Febbraio 27, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Le imprese italiane cercano una soluzione alternativa in Lussemburgo per beneficiare del credito privato

Le imprese italiane cercano una soluzione alternativa in Lussemburgo per beneficiare del credito privato

Per anni, le leggi italiane sulla ristrutturazione del debito, favorevoli ai mutuatari, hanno limitato l’accesso delle sue aziende a miliardi di euro di capitale prontamente disponibili per i colleghi di altre parti del continente. La situazione potrebbe iniziare a cambiare grazie a una complessa soluzione alternativa tramite il Lussemburgo che è stata testata lo scorso anno su uno dei più grandi accordi di prestito diretto del paese.

Questo meccanismo sposta le conseguenze legali da un potenziale default al Granducato, dove è più facile per un finanziatore privato rilevare rapidamente la società in difficoltà e risanarla.

Secondo fonti a conoscenza della struttura dell'accordo che hanno parlato con Bloomberg l'anno scorso, quando Intermediate Capital Group Plc, Apollo Global Management e JPMorgan Chase & Co hanno prestato 700 milioni di euro al produttore tessile Gruppo Florence per finanziare un'acquisizione da parte di Permira. condizione di anonimato. Ora sta guadagnando slancio e potrebbe essere sul tavolo per i prossimi accordi, hanno detto le persone.

“Uno dei grandi obiettivi di questa nuova struttura è quello di destigmatizzare le strutture finanziarie italiane in quanto ostili agli investitori”, ha affermato Lorenzo Vernetti, partner dello studio legale PedersoliGattai, che ha fornito consulenza in operazioni di questo tipo.

etereo

In base a questa soluzione alternativa, tutte le azioni del mutuatario vengono dematerializzate – il che significa che non sono più supportate da certificati azionari – e trasferite a un’entità con sede in Lussemburgo. Viene quindi fornito un pegno ai finanziatori diretti che consente loro di rilevare l'entità in caso di default del mutuatario italiano.

Questa disposizione non è stata completamente testata in uno scenario ipotetico, e non vi è alcuna indicazione se l'attuazione sarà contestata o ritardata a causa delle azioni intraprese nei tribunali italiani, hanno detto alcune persone che hanno familiarità con la questione. Ma per i finanziatori privati, è molto più attraente della situazione attuale, in cui i mutuatari ottengono un differimento sugli impegni azionari una volta che una società richiede la tutela giudiziaria dai creditori.

READ  Mercati europei aperti alla chiusura, movimenti di borsa, notizie e dati

In caso di successo, il meccanismo, chiamato Lux Intangible Pledge, potrebbe rappresentare uno sviluppo tempestivo per le aziende italiane, che avvertono il colpo del balzo dell’inflazione e dei tassi di interesse.

Cerco debiti

Tradizionalmente, le banche locali hanno fornito la maggior parte dei prestiti a leva nel paese, in gran parte grazie alle forti relazioni esistenti con mutuatari e sponsor. Ma sono diventati più avversi al rischio, creando un’opportunità per i finanziatori diretti di intervenire.

La soluzione alternativa prevede che le azioni effettive rimangano presso le società italiane, mentre le azioni dematerializzate siano registrate presso l'entità lussemburghese. Ai fondi dei creditori vengono solitamente dati pegni sia sulle quote italiane che su quelle lussemburghesi, ma se vogliono evitare le restrizioni della legge italiana, dovranno utilizzare il pegno lussemburghese per assumere il controllo della società in caso di default.

L’impegno di Lux “offre ai mutuatari facilità finanziaria e ai finanziatori la possibilità di rendere più efficiente qualsiasi potenziale processo di esecuzione”, ha affermato Martino Moroner, responsabile del debito privato per l’Italia presso Tikehau Capital, una società di gestione patrimoniale con sede a Parigi, che ha aperto negozi in Italia nel 2015. “Si allinea con le esigenze di entrambe le parti. Ciò potrebbe davvero aiutare gli istituti di credito privati ​​stranieri ad aprirsi alle aziende italiane.”

©2024 Bloomberg L.P