Maggio 19, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Le vendite di Nestlé beneficiano del Covid-19

Il direttore generale di Nestlé Portugal prevede che le vendite dell’azienda crescano di oltre il 10% per quest’anno, rispetto al 2020, beneficiando dell’aumento del consumo di prodotti in casa, durante la pandemia di Covid-19.

Il direttore generale di Nestlé Portogallo, Paolo Fagnoni, ha dichiarato che nel 2020 la società ha avuto un anno “eccezionale” con un fatturato di 565 milioni di euro, in aumento di 30 milioni di euro rispetto all’anno precedente, e le aspettative per quest’anno sono “simili”.

Alla fine di novembre, la crescita organica dell’azienda ha superato il 10%. […]. “Abbiamo ancora molto lavoro da fare ma finora abbiamo un risultato pienamente in linea con le aspettative”, ha detto Paolo Fagnoni.

Il direttore italiano ha anche ricordato che i due anni della pandemia (2020 e 2021) sono stati un periodo di crescita “incredibile” per l’azienda, poiché le persone trascorrevano più tempo a casa e consumavano più prodotti come caffè e cereali.

“Il 2020 è stato uno degli anni più importanti nella storia dell’azienda in termini di vendite di Cerelac e Nestum, perché le persone erano a casa e avevano tempo per fare colazione insieme in un modo diverso”, ha affermato.

Nonostante tutto, su questa crescita ha influito un calo delle vendite di prodotti destinati ad alberghi, ristoranti e locali assimilati, trend che dovrebbe continuare anche quest’anno.

Paolo Fagnoni ha anche previsto un aumento dei prezzi per i prodotti dell’industria alimentare in Portogallo il prossimo anno, a causa dei maggiori costi delle materie prime e dell’energia.

“Aumenteremo il prezzo necessario per cercare di coprire i costi nel miglior modo possibile, attivare tutte le diverse possibilità di marketing, differenziare il prodotto, il look e ridurre alcune cose per ridurre l’impatto”, ha aggiunto.

READ  Mettere alla prova la politica di autonomia strategica dell'India: The Tribune India