Maggio 19, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Le dimissioni di Gatland sono state respinte dopo la sconfitta del Galles contro l'Italia

Le dimissioni di Gatland sono state respinte dopo la sconfitta del Galles contro l'Italia

Warren Gatland si è offerto di dimettersi dopo che il Galles ha vinto il suo primo cucchiaio di legno del Sei Nazioni dal 2003 come ultimo classificato, ma è stato respinto.

Ha detto che il Galles ha toccato il “fondo” dopo la sconfitta per 24-21 di sabato contro l'Italia a Cardiff – la settima sconfitta casalinga consecutiva nel Sei Nazioni – e ha presentato le sue dimissioni all'amministratore delegato della Welsh Rugby Union Abby Tierney dopo la finale. Fischio.

Guarda tutte le partite del Super Rugby Pacific in diretta su Stan Sport. Inizia subito la prova gratuita del gioco

Il 60enne neozelandese ha un contratto fino alla Coppa del Mondo 2027, iniziando un secondo periodo come capo allenatore del Galles nel dicembre 2022.

Alla domanda se volesse restare fino al 2027, Gatland ha risposto: “Sì, certo, ho preso questo impegno.

Nello spogliatoio ho detto ad Abhi: “Se vuoi che mi dimetta, sono più che felice di farlo”.

“Ha detto: 'Cazzo, questa è l'ultima cosa che voglio, è quello di cui ho davvero paura.'

“Ma posso assicurarvi che andremo a rivedere la situazione con molta attenzione. Abbiamo già fatto alcune revisioni e lavoreremo sulle aree che necessitano di miglioramenti.”

L'Italia ha concluso la sua eccezionale stagione al Sei Nazioni vincendo a Cardiff contro un Galles terribilmente scarso, che ha segnato tre mete nel finale ma è comunque scivolato verso la quinta sconfitta consecutiva.

Sabato l'Italia ha segnato mete grazie all'ala di origine australiana Monty Ioane e al terzino Lorenzo Boni.

La giovane squadra del Galles perderà gran parte della sua esperienza a causa del defunto George North, che si sta ritirando, con una sconfitta deprimente nel Test rugby mentre ottengono punteggi nel finale grazie alla prostituta Elliott Dee, al lock Will Rowlands e al centro Mason Grady. Il secondo migliore della giornata.

READ  Pastifio Sandro, un raffinato droghiere italiano – con un focus sulla pasta fresca – del Gruppo Umberto

Per la prima volta nel Sei Nazioni hanno ottenuto due vittorie e un pareggio in cinque partite e 11 punti, il massimo ottenuto in una stagione, grazie alla loro rinascita sotto la guida del nuovo allenatore dell'Argentina Gonzalo Quesada.

“O tutto o noi”, ha detto il capitano dell'Italia Michele Lamarro. “Ma vogliamo ottenere di più, abbiamo avuto una buona competizione ma sappiamo che possiamo fare meglio.

“Abbiamo attraversato momenti difficili e ora dobbiamo festeggiare quelli belli”.

L'Italia ha segnato ancora una volta la prima meta del primo tempo con il figlio di Michael Linnock, Lewis, che guidava la linea gallese con un'eccellente pausa dalla propria metà campo. Ione a pattinare.

Gli ospiti erano in vantaggio per 11-0 all'intervallo, ma il Galles ha acquisito slancio all'inizio del secondo tempo grazie all'ala Rio Dyer e al mediano di mischia Tomos Williams, ma la situazione si è conclusa quando Adam Beard è stato penalizzato per un ruolo al collo in un ruck.

Un errore non forzato si è intensificato quando l'Italia è andata dall'altra parte del campo e ha segnato una seconda meta grazie a una brillante corsa di Pani, mentre gli ospiti hanno tagliato a lato i loro ospiti.

Il Galles è tornato in partita segnando i primi punti al 64'.