Novembre 27, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La tecnologia al plasma può sostituire uno dei materiali più rari al mondo

La tecnologia al plasma può sostituire uno dei materiali più rari al mondo

Il plasma del dottor Behnam Akhavan. Credito: Dr. Behnam Akhavan

“Quando cambi la trasparenza di una finestra intelligente elettronica o indossabile, il dispositivo elettrico fa il lavoro”, ha affermato il dott. Akhavan.

“Finora, questi dispositivi si sono basati in genere su materiali come l’indio delle terre rare per svolgere il lavoro. Quello che abbiamo creato è il sogno del produttore: una tecnologia che elimina la necessità di indio e utilizza invece una struttura a tre strati progettata con plasma che è molto più economico da produrre.”

Le prime iterazioni della tecnologia sono state prodotte per la prima volta nel 2019, utilizzando un nuovo metodo di deposizione di ossido di tungsteno noto come “HiPIMS” (la tecnologia al plasma utilizzata per creare questo materiale). Ora, al posto di uno strato di ossido di tungsteno nudo, il gruppo ha sviluppato un nanocomposito di ossido di tungsteno e argento. Questo approccio basato sulla nanotecnologia consente ai dispositivi elettrici di cambiare colore in modo efficiente e rapido in base alla domanda dell’utente.

Anche il rivestimento al plasma è trasparente e conduttivo. È costituito da uno strato di argento circa 10.000 volte più sottile della larghezza di un capello umano, racchiuso tra due sottili strati di ossido di tungsteno decorato con nanoparticelle d’argento.

“Questi rivestimenti prodotti al plasma possono quindi essere applicati a carte elettroniche, smartphone e finestre di vetro e possono essere oscurati utilizzando una piccola corrente elettrica”.

Pubblicità

Non c’è conflitto di interessi da condividere. La ricerca è stata finanziata dall’Università di Sydney e dall’Australian Research Council.