma altri credono che qualsiasi mossa per vaccinare i bambini australiani sani sia prematura.

“Dobbiamo essere molto chiari nei bambini sui benefici immediati per loro”, ha affermato Margie Danchin, pediatra ed esperta di vaccinazioni presso il Murdoch Children’s Research Institute.

“Giustifichiamo davvero la vaccinazione dei bambini per prevenire la trasmissione ai gruppi di età più avanzata?”

Il dottor Danshin ha affermato che l’obiettivo dovrebbe essere quello di vaccinare prima i gruppi di età più avanzata.

“Abbiamo una lunga strada da percorrere prima di ottenere la copertura di cui abbiamo bisogno nella popolazione adulta, prima di iniziare ad aprire il programma a bambini sani sopra i 12 anni, forse anche più giovani”.

Il dottor Danshin ha affermato che sono coinvolte anche questioni etiche.

“Dobbiamo chiederci se la vaccinazione di bambini e adolescenti debba ora avere la priorità nei paesi ad alto reddito rispetto alla vaccinazione degli adulti nei paesi a basso e medio reddito dove sappiamo che il loro lancio è appena iniziato”, ha affermato.

Dott.ssa Margie Danchin del Murdoch Research Institute.  Intervista entro le 7.30, dic 2018.
Margie Danchin afferma che l’attenzione dovrebbe essere concentrata prima sulla vaccinazione dei gruppi di età più avanzata.(

Fornito: Murdoch Research Institute

)

L’epidemiologo Nancy Baxter della School of Population and Global Health dell’Università di Melbourne ha dichiarato di essere d’accordo con la valutazione del NSW Health secondo cui sarebbe necessario vaccinare i bambini.

“Nel Regno Unito, dove i bambini e gli adolescenti non sono attualmente vaccinati, le epidemie nelle scuole secondarie hanno guidato gran parte della seconda ondata”, ha affermato il professor Baxter.

Il professor Baxter ha affermato che vaccinare i bambini in età scolare significherebbe che le scuole non dovrebbero più chiudere quando è scoppiata la malattia.

Il TGA ha affermato di aver approvato provvisoriamente il vaccino Pfizer per l’uso da parte di coloro che hanno 16 anni o più e il vaccino AstraZeneca per coloro che hanno più di 18 anni.

Pfizer ha ora chiesto alla TGA di modificare il consenso provvisorio originale per includere i bambini di età compresa tra 12 e 15 anni, ha affermato un portavoce.

“Ad oggi, AstraZeneca non ha fornito un’applicazione simile per estendere l’uso del vaccino AstraZeneca COVID-19 ai bambini di età inferiore ai 18 anni.

“Il governo australiano continua a seguire i consigli dell’Advisory Group on Immunization (ATAGI) sui gruppi prioritari per le prime dosi del vaccino COVID-19.

“Se l’approvazione normativa viene concessa dal TGA per la fascia di età più giovane, ATAGI consiglierà sulla priorità man mano che il programma continua a essere implementato”.

Scarica il modulo…

READ  La Cina sta costruendo più di 100 silos missilistici "nucleari" nel deserto | Cina