Agosto 4, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Le applicazioni sanitarie e paramediche sono la raccolta dei dati

Health and quasi-medical apps

Sono state analizzate oltre 100 app sanitarie e paramediche gratuite ea pagamento sull’App Store di Apple per raccogliere dati. Per la maggior parte, raccolgono più dati di quelli necessari per svolgere il lavoro. Queste app includevano salute, fitness, fertilità, dieta, sonno, yoga e ciclismo.

Ora non è solo Apple: anche Google Play ha molte di queste app. Il Ricerca Arriva in un momento particolare alla luce dell’aggiornamento iOS di Apple che richiede di concedere le autorizzazioni a ciascuna app separatamente.

Incentrato sulle politiche sulla privacy di ciascuna app. Le app a pagamento sono state preferite perché ci sono molte backdoor nelle app gratuite o gratuite.

Ecco un’avvertenza generale sulla salute e sulle applicazioni paramediche.

Quali autorizzazioni concedere? Il meno possibile. Ad esempio, perché Fitbit (ora di proprietà di Google) e GoogleFit sono due delle app intrusive più sane quando tutto ciò per cui puoi usarle è un contapassi? Perché Down Dog ha bisogno di sapere così tanto quando si tratta di un’app per l’insegnamento dello yoga? Anche le app dietetiche sono tra le più invadenti.

Qualsiasi app a pagamento che richiede la creazione di un account e l’accesso avrà il minimo

  • Sostantivo
  • e-mail
  • Telefono
  • Indirizzo (ha già i dettagli sulla posizione GPS / Wi-Fi)
  • Dati di pagamento
  • Informazioni sul dispositivo
  • Registrazione audio (spesso utilizzata per verificare MFA)

Molte app contengono domande obbligatorie per completare il tuo profilo: se l’app non ne ha bisogno, non provarle.


  • Età e sesso
  • Occupazione
  • Lingua parlata
  • La lunghezza e il peso
  • Taglia di scarpe e cappello
  • Esercizio o dettagli sull’esercizio
  • Sport e hobby (giocando o guardando)
  • Il ciclo mestruale nelle femmine
  • Programma del sonno (o prendilo dal tuo smartwatch)
READ  Niente Orecchio (1) - Recensione 2021

Se utilizzi i social media per accedere, tutti i dati verranno passati attraverso la linea (a Facebook, ad esempio) per verificare la tua identità. Ma significa anche che potrebbe chiederlo

  • Dettagli di familiari e amici (per impostare obiettivi e gruppi di amici – Facebook scarica il file dei contatti e lo utilizza per connetterti con gli altri)

Sfortunatamente, la ricerca non è stata in grado di individuare il cloud, il paese di origine dello sviluppatore dell’applicazione, né di analizzare i “termini di utilizzo” in modo più dettagliato, il che potrebbe anche mascherare la stampa fine.

Perché questo è importante per le applicazioni sanitarie e paramediche?

In generale, non vuoi che i dati personali siano di pubblico dominio.

La maggior parte di queste app vende i tuoi dati a Facebook, soprattutto se partecipi a classifiche e sfide di squadra. Non è positivo perché Facebook è l’app più affamata di dati del pianeta, e tu lo sei Non ci si può fidare. # Elimina Facebook

Altri vendono i dati ad aziende che possono utilizzarli. Ad esempio, le compagnie di assicurazione sulla salute e sulla vita vogliono che tu sappia. Alcuni vendono a reti di medici o peggio – negozi di bambini – per aumentare gli affari.

Alcuni vendono a intermediari che vendono i tuoi dati ad altri che, se combinati con altri dati, possono rivelare la tua identità – in altre parole, l’app che stai utilizzando potrebbe essere la chiave per demistificare il tuo profilo.

E alcuni vendono dati al dark web per avvicinare il tuo profilo.

Altre app hanno uno scopo nascosto. Femm, un’app per la fertilità finanziata da attivisti anti-aborto e anti-gay, “solleva dubbi sulla sicurezza e l’efficacia della contraccezione ormonale”.

READ  Kim Norman e Jonathan Mandel vengono promossi nella nuova struttura di vendita di audio digitale di SCA

Cosa fai quando ordini iPhone da Apple?

In primo luogo, nessuna app dovrebbe raccogliere dati tutto il tempo, quindi consento solo l’autorizzazione dell’app a farlo quando la uso. Nessuna applicazione dovrebbe essere autorizzata a essere eseguita in background.

In secondo luogo, se un’app richiede più del necessario per svolgere il suo lavoro, nega l’autorizzazione. Ad esempio, quando ti chiede di scattare una foto e registrare la tua voce significa che possono accedere alla tua fotocamera e al microfono.

Non utilizzare mai gli accessi ai social media: usa sempre il tuo indirizzo email “spazzatura” e una password complessa. In questo modo, se l’app è stata hackerata, riceverai una notifica.

Non rispondere mai a questionari che richiedono dettagli al di fuori di ciò di cui hai bisogno. Se lo fai, l’aggiunta di autorizzazioni potrebbe essere un segreto come l’accesso a un contapassi o il collegamento ad altre app.

Leggi l’informativa sulla privacy – sì, conosci le lettere minuscole di 5.000 parole.

Guarda il pedigree degli sviluppatori di app. Solo perché è sull’App Store di Apple non significa che sia buono. Può provenire da un paese del terzo mondo. Può indirizzare gli annunci e persino rubare la tua identità.