Giugno 17, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Le speranze segrete di Xi Jinping per il primo volo globale dall’epidemia di COVID-19

Le speranze segrete di Xi Jinping per il primo volo globale dall’epidemia di COVID-19
Presidente cinese Xi Jinping Questo mese dovrebbe incontrare il suo omologo russo, Vladimir Putin, durante una visita nel vicino paese dell’Asia centrale, l’Uzbekistan, nella sua prima visita all’estero dall’inizio dell’epidemia di coronavirus.

Xi, 69 anni, ha partecipato agli incontri globali tramite collegamento video, ma la sua assenza fisica e quella di altri alti leader cinesi gettano un’ombra sulle ambizioni politiche ed economiche globali di Pechino.

Xi ha lasciato la Cina continentale solo per una visita di un giorno nella città semi-autonoma di Hong Kong il 1° luglio per parlare a una cerimonia che segna il 25° anniversario del passaggio del governo britannico alla Cina. Xi ha supervisionato una diffusa repressione dei diritti civili nella città dalle proteste a favore della democrazia nel 2019, in cui le voci di dissenso sono state incarcerate, costrette all’esilio o messe a tacere.

Xi Jinping effettuerà il suo primo volo internazionale dall’inizio della pandemia di COVID-19 nei prossimi mesi. (AFP)

Secondo i media russi, Xi parteciperà al vertice dell’Organizzazione per la cooperazione di Shanghai (SCO) in Uzbekistan, dove incontrerà Putin.

I due si sono incontrati l’ultima volta a Pechino a gennaio a Pechino, poche settimane prima dell’invasione russa dell’Ucraina.

In quell’occasione, hanno rilasciato una dichiarazione congiunta in cui dichiaravano che la loro relazione “non ha confini”. Da allora, Pechino si è rifiutata di criticare l’aggressione della Russia o addirittura di descriverla come un’invasione, mentre condanna le sanzioni contro Mosca e accusa gli Stati Uniti e la NATO di fomentare il conflitto.

Il presidente cinese Xi Jinping, a sinistra, e il presidente russo Vladimir Putin. (AFP)

Quali sono i rischi di andare all’estero?

Il partito, che non tollera alcuna opposizione, ha il controllo completo sulla politica, sui media e sui media, e Xi non deve affrontare minacce aperte. Tuttavia, a volte ha alimentato il risentimento per il suo consolidamento del potere, un forte rallentamento dell’economia, un’incessante campagna anticorruzione contro gli oppositori politici e dure misure “zero COVID” che impongono severi blocchi, quarantene, test e maschere che hanno influenzato il economia e società.

Allo stesso tempo, le relazioni con gli Stati Uniti, l’Australia e la maggior parte dell’Europa si sono deteriorate a causa della situazione dei diritti umani della Cina, della sua diplomazia spesso falsa, delle affermazioni di sovranità nel Mar Cinese Meridionale e delle minacce di attaccare Taiwan. Insieme alle preoccupazioni sui viaggi per il coronavirus, tutti questi fattori hanno contribuito all’apparente riluttanza di Xi a viaggiare all’estero per visite ufficiali e raduni internazionali.

Il presidente cinese Xi Jinping, a destra, e il presidente russo Vladimir Putin parlano durante il loro incontro a Pechino, Cina, venerdì 4 febbraio 2022.
Xi incontrerà il suo omologo russo Vladimir Putin. (AFP)

Cos’è l’Organizzazione per la cooperazione di Shanghai e cosa spera di ottenere Xi?

Oltre alla Russia, la Cina domina l’Organizzazione per la cooperazione di Shanghai, composta da otto membri, che comprende anche la maggior parte degli ex paesi sovietici dell’Asia centrale, India e Pakistan. La Cina ha utilizzato il blocco per espandere la sua influenza nel cortile di Mosca, anche partecipando a esercitazioni militari multinazionali che mostrano le capacità delle sue forze armate in rapida modernizzazione. La Cina vede anche questo raggruppamento come un contrappeso alle alleanze NATO e USA nella regione Asia-Pacifico.

La dinamica nella regione, tuttavia, è cambiata negli ultimi mesi, con il ritiro degli Stati Uniti dall’Afghanistan e l’invasione russa dell’Ucraina che hanno ottenuto nel migliore dei casi un tiepido sostegno dalla maggior parte degli altri membri della SCO. Xi potrebbe sperare che un incontro con Putin rafforzerà la percezione interna di lui che resiste all’opposizione occidentale alla guerra in Ucraina e migliorerà le sue credenziali nazionaliste in un momento in cui le relazioni con gli Stati Uniti sono sempre più tese su commercio, tecnologia, Taiwan e altre questioni.

READ  Valutazione della campagna offensiva ISW russa, mappa e aggiornamento al 29 ottobre 2023

Appena prima del congresso del partito, la visita all’estero dimostrerà che Xi è fiducioso nella sua posizione e sostegno tra i 96 milioni di membri del partito, i suoi sei colleghi del Comitato permanente del Politburo e i leader del potente ramo militare del partito, l’Esercito popolare di liberazione. .

Come al solito, la festa rimane avvolta nel segreto e il viaggio dei massimi dirigenti non viene quasi mai annunciato fino all’ultimo minuto, o addirittura non annunciato fino al ritorno dai loro viaggi.

La gente cammina intorno ai veicoli militari russi distrutti installati nel centro di Kiev, Ucraina, mercoledì 24 agosto 2022. Le autorità di Kiev hanno vietato raduni di massa nella capitale fino a giovedì per paura degli attacchi missilistici russi.  Il Giorno dell'Indipendenza, come il segno dei sei mesi della guerra, cade mercoledì.  (Foto AP/Evgeniy Maloletka)
La Cina non ha abbandonato la Russia a causa della sua invasione dell’Ucraina. (AFP)

Cosa sappiamo dei piani di viaggio di Shi?

L’ambasciatore russo in Cina Andrei Denisov è stato citato dall’agenzia di stampa ufficiale russa TASS dicendo che Xi e Putin si incontreranno nella città uzbeka di Samarcanda il 15-16 settembre.

Xi dovrebbe anche partecipare a un vertice del Gruppo dei 20 principali paesi ricchi e in via di sviluppo in Indonesia a metà novembre, consolidando la posizione della Cina come seconda economia più grande del mondo e anello chiave nelle catene di approvvigionamento di beni, dai telefoni cellulari alle lavastoviglie.

Separatamente, la Cina ha detto alla Thailandia che Xi avrebbe partecipato a un incontro a Bangkok della Cooperazione economica Asia-Pacifico poco dopo il G-20, “se non fosse occupato con altre responsabilità”.

Molti leader uniscono un viaggio all’APEC e al G20. La Cina non ha confermato che Xi parteciperà a nessuno dei due raduni.

La Cina accusa gli Stati Uniti di “bullismo di navigazione”